Home » Migliori broker per trading su Bitcoin
Scritto da Emmanuel Ifeanyi
Emmanuel Ifeanyi Ekwomadu è uno scrittore di contenuti finanziari specializzato in trading di Forex, Azioni e Criptovalute. È la persona dietro la maggior parte delle recensioni dei broker che troverete su BestBrokers.com.
, | Tradotto da Luca Mele
Luca Mele è un traduttore professionista specializzato in vari argomenti, tra cui investimenti e trading con diversi strumenti come forex, azioni, criptovalute e materie prime.
, | Aggiornato: Maggio 20, 2024

I Bitcoin hanno introdotto una nuova era di transazioni decentralizzate più di tredici anni fa. Nonostante ciò, continuano ad attrarre trader e investitori di tutto il mondo per il loro potenziale di fornire rapidi profitti grazie ai rapidi movimenti di prezzo. Il precursore di tutte le criptovalute è disponibile per il trading online, ma il numero di broker a disposizione potrebbe farti entrare in confusione.

Bitcoin

Noi di BestBrokers.com abbiamo come obiettivo quello di facilitare e semplificare il processo di selezione, aiutandoti a trovare un broker di Bitcoin affidabile che si adatti al tuo stile, alle tue esigenze e ai tuoi obiettivi di trading. Per questo motivo, mettiamo a disposizione dei nostri lettori un’ampia raccolta di recensioni di broker oneste, complete e basate sui fatti. Il nostro lavoro è basato su due diligence, impegno costante e ricerca dettagliata.

I membri del team di BestBrokers.com si occupano di trading di Bitcoin e analisi dei broker fin dagli inizi di questa criptovaluta. Sappiamo cosa serve per fornire le informazioni di cui hai bisogno per fare una scelta informata di un broker. Inoltre, il team rivede regolarmente i siti di trading consigliati per verificare eventuali modifiche o miglioramenti, in modo da garantire ai nostri lettori l’accesso a informazioni accurate e aggiornate in ogni momento.

Migliori broker di Bitcoin

  1. REGOLAMENTAZIONE
    FCA (Regno Unito), ISA (Israele), ASIC (Australia), CySEC (SEE), FSCA (Sudafrica), FSC (Isole Vergini Britanniche), FSA (Giappone), CBI (Irlanda), FSRA (Abu Dhabi)
    SPREAD / TARIFFE SU BTC
    0,20% over-market per BTC/USD, 0,30% over-market per BTC/EUR e BTC/JPY, 2% over-market per BTC Gold
    LEVA SU BTC
    2:1 per clienti UE; fino a 25:1 per clienti professionisti e non-UE; 5:1 per BTG/USD su account professionali
    MARGINE SU BTC
    50% su account al dettaglio e 4% su account professionali per BTC/USD
    ALTCOIN SUPPORTATI
    Ripple, Litecoin, Ether, Stellar, Dash, Bitcoin Cash, Solana, Polygon, Shiba Inu, IOTA, NEO, Dogecoin, EOS, Uniswap, Chainlink
    NAZIONI CON RESTRIZIONI
    USA, Nuova Zelanda, Belgio, Cuba, Siria, Iran
    I CFD sono strumenti complessi e comportano un rischio elevato di perdere rapidamente denaro a causa della leva finanziaria. Il 71% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando fa trading su CFD con questo fornitore. Devi valutare se hai capito come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre l'alto rischio di perdere il tuo denaro.

    AvaTrade brilla nel settore del trading online come un broker conveniente, affidabile e diversificato che opera rispettando le autorità di regolamentazione ASIC, CySEC, FCA e FSA. Considerato un sito di trading a basso rischio, AvaTrade si rivolge a 300.000 clienti soddisfatti in tutto il mondo con diversi strumenti finanziari come forex, indici, titoli azionari, materie prime e obbligazioni.

    Anche Bitcoin è disponibile per trading presso questo broker: i clienti possono scegliere tra vari mercati, tra cui BTG/USD, BTC/USD, BTC/EUR e BTC/JPY. Il trading di CFD su Bitcoin è un’opzione per i clienti al dettaglio di AvaTrade, che possono usufruire di una leva massima di 2:1. I professionisti e i clienti che risiedono al di fuori dell’Unione Europea possono accedere a rapporti di leva più elevati per trading di Bitcoin. Possono amplificare le loro posizioni con tassi fino a 25:1.

    Gli spread su Bitcoin partono generalmente dallo 0,20% sopra il mercato, ma i costi esatti incorporati nelle operazioni variano a seconda dei simboli. Oltre a Bitcoin, AvaTrade supporta una vasta gamma di altcoin per creare maggiori opportunità di trading per i clienti che riescono a gestire la volatilità. Le opzioni più popolari includono Ripple, Ether, Litecoin, Bitcoin Cash e Stellar.

