Home » Migliori broker per trading su criptovalute
Scritto da Emmanuel Ifeanyi
Emmanuel Ifeanyi Ekwomadu è uno scrittore di contenuti finanziari specializzato in trading di Forex, Azioni e Criptovalute. È la persona dietro la maggior parte delle recensioni dei broker che troverete su BestBrokers.com.
, | Tradotto da Luca Mele
Luca Mele è un traduttore professionista specializzato in vari argomenti, tra cui investimenti e trading con diversi strumenti come forex, azioni, criptovalute e materie prime.
, | Aggiornato: Maggio 20, 2024

Vuoi entrare nell’entusiasmante mondo del trading su criptovalute, ma hai difficoltà a trovare un broker su criptovalute affidabile? Possiamo aiutarti a iniziare, scegliendo il sito di trading più adatto a te in base ai nostri consigli. Selezionare un broker affidabile è il primo passo verso il successo quando si tratta di investire in criptovalute.

Ogni broker su criptovalute ha i suoi punti di forza, quindi devi determinare quale sia il più adatto alle tue esigenze individuali e ai tuoi obiettivi di trading. BestBrokers.com ha creato una lista di broker su criptovalute dove puoi fare trading in valute decentralizzate in modo facile e sicuro. Lavoriamo con un team di trader, scrittori e redattori esperti in grado di valutare adeguatamente i pregi e i difetti di ogni broker su criptovalute.

Bitcoin

Il nostro team di esperti si impegna ad aiutare i lettori di BestBrokers.com a prendere decisioni informate e sensate, fornendo loro recensioni imparziali dei migliori broker online per trading su criptovalute. Siamo certi che i broker che abbiamo selezionato siano affidabili e validi, in quanto li abbiamo provati personalmente.

Migliori broker su criptovalute

  1. SPREAD/TARIFFE SU CRIPTOVALUTE
    Gli spread variano da 0,20% a 2% in base alle criptovalute specifiche
    PRELIEVO MIN E TARIFFE
    1 $ min. per carte ed e-wallet; 100 $ min per bonifici bancari; nessuna tariffa aggiuntiva
    EXCHANGE DI CRIPTOVALUTE
    N/D
    REGOLAMENTAZIONE FINANZIARIA
    CySEC (EEA), ASIC (Australia), CBI (Irlanda), BVI FSC (Isole Vergini Britanniche), FCA (Regno Unito), ISA (Israele), FSCA (Sud Africa), FSRA (Abu Dhabi)
    CRIPTOVALUTE SUPPORTATE
    Bitcoin, Ethereum, Ripple, Dash, Litecoin, Stellar Lumens, Bitcoin Cash, NEO, IOTA, EOS, Bitcoin Gold, Chainlink, Uniswap, Crypto 10 Index
    GIURISDIZIONI ESCLUSE
    Belgio, Stati Uniti, Nuova Zelanda, Iran, Siria, Cuba e tanto altro
    I CFD sono strumenti complessi e comportano un rischio elevato di perdere rapidamente denaro a causa della leva finanziaria. Il 71% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando fa trading su CFD con questo fornitore. Devi valutare se hai capito come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre l'alto rischio di perdere il tuo denaro.

    AvaTrade conta oltre 15 anni di esperienza nel settore del trading online ed è regolamentata da importanti giurisdizioni come Regno Unito, Australia e Cipro. Il servizio viene utilizzato da oltre 300.000 trader, fatto che non sorprende considerando la solida offerta di più di 1.200 strumenti per fare trading del broker. Tra questi, puoi trovare materie prime, valute, azioni e obbligazioni.

    Questo broker affidabile si rivolge ai clienti che desiderano entrare sui mercati delle criptovalute offrendo loro un’ampia gamma di valute digitali. Bitcoin, Litecoin, Stellar, Ethereum, Dash e Ripple sono presenti nell’elenco di AvaTrade. Il broker offre contratti derivati per circa 16 criptovalute, consentendo ai clienti di trarre profitto dalle sole fluttuazioni di prezzo, senza possedere le criptovalute sottostanti.

    Gli spread over-market sono abbastanza competitivi, ma variano a seconda della valuta virtuale scelta per fare trading. Oltre alle singole valute, il broker offre il trading sul Crypto 10 Index. Questo indice traccia la prestazione complessiva delle dieci criptovalute più importanti sul mercato in base alla loro capitalizzazione di mercato.