    I clienti di AvaTrade possono finanziare i loro conti reali con diverse soluzioni sicure, come Visa, Mastercard, WebMoney, Neteller, Skrill e trasferimenti bancari. I depositi minimi partono da 100 $, ma hai la possibilità di provare il broker tramite un account demo gratuito.

  2. REGOLAMENTAZIONE
    FCA (Regno Unito), CySEC (SEE), ASIC (Australia), NDB (Paesi Bassi), FSAS (Seychelles), SIPC, FINRA, FinCEN (Stati Uniti), GFSC (Gibilterra)
    SPREAD / TARIFFE SU BTC
    Spread di 0,75% over-market per Bitcoin
    LEVA SU BTC
    2:1 per account al dettaglio regolamentati da ESMA e ASIC
    MARGINE SU BTC
    50% per account al dettaglio, 5% per account professionisti
    ALTCOIN SUPPORTATI
    Ether, Bitcoin Cash, Dash, Litecoin, Ripple, Ethereum Classic, Cardano, IOTA, Stellar, EOS, NEO, Tronix, Binance Coin, Tezos, Zcash, Polkadot, Dai, Chainlink, Compound, Dogecoin, Uniswap, Filecoin, Algorand, Cosmos, Spark, Polygon, Solana, Shiba, Celo, Synthetic e altri
    NAZIONI CON RESTRIZIONI
    Giappone, Canada, Cina, Cuba, Crimea, Egitto, Hong Kong, Indonesia, India, Macao, Kenya, Nuova Zelanda, Montenegro, Nigeria, Russia, Panama, Arabia Saudita, Serbia, Ucraina, Sudafrica, Turchia, Tanzania, Liberia, Bahamas, Albania e altre
    I CFD sono strumenti complessi e comportano un rischio elevato di perdere rapidamente denaro a causa della leva finanziaria. Il 68% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando fa trading su CFD con questo fornitore. Devi valutare se hai capito come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre l'alto rischio di perdere il tuo denaro.

    Fondata nel 2007, eToro è un’apprezzata società fintech israeliana che offre servizi di trading su diverse classi di asset. Leader nel settore dei servizi di social trading, eToro fornisce servizi ai clienti con l’autorizzazione di FCA, ASIC, FinCEN e CySEC. I clienti hanno a disposizione un’impressionante varietà di strumenti di trading, tra cui oltre 30 materie prime, 2.700 titoli azionari, 49 coppie di valute, 13 indici e 260 ETF.

    La società si rivolge ai trader di criptovalute con un’ampia scelta di 45 valute decentralizzate. Oltre a Bitcoin, puoi investire in una serie di altre importanti criptovalute come Litecoin, Solana, Ripple, Ether, Stellar, Dogecoin e Polygon. Su eToro è inoltre possibile fare trading su oltre cento criptovalute.

    Il broker si distingue in un campo affollato di concorrenti grazie alla combinazione di diverse funzioni per le criptovalute in un’unica soluzione. I clienti potranno usufruire di un wallet di criptovalute, di una piattaforma di trading facile da usare e di un exchange di criptovalute. I trader professionisti e istituzionali possono acquistare e vendere criptovalute tramite eToroX, il software di exchange brevettato del broker.

    Il wallet eToro Money è un altro servizio esclusivo del broker. Permette agli utenti di memorizzare, ricevere e spostare valute decentralizzate tramite indirizzi unici e completamente privati sulla blockchain. Infine, ma non meno importante, eToro facilita il trading di Bitcoin a margine attraverso i CFD con un limite massimo di leva al dettaglio di 2:1.

  3. REGOLAMENTAZIONE
    CySEC (SEE), FCA (Regno Unito), FSAS (Seychelles), ASIC (Australia), FMA (Nuova Zelanda), MAS (Singapore), ISA (Israele), FSCA (Sudafrica)
    SPREAD/TARIFFE SU BTC
    0,30% sopra il mercato per BTC/USD
    LEVA SU BTC
    2:1 per clienti retail nell'UE e in Australia
    MARGINE BTC
    50% margine iniziale e 25% margine di mantenimento per BTC/USD
    ALTCOIN SUPPORTATI
    Ethereum, Litecoin, Solana, VeChain, Chainlink, Uniswap, Axie Infinity, Polkadot, Polygon, Bitcoin Cash, NEO, EOS, IOTA, Stellar
    RESTRIZIONI PER I PAESI
    Canada, USA, Siria, Iran, Cuba e altri
    Avviso di Rischio: I CFD sono strumenti complessi e comportano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Il 77% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD con questo fornitore. Dovreste considerare se comprendete come funzionano i CFD e se potete permettervi di prendere l'alto rischio di perdere il vostro denaro.

    Plus500 è uno dei più grandi broker per il trading di criptovalute e Bitcoin che accetta clienti con sede in Italia. Completamente regolamentato in diverse giurisdizioni di primo livello, il broker serve oltre 400.000 clienti al mese e ha gestito più di 82 milioni di posizioni aperte nel 2023. Il volume di trading per lo stesso anno ammontava a $1.700 miliardi. Plus500 facilita il trading di criptovalute tramite una gamma di piattaforme intuitive per mobile e desktop che offrono vari strumenti utili.

    Con questo broker, puoi fare trading delle valute decentralizzate più popolari al mondo, tra cui Bitcoin, Bitcoin Cash, Solana, Polkadot, Ethereum, Litecoin e Cardano. I clienti italiani che creano conti retail possono amplificare i loro trade di criptovalute con una leva fino a 2:1. I trader di Bitcoin possono meglio controllare i loro guadagni e perdite con l’aiuto di ordini di stop loss, stop garantito e trailing stop, tra gli altri.

    Gli spread per il trading di Bitcoin partono da 0,30% sopra il mercato, con requisiti di margine del 25% per mantenere le posizioni con leva. Le commissioni di finanziamento rollover sono applicate per i trade con leva che rimangono aperti durante la notte. I trader che fanno rollover sui trade di acquisto BTC/USD incorreranno in addebiti del -0,0506%, mentre quelli che fanno rollover sulle posizioni di vendita per la stessa coppia saranno addebitati in media del -0,0281%. I clienti con conti live possono finanziarli tramite PayPal, Skrill, Mastercard, Visa e bonifici bancari diretti.

  4. REGOLAMENTAZIONE
    CySEC (SEE), FCA (Regno Unito), AFSL (Australia), FSA (Seychelles), EFSA (Estonia), JSC (Giordania)
    SPREAD/TARIFFE SU BTC
    Spread medi di 0,3 per BTC/USD, nessuna commissione
    LEVA SU BTC
    2:1 per trader retail europei o australiani e 10:1 sui conti professionali per la coppia BTC/USD (i rapporti di leva variano tra le coppie cripto/fiat)
    MARGINE MINIMO BTC
    0,5 per clienti retail, 0,1 per professionisti
    ALTCOIN SUPPORTATI
    Ether, Ripple, Litecoin, Bitcoin Cash, Dogecoin, Solana, Cardano, Algorand, Cosmos (Atom), Dogecoin, Polkadot, Dash, EOS, Ethereum Classic, Kusama, Chainlink, Polygon, Uniswap, Stellar, Monero, Zcash
    RESTRIZIONI PER I PAESI
    Giappone, Canada, Stati Uniti
    Avviso di Rischio: I CFD sono strumenti complessi e comportano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Il 75% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD con questo fornitore. Dovreste considerare se comprendete come funzionano i CFD e se potete permettervi di prendere l'alto rischio di perdere il vostro denaro.

    Admirals è un broker molto populare in Italia che fornisce servizi di trading online di alta qualità dal 2001. Continua a godere di una reputazione eccellente tra i trader italiani grazie ai suoi spread competitivi, alle opzioni di conto flessibili e alla superba esecuzione degli ordini. Il broker offre piattaforme di trading come MT4, MT5, WebTrader e MT Supreme Edition.

    I trader retail che si registrano ad Admirals beneficeranno di un programma di compensazione degli investitori, protezione del saldo negativo e conti completamente segregati. Il broker offre accesso immediato ai mercati globali, permettendo ai clienti di negoziare forex, azioni, indici, materie prime e obbligazioni.

    Anche le valute digitali sono ben rappresentate presso Admirals, dove i trader troveranno molte opzioni oltre al Bitcoin. Da Solana e Cardano a Ether e Litecoin, puoi ottenere una maggiore esposizione ai mercati delle criptovalute tramite prodotti derivati come i CFD. I limiti di leva sulle coppie popolari come BTC/USD sono di 2:1 per i clienti retail, mentre i professionisti possono aumentare la loro esposizione fino a rapporti di 10:1.

    La scelta è davvero vasta, con 10 cross crypto e oltre 30 coppie cripto-fiat. Il trading di criptovalute in movimento è un processo senza soluzione di continuità grazie alle app intuitive di Admirals per dispositivi iOS e Android. Le applicazioni offrono agli utenti l’accesso a oltre 7.500 mercati e sono disponibili in cinque lingue: inglese, tedesco, spagnolo, arabo e francese.

La nostra metodologia e procedura di recensione meticolosa

Durante la procedura di recensione, applichiamo una metodologia approfondita che abbiamo sviluppato noi stessi. I nostri revisori si basano su un approccio strutturato e olistico, in base al quale valutano le prestazioni di ciascun broker di Bitcoin in diverse aree di valutazione, ognuna con molteplici variabili.