    I trader hanno a disposizione una ricca selezione di piattaforme, tra cui opzioni leader del settore come MetaTrader 4, MetaTrader 5 e ZuluTrade. I clienti potranno beneficiare di un eccellente servizio clienti disponibile in diverse lingue tramite chat, email e telefono.

  2. SPREAD/TARIFFE SU CRIPTOVALUTE
    Gli spread variano da 0,75% per BTC a 4,9% per criptovalute con capitalizzazione inferiore come REN, SNX e MKR
    PRELIEVO MIN E TARIFFE
    30 $ minimo; tariffa di 5 $ per richiesta
    EXCHANGE DI CRIPTOVALUTE
    REGOLAMENTAZIONE FINANZIARIA
    ASIC (Australia), FCA (Regno Unito), GFSC (Gibilterra), FSAS (Seychelles), CySEC (SEE), NDB (Paesi Bassi), FinCEN, SIPC, FINRA (Stati Uniti)
    CRIPTOVALUTE SUPPORTATE
    Bitcoin, Ethereum, Bitcoin Cash, Ripple, Dash, Cosmos, Axie Infinity, Polygon, Polkadot, Quant, Solana, Algorand, Celo, Dai, Stellar, Binance Coin, Cardano, Tezos, IOTA, Litecoin, NEO, EOS, Ethereum Classic, Dogecoin, Shiba Inu, Chainlink, Zcash, Curve e altre
    GIURISDIZIONI ESCLUSE
    Canada, Giappone, Hong Kong, Cina, Indonesia, Egitto, Russia, Arabia Saudita, Nuova Zelanda, Ucraina, Serbia, Turchia, Sud Africa, Macao, India, Kenya, Bahamas, Tanzania e altre
    I CFD sono strumenti complessi e comportano un rischio elevato di perdere rapidamente denaro a causa della leva finanziaria. Il 68% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando fa trading su CFD con questo fornitore. Devi valutare se hai capito come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre l'alto rischio di perdere il tuo denaro.

    Fondata nel 2007, eToro è una società leader nel settore del trading online che opera in diverse giurisdizioni come Australia, Stati Uniti e Gran Bretagna. L’azienda ha rivoluzionato il modo di fare trading nel 2010, quando ha introdotto il primo social trading network al mondo. Il broker si impegna a migliorare le conoscenze finanziarie dei suoi clienti con un’ampia gamma di risorse formative, tra cui guide, video e podcast sul trading.

    I clienti di eToro possono investire in oltre trenta criptovalute e altcoin come Ether, Bitcoin, Litecoin, Dash, Ripple e Cardano. Il broker effettua operazioni di trading su criptovalute e incroci valutari, tuttavia è possibile anche fare trading su incroci con materie prime come GOLD/BTC.

    Uno dei maggiori punti di forza di eToro è che offre servizi di exchange, consentendo ai trader professionisti e istituzionali di acquistare e vendere criptovalute tramite la sua piattaforma eToroX. Inoltre, il broker offre un wallet multi-criptovalute brevettato (eToro Money) dove i clienti possono conservare le loro monete digitali. Il wallet è dotato di alti livelli di sicurezza e di una funzione DDoS che impedisce l’accesso non autorizzato.

    Coloro che decidono di aprire un account reale su eToro possono finanziare il proprio saldo con una serie di soluzioni di pagamento affidabili come carte di credito/debito, PayPal, Neteller, Klarna, Skrill e Trustly. I prelievi dagli account reali di eToro partono da 30 $ e prevedono un costo aggiuntivo di 5 $ a richiesta.