In base a queste variabili, i broker ottengono punti per ogni singola categoria. Quindi, i risultati vengono sintetizzati in un punteggio finale che pubblichiamo sopra ogni recensione. Di seguito descriviamo gli aspetti che esaminiamo durante il nostro processo di valutazione dei broker.

  1. Panorama legale e normativo

    La prima cosa che verifichiamo è quale autorità finanziaria controlla il broker. Verifichiamo i numeri di licenza pubblicati dal broker nei registri delle autorità di regolamentazione corrispondenti per confermare il suo stato di licenza attuale. I broker che sono in regola con diverse autorità di regolamentazione, come ASIC, FCA e CySEC, sono in prima posizione nella nostra lista.

  2. Tipi di account

    La seconda fase del nostro processo di recensione consiste nell’esaminare i tipi di account offerti da un determinato broker di Bitcoin. Dovrebbero esserci opzioni per i trader al dettaglio con un capitale limitato e per i professionisti con anni di esperienza nel trading e negli investimenti in criptovalute. L’importo minimo richiesto per creare un account e iniziare a fare trading è un altro aspetto da considerare. Se l’importo è troppo alto per gli investitori al dettaglio, ciò influisce negativamente sul punteggio di quest’area.

  3. Costi associati al trading di Bitcoin

    La fase successiva della procedura consiste nel compilare un elenco dei costi correlati al trading o meno, che si possono prevedere per il broker. I recensori controllano gli spread e le commissioni, confrontandoli con quelli di altri siti di trading per vedere come si comporta il broker rispetto alla concorrenza. Anche le commissioni per rollover notturno, inattività e ordini di stop garantiti sono da tenere in considerazione.

  4. Caratteristiche e funzionalità del software

    Analizziamo a fondo le piattaforme software implementate dai broker per scoprire e valutare tutte le loro caratteristiche. I recensori prestano molta attenzione alla gamma di strumenti per l’analisi fondamentale e tecnica, nonché all’usabilità e alla facilità d’uso delle piattaforme. Un’interfaccia ingombrante toglie punti al punteggio del broker per questa categoria.

  5. Compatibilità con dispositivi

    Al giorno d’oggi i trader vogliono avere la possibilità di monitorare e gestire le proprie posizioni in ogni momento. Le applicazioni native altamente funzionali per dispositivi iOS e Android fanno guadagnare ai broker punteggi più alti. Installiamo le applicazioni su più smartphone e tablet per verificare se si comportano come previsto su diverse versioni dei sistemi operativi.

  6. Criptovalute e classi di asset

    Successivamente, il team valuta le criptovalute disponibili per fare trading per verificare se sono abbastanza. Offrire solo Bitcoin non è sufficiente. I clienti devono avere anche la possibilità di operare con altre valute decentralizzate come ether, tether e ADA, tra le altre. Lo stesso vale per gli strumenti fiat e le classi di asset. Un broker con quotazioni su titoli azionari, obbligazioni, valute e materie prime si posizionerà più in alto nell’elenco delle nostre raccomandazioni.

  7. Qualità dell’esecuzione degli ordini

    Gli esperti di BestBrokers.com valutano attentamente la qualità dell’esecuzione degli ordini di ciascun broker. Un’esecuzione sufficientemente rapida è essenziale perché si traduce in un minore slippage e in una riduzione complessiva dei costi delle transazioni, soprattutto per i trader attivi e gli scalper che effettuano ordini a mercato.

  8. Metodi bancari accettati

    Dopo aver testato le piattaforme di trading su Bitcoin in demo, apriamo degli account reali con i broker, li finanziamo e poi preleviamo dal saldo per valutare correttamente la velocità delle transazioni. Prendiamo anche in considerazione il feedback di altri clienti, osservando eventuali reclami associati a ritardi nei pagamenti. La gamma di opzioni di deposito e prelievo disponibili è altrettanto importante per noi. I trader devono essere in grado di gestire il proprio saldo con i metodi di pagamento con cui si sentono più a proprio agio.

  9. Canali di comunicazione e assistenza clienti

    I recensori di BestBrokers entrano in contatto con i rappresentanti dell’assistenza di ogni sito per vedere come gestiscono le richieste e i problemi personalmente. Testano tutti i canali di comunicazione disponibili (più sono, meglio è) per valutare i tempi medi di risposta e la competenza del personale di supporto. I broker di Bitcoin con assistenza via chat 24/7 sono quelli che ottengono il punteggio più alto.

  10. Risorse di ricerca e formazione

    Le risorse formative non hanno lo stesso peso di altri parametri come la regolamentazione e la velocità di esecuzione, ma le consideriamo comunque durante la procedura di recensione. Le riteniamo importanti perché vanno a vantaggio dei trader Bitcoin principianti. La conoscenza e il processo decisionale informato sono i prerequisiti chiave del successo di ogni trader, per questo la disponibilità di webinar, video gratuiti, tutorial ed ebook può contribuire al punteggio di un broker.

  11. Misure di protezione degli investitori

    Tutti i broker regolamentati che abbiamo elencato attuano diverse misure per proteggere i clienti e i loro fondi. I trader di Bitcoin che hanno accesso alla leva finanziaria potranno beneficiare della chiusura del margine e della protezione del saldo negativo. Inoltre, i nostri esaminatori verificano il rispetto delle regole di segregazione dei fondi stabilite dalle autorità di regolamentazione. Un broker che deposita il denaro dei propri clienti in conti presso banche di primo livello è un punto a favore.

Perché fare trading di Bitcoin con broker online?

Il trading di Bitcoin offre una serie di vantaggi specifici che ne hanno favorito la crescita e la popolarità negli ultimi anni. Detto questo, devi avvicinarti a questa criptovaluta con cautela a causa della sua natura altamente volatile. Non dimenticare mai che la dedizione, la pazienza, le ricerche di mercato e la conoscenza sono i tuoi strumenti più potenti per il successo.

  1. Movimenti di prezzo veloci possono portare a rapidi profitti a breve termine

    Il Bitcoin è un ottimo strumento nelle mani di day trader e scalper abili che cercano di ottenere rapidi profitti a breve termine grazie a movimenti di prezzo veloci su questo mercato altamente volatile. L’elevata volatilità di questa criptovaluta crea maggiori opportunità di trading per gli investitori intelligenti, soprattutto nei periodi in cui i mercati tradizionali sono fermi.

  2. Possibilità di andare lunghi o corti

    I broker di Bitcoin ti offrono la flessibilità di prendere posizioni lunghe o corte, fatto che ti permette di guadagnare dai picchi e dai cali dei prezzi. Grazie a prodotti derivati come i futures e i contratti per differenza (CFD), non devi nemmeno possedere dei Bitcoin per operare. Puoi speculare e potenzialmente trarre profitto dalle sole fluttuazioni di prezzo.

  3. Decentralizzazione uguale maggiore autonomia del trader

    Le valute fiat standard sono soggette a diverse restrizioni e chi le possiede o fa trading non ha il pieno controllo del proprio denaro. Questo non è il caso delle criptovalute come il Bitcoin, la cui natura decentralizzata apre la strada a livelli più elevati di anonimato e sovranità. Nessun governo o istituto bancario ha il diritto di controllarle e di interferire con esse.

  4. Accesso 24 ore su 24 al mercato di Bitcoin

    I mercati forex e azionari chiudono durante i fine settimana e nelle festività più importanti come Capodanno e Natale. Al contrario, il mercato dei Bitcoin rimane sempre aperto per le contrattazioni, dandoti la possibilità di trarre profitto 24 ore su 24.

  5. Accesso alla leva

    Tutti i broker di alto livello facilitano il trading con strumenti derivati come i CFD, consentendoti di operare con margine e di ottenere un’esposizione completa al mercato grazie alla leva finanziaria. Grazie all’accesso alla leva finanziaria, puoi ampliare le dimensioni delle tue posizioni prendendo in prestito del capitale extra dal broker. Per quanto riguarda il Bitcoin, i broker regolamentati dall’UE e dall’Australia offrono rapporti di leva relativamente bassi, pari a 2 a 1, per mitigare l’enorme volatilità della criptovaluta.

  6. Costi di trading bassi

    A differenza della compravendita di criptovalute su exchange, i broker online ti permettono di entrare sul mercato di Bitcoin in modo relativamente conveniente. Alcuni dei broker che elenchiamo facilitano le transazioni di Bitcoin senza commissioni. Queste società traggono profitto dai margini di guadagno incorporati nei prezzi bid/ask, i quali in alcuni casi sono nominali.

Modi per fare trading di Bitcoin con broker online

Esistono vari modi per accedere al mercato di Bitcoin, i più comuni dei quali sono il trading spot e l’utilizzo di strumenti derivati come i contratti per differenza (CFD), le opzioni e i futures. Vediamo maggiori dettagli nelle sezioni sotto.

  1. Trading di Bitcoin spot

    Grazie al trading spot, detto anche trading a pronti, acquisti o vendi Bitcoin al prezzo sul mercato corrente. Il tuo scopo è quello di ottenere profitti dai movimenti sul mercato. I tuoi ordini vengono liquidati immediatamente e sei l’effettivo proprietario dei token che acquisti o vendi.