  3. SPREAD/TARIFFE SU CRIPTOVALUTE
    Gli spread partono da 0 pip
    PRELIEVO MIN E TARIFFE
    Nessun requisito di prelievo minimo per la maggior parte dei metodi (80 $ per bonifici internazionali); tariffe aggiuntive sui bonifici bancari
    EXCHANGE DI CRIPTOVALUTE
    N/D
    REGOLAMENTAZIONE FINANZIARIA
    CySEC (SEE), ASIC (Australia), FCA (Regno Unito), SCB (Bahamas), BaFin (Germania), CMA (Kenya), DFSA (Dubai)
    CRIPTOVALUTE SUPPORTATE
    Bitcoin, Binance Coin, Bitcoin Cash, Cardano, Chainlink, Dash, Dogecoin, EOS, Ethereum, Litecoin, Polkadot, Ripple, Stellar Lumens, Tezos, Uniswap, Crypto10 Index, Crypto20 Index, Crypto30 Index
    GIURISDIZIONI ESCLUSE
    Belgio, Stati Uniti, Afghanistan, Canada, Iran, Iraq, Yemen e altre
    I CFD sono strumenti complessi e comportano un rischio elevato di perdere rapidamente denaro a causa della leva finanziaria. Il 72,2% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando fa trading su CFD con questo fornitore. Devi valutare se hai capito come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre l'alto rischio di perdere il tuo denaro.

    Pepperstone mette a disposizione oltre 1.200 strumenti con cui fare trading tramite contratti derivati su forex, materie prime, azioni ed ETF. Il brokeraggio, regolamentato da ASIC e FCA, prevale sulla concorrenza grazie a spread altamente competitivi, assicurando una grande liquidità e un’eccellente esecuzione degli ordini con una media di 30 millisecondi.

    Anche a Pepperstone non mancano le opzioni per coloro che desiderano accedere agli interessanti mercati delle criptovalute. Il broker vanta una solida offerta di valute virtuali disponibili per il trading senza la necessità di possedere wallet digitali. La società ti dà accesso immediato ai mercati decentralizzati tramite CFD, con un limite di leva di 2:1 per i clienti al dettaglio e di 10:1 per i professionisti.

    I titolari di account reali possono approfittare in ogni momento dei rapidi movimenti di prezzo e dell’alta volatilità. Pepperstone offre il trading nel fine settimana su Ethereum, Bitcoin, Polkadot, Litecoin, Ripple, Cardano, Stellar, Dogecoin, Chainlink e molti altri. Gli spread minimi partono da zero per Ethereum, EOS e Polkadot e arrivano fino a 30 pip per BTC/USD.

    Speculare sui prezzi delle criptovalute rispetto a quelli delle monete fiat non è l’unico modo per entrare sui mercati delle valute digitali di Pepperstone. Un’altra opzione è quella di fare trading sugli indici di criptovalute che riflettono la prestazione complessiva di interi panieri di monete altamente scambiate. I clienti di Pepperstone possono scegliere tra indici popolari come Crypto30, Crypto10 e Crypto20.

  4. SPREAD/TARIFFE SU CRIPTOVALUTE
    Spread medi di 0,001 per DOGE/USD, 0,003 per ADA/USD, 3,833 per ETH/USD, 31,720 per BTC/USD e 1,153 per BCH/USD
    PRELIEVO MINIMO E COMMISSIONI
    $30 per bonifici bancari
    EXCHANGE DI CRIPTOVALUTE
    N/D
    REGOLAMENTAZIONE
    ASIC (Australia), VFSC (Vanuatu)
    CRIPTOVALUTE SUPPORTATE
    Bitcoin, Cardano, Ethereum, Binance Coin, Bitcoin Cash, Dogecoin, Polkadot, EOS, Chainlink, Stellar, Litecoin
    GIURISDIZIONI ESCLUSE
    USA, Nuova Zelanda, Somalia, Congo, Myanmar, Corea del Nord, Palestina, Siria, Iran, Iraq, Sudan, Yemen
    Avviso di Rischio: Gleneagle Asset Management Limited (ABN 29 103 162 278), operante come Fusion Markets, è l'emittente dei prodotti Fusion Markets descritti in questa comunicazione. Il trading nei prodotti Fusion Markets comporta la possibilità di profitto così come il rischio di perdita che può superare di gran lunga l'importo del vostro deposito iniziale e non è adatto a tutti gli investitori. Dovreste leggere attentamente tutti questi Termini di Servizio dei Prodotti Finanziari, il Documento di Informativa sui Prodotti (PDS) e la Guida ai Servizi Finanziari (disponibili sul nostro sito web), considerare la vostra situazione finanziaria, le vostre esigenze e obiettivi di investimento in questi prodotti Fusion Markets e ottenere consulenza finanziaria indipendente.

    Fusion Markets è un broker online che accetta trader italiani e opera sotto l’autorizzazione di ASIC e VFSC. Mentre il trading di valuta estera è il suo punto di forza, il broker offre ulteriori opportunità di investimento come indici, metalli, azioni statunitensi e materie prime.