  2. CFD su Bitcoin

    I CFD sono prodotti derivati offerti da molti dei broker regolamentati che consigliamo. Ti permettono di sfruttare le fluttuazioni del prezzo del Bitcoin senza acquistare o possedere alcun token. Si aprono posizioni lunghe quando si ritiene che il valore dei token aumenterà o posizioni corte quando si ritiene che diminuirà. Puoi trarre profitto dalle sole differenze di prezzo. È anche possibile ampliare le proprie posizioni attraverso la leva finanziaria.

  3. Futures su Bitcoin

    I futures sono un altro strumento derivato che ti dà accesso alla leva finanziaria, permettendoti di ottenere un’esposizione al mercato senza possedere o detenere gli asset sottostanti. Questi contratti derivati consentono ai trader di assumere rischi sui prezzi futuri dei token. Hanno una durata limitata e in genere scadono ogni mese. Esistono anche contratti trimestrali che scadono dopo tre mesi e futures perpetui che non hanno una data di scadenza.

  4. Opzioni su Bitcoin

    Anche le opzioni su Bitcoin appartengono alla categoria dei prodotti derivati e ti danno il diritto di acquistare o vendere i token a un prezzo predefinito entro una data prestabilita, ma senza obbligarti a farlo. Le opzioni call ti danno il diritto di acquistare i token a un prezzo futuro prestabilito, mentre le opzioni put fanno l’opposto, cioè ti danno il diritto di vendere a un prezzo d’esercizio predefinito.

Broker di Bitcoin e piattaforme integrate

Il software utilizzato da un broker è la tua porta d’accesso al mercato di Bitcoin e criptovalute. Una buona piattaforma di trading facilita l’esperienza dell’utente e l’esecuzione senza problemi, oltre a fornire una gamma esaustiva di strumenti per l’analisi fondamentale e tecnica. Mentre alcuni broker sviluppano il proprio software internamente, molti preferiscono utilizzare piattaforme di terze parti consolidate, come quelle indicate sotto.


Icon MetaTrader 4 (MT4) – Essendo una delle piattaforme per trading online più vecchie, MT4 è il software preferito da broker e trader grazie all’ampia gamma di funzioni. Questa piattaforma all’avanguardia è stata realizzata da MetaQuotes Software ed è in uso dal 2005. È dotata di strumenti di consulenza esperti, molteplici indicatori tecnici, molti oggetti grafici e oltre un migliaio di segnali di trading.


Icon MetaTrader 5 (MT5) – Il successore di MT4 apre le porte al trading di diverse classi di asset, tra cui le criptovalute come Bitcoin ed Ethereum. Offre più funzionalità e caratteristiche come il trading algoritmico, i bot automatici e vari strumenti integrati per l’analisi sul mercato. Puoi usarla su qualsiasi dispositivo perché MT5 è completamente compatibile. Le applicazioni native di MT5 sono disponibili per il download gratuito su Google Play e App Store.


Icon NinjaTrader – NinjaTrader ti permette di sfruttare le opportunità sul mercato di Bitcoin, offrendoti la possibilità di aprire micro contratti futures per la criptovaluta più importante del mondo. Dispone di oltre cento indicatori e di strumenti avanzati per la creazione di grafici e per il backtesting delle strategie. Fornisce dati sul mercato in tempo reale grazie alla partnership con Coinbase.


Icon cTrader – Prodotta da Spotware Systems, cTrader ti offre la possibilità di aprire CFD con leva sulle criptovalute più popolari come Bitcoin, Ethereum, Ripple e Litecoin. La piattaforma è la preferita di molti trader di criptovalute, soprattutto grazie alla sua interfaccia ordinata e alla velocità di esecuzione fulminea. La funzione cTrader Copy (in precedenza cMirror) ti dà la possibilità di seguire trader esperti e di rispecchiare le loro posizioni e strategie nel tuo portafoglio.


Tipi di ordini con broker di Bitcoin

L’inserimento degli ordini sembra intuitivo a prima vista – devi premere il pulsante buy per aprire una posizione e poi chiuderla cliccando sul pulsante sell. Nonostante ciò, per avere il pieno controllo sulle tue operazioni in Bitcoin, devi andare oltre le consuete opzioni di ordine buy/sell.

Combinare diversi tipi di ordine può aiutarti a gestire meglio il rischio, a massimizzare i rendimenti e a ridurre al minimo le perdite nel caso in cui il mercato del Bitcoin subisca un forte calo. Di seguito ti elenchiamo alcuni dei tipi di ordine più diffusi tra i trader di criptovalute.


IconGli ordini a mercato sono istruzioni per acquistare o vendere immediatamente un determinato asset, in questo caso il Bitcoin, al prezzo sul mercato attualmente disponibile. Lo svantaggio è che non hai alcun controllo sul prezzo di esecuzione dell’ordine. Questo comporta un maggiore rischio di slippage sui mercati delle criptovalute in rapida evoluzione.


IconGli ordini stop sono progettati per proteggere le posizioni dei trader e contenere le loro perdite. Si attivano quando il prezzo dell’asset supera una determinata soglia. Una volta che ciò accade, si trasformano in ordini a mercato ordinari, che vengono eseguiti al miglior prezzo corrente.


IconGli ordini limite vengono eseguiti a prezzi predefiniti dal trader o migliori. Il broker di criptovalute non eseguirà l’ordine limite se i prezzi non raggiungono o superano il punto di prezzo limite predefinito. È anche possibile implementarli insieme agli ordini stop per proteggersi da enormi perdite nel caso in cui il mercato del Bitcoin subisca improvvisi e drammatici ribassi.


IconGli ordini take profit appartengono alla categoria degli ordini limite. I trader li utilizzano quando vogliono chiudere le loro posizioni a un prezzo specifico per ottenere un determinato obiettivo di profitto. Questo tipo di ordine va a vantaggio di coloro che cercano di trarre profitti rapidi da impennate dei prezzi di Bitcoin.


IconGli ordini trailing stop sono molto efficaci nella gestione del rischio e nell’ottimizzazione dei profitti. Ti permettono di continuare ad accumulare guadagni fino a quando il mercato non si rivolta contro di te. Solitamente, i trader li utilizzano quando hanno già aperto posizioni favorevoli. Gli ordini trailing stop ti aiutano a bloccare i profitti senza limitarli. Allo stesso tempo, impongono dei limiti alle tue potenziali perdite, permettendoti di cavalcare le tendenze favorevoli e di avere a portata di mano un’efficace strategia di uscita.


Costi dei broker di Bitcoin da considerare

I costi del trading di Bitcoin possono essere piuttosto elevati su exchange e broker non regolamentati, per questo ti consigliamo di utilizzare sempre i servizi di broker autorizzati come quelli della nostra lista. I trader di Bitcoin possono trovare una panoramica delle tariffe più comuni da considerare sotto.

  1. Gli spread rappresentano le discrepanze tra i prezzi bid / ask, ovvero i costi incorporati nelle quotazioni dei broker.
  2. Le commissioni vengono addebitate da alcuni broker in aggiunta o al posto dello spread bid / ask. Si applicano per ogni operazione, fatto che significa che dovrai pagarle sia quando aprirai che quando chiuderai le tue posizioni. Le commissioni sono solitamente una percentuale del valore delle tue posizioni.
  3. I costi di rollover vengono applicati quando vuoi estendere le tue posizioni a leva non completate alla fine della giornata di trading. Chiamato anche swap, il rollover può essere positivo o negativo, a seconda che abbia una posizione lunga o corta. I broker sono soliti rinnovare le posizioni con leva finanziaria ogni giorno fino a quando non vengono completate o chiuse dai trader.
  4. Le tariffe per gli ordini stop garantiti sono il premio che devi pagare per avere il lusso di chiudere le tue posizioni al prezzo richiesto, indipendentemente dalla volatilità sul mercato. Questi ordini eliminano il rischio di slippage e sono un ottimo strumento per la gestione del rischio. Alcuni broker addebitano questo premio in anticipo, mentre altri lo addebitano solo quando lo stop garantito viene attivato.
  5. Le tariffe di inattività vengono applicate quando gli account dei trader rimangono inattivi per un lungo periodo, solitamente un anno. Il broker inizierà quindi a detrarre una commissione nominale dal saldo attivo per scopi di manutenzione e amministrativi.

Strategie da implementare con broker di Bitcoin

Non si può negare che accumulare rapidi profitti grazie alla volatilità di Bitcoin sia un’idea allettante. Nonostante ciò, non hai alcuna possibilità di conquistare questo mercato volatile senza elaborare una strategia coerente. La scelta della strategia deve basarsi sui tuoi obiettivi e sul tuo stile di trading. Sotto puoi trovare alcuni degli approcci più diffusi.