    La speculazione sui prezzi delle criptovalute sottostanti è possibile anche per i clienti di Fusion Markets. Il broker offre contratti per differenza per coppie cripto-fiat popolari come BTC/USD, ETH/USD, ADA/USD, BCH/USD e LTC/USD. Gli spread medi sono specifici per le criptovalute, partendo da 0,001 per alcune coppie.

    I trader professionisti possono utilizzare una leva fino a 5:1 per le criptovalute. I clienti retail devono rispettare i limiti di 2:1 quando fanno trading sulle monete digitali. I trader in possesso di portafogli e asset cripto possono finanziare il loro saldo tramite Bitcoin, Ethereum, Stellar, Litecoin e Bitcoin Cash, tra le altre criptovalute supportate.

    Il broker online offre anche vari metodi di pagamento fiat, tra cui Perfect Money, Skrill, Visa, PayPal, Neteller, Jeton e Mastercard. Non ci sono requisiti minimi di prelievo su Fusion Markets a meno che non si utilizzino bonifici bancari, in tal caso è possibile richiedere non meno di $30. Sono disponibili due tipi di conti live – Zero e Classic.

Le nostre aree di interesse nella valutazione dei broker di criptovalute

BestBrokers.com si impegna a fornire ai suoi lettori informazioni obiettive e non falsate da relazioni di affiliazione con le società di trading recensite. Basiamo le nostre recensioni su fatti concreti e sulla nostra esperienza personale con ogni piattaforma di trading su criptovalute. I nostri recensori comparano le osservazioni con il parere dei trader per ottenere una prospettiva valida di ogni broker su criptovalute.

Abbiamo sviluppato un approccio olistico che prende in considerazione le prestazioni dei broker in diverse aree, ognuna delle quali presenta molteplici variabili. I recensori assegnano punteggi individuali a ciascuna categoria prima di valutare i risultati complessivi e l’esperienza acquisita per ottenere una valutazione conclusiva.

La classifica si basa su valutazioni a cinque stelle, arrotondate alla mezza stella più vicina. I punteggi per ogni area dipendono dalle prestazioni dei broker rispetto alla concorrenza. Durante il nostro ampio processo di valutazione, prestiamo attenzione agli aspetti seguenti.

  1. Licenze e quadro normativo

    Il primo elemento che verifichiamo è se il broker ha ottenuto una licenza da un’autorità di regolamentazione finanziaria di alto livello come FCA, CFTC, ASIC, FINMA, CySEC o BaFin. Il possesso di licenze da parte di più enti regolatori è sempre un vantaggio che fa guadagnare al broker punti aggiuntivi in quest’area. Esaminiamo anche la storia del broker, osservando eventuali problemi passati e reclami da parte dei suoi clienti.

  2. Tipi di account disponibili

    I membri del team di BestBrokers.com creano account live per testare in prima persona i broker. Considerano anche la gamma di tipi di account disponibili, annotando i pro e i contro di ciascun tipo. Più tipi di account vengono offerti, migliore sarà il punteggio del broker in questa categoria. Un buon sito di trading di criptovalute si rivolge sia ai trader al dettaglio che ai trader professionisti con tipi di account adeguati.

  3. Spread e altri costi di trading

    Questi sono alcuni dei fattori chiave da tenere in considerazione quando si sceglie dove fare trading su criptovalute, in quanto possono influenzare notevolmente i tuoi profitti. Apriamo più posizioni, le manteniamo per un po’ e poi le chiudiamo per scoprire eventuali costi nascosti. I broker con gli spread più stretti, le spese di rollover nominali e le commissioni basse (o nulle) ricevono una valutazione positiva da parte nostra.

  4. Gamma e usabilità delle piattaforme

    Consideriamo anche la gamma di piattaforme disponibili e la loro usabilità complessiva. I recensori esaminano fattori come la praticità dell’interfaccia, la disponibilità di strumenti di AT e AF, il numero di scadenze e i tipi di ordini supportati. Provano ogni piattaforma, sia in versione web sia in versione installata.

  5. Compatibilità incrociata e applicazioni mobili

    Noi di BestBrokers.com teniamo in considerazione anche la compatibilità incrociata, assegnando i punteggi più alti ai broker che ti permettono di entrare sul mercato delle