  1. Il day trading è un approccio comune che prevede l’apertura e la chiusura di posizioni nell’arco della stessa giornata. Lo scopo principale di questa strategia è quello di ottenere profitti rapidi, anche se piccoli, dalle fluttuazioni dei prezzi intraday. I day trader di solito utilizzano l’analisi tecnica per determinare i migliori punti di entrata e di uscita.
  2. Lo scalping è simile al day trading in quanto si eseguono più operazioni in un breve periodo. Nonostante ciò, la frequenza è significativamente più elevata poiché si aprono e chiudono posizioni ogni pochi minuti o addirittura secondi. Questi trader ricorrono spesso ai bot per l’esecuzione e la gestione delle operazioni piuttosto che monitorare i mercati stessi.
  3. Il trend trading è adatto soprattutto ai trader che si concentrano sui risultati a lungo termine. Si affidano all’analisi tecnica per identificare i potenziali momenti di mercato redditizi, unendosi alle tendenze favorevoli e chiudendo le posizioni in caso di inversione di tendenza.
  4. Lo swing trading è l’approccio scelto da molti trader che preferiscono applicare l’analisi fondamentale, i cosiddetti fondamentalisti. Mantengono le loro posizioni per periodi più lunghi, di solito da alcuni giorni a diverse settimane, nel tentativo di trarre profitto dalle fluttuazioni di prezzo previste, ovvero dalle oscillazioni.

Indicatori di analisi tecnica da usare con broker di Bitcoin

L’analisi tecnica è molto diffusa tra i membri della comunità di trading di Bitcoin. Questo approccio consente ai trader di tracciare e prevedere le future fluttuazioni dei prezzi sulla base dei dati passati. In questo modo possono individuare il momento giusto per entrare in questo mercato volatile, ottenere i guadagni desiderati e poi uscire. Gli indicatori più comuni che i trader di Bitcoin utilizzano per l’analisi tecnica includono:


IconMoving average – I trader utilizzano gli indicatori moving average, dette anche medie mobili, per analizzare i prezzi. Questi indicatori di base riflettono i prezzi medi di un asset, in questo caso i token Bitcoin, in un determinato periodo. Essi livellano le informazioni sui prezzi aggiornando continuamente i prezzi medi degli asset.


IconBande di Bollinger – Create dall’analista finanziario John Bollinger, le bande di Bollinger erano originariamente destinate ai trader di azioni, ma puoi usarle anche per il trading di criptovalute come Bitcoin. Le bande di Bollinger sono composte da tre linee: superiore, centrale e inferiore. Il loro utilizzo ti fornisce preziose indicazioni sulla forza delle tendenza al rialzo e al ribasso.


IconRelative strength index (RSI) – Il RSI, detto anche indice di forza relativa, è un indicatore tecnico che aiuta a stimare la velocità e l’intensità delle fluttuazioni di prezzo. Questo risultato si ottiene misurando la correlazione tra i movimenti di prezzo al ribasso e al rialzo. Questo rapporto è espresso da un numero compreso tra zero e cento. Ti permette di identificare meglio i periodi in cui il mercato è sopravvalutato o sottovalutato.


IconOscillatori stocastici – Gli oscillatori stocastici sono indicatori di momentum che si basano sui livelli di supporto e resistenza. Lo stocastico è simile al RSI in quanto fornisce un’indicazione di quando un asset è ipercomprato o ipervenduto. Per ottenere questo risultato, confronta i prezzi attuali con quelli passati. La differenza sta nel fatto che l’oscillatore stocastico, nel fare i suoi confronti, tiene conto anche dei massimi e dei minimi che i prezzi hanno raggiunto in un determinato periodo. I trader più esperti lo utilizzano spesso insieme al RSI.

Regolamentazione e stato legale di Bitcoin nel mondo

Le autorità di regolamentazione finanziaria svolgono un ruolo cruciale per quanto riguarda la prevenzione delle frodi, la conformità agli standard del settore e la protezione degli investitori. Mentre il Bitcoin in sé non ha un quadro uniforme di supervisione, i broker che facilitano il trading di criptovalute sono soggetti a un rigido controllo normativo.

Operare con un broker regolamentato è nel tuo interesse perché avrai sempre a disposizione un ricorso legale in caso di controversie. I broker che si trovano in cima alla nostra lista rispettano le autorità di regolamentazione di alto livello come quelle indicate sotto.

Regno UnitoFinancial Conduct Authority (FCA)
AustraliaAustralian Securities and Investments Commission (ASIC)
UE e SEECyprus Securities and Exchange Commission (CySEC)
GiapponeFinancial Services Agency (FSA)
SudafricaFinancial Sector Conduct Authority (FSCA)
SvizzeraFinancial Market Supervisory Authority (FINMA)
Nuova ZelandaFinancial Markets Authority (FMA)
SeychellesFinancial Services Authority (FCA Seychelles)

Lo stato legale delle criptovalute come Bitcoin varia notevolmente da una nazione all’altra. È un aspetto che dovresti verificare in anticipo, perché alcune giurisdizioni non riconoscono il Bitcoin come moneta legale e impongono restrizioni o veri e propri divieti alle criptovalute. Cina, Egitto, Bolivia, Marocco, Bangladesh e Algeria sono tra i paesi che limitano o vietano del tutto le transazioni in criptovalute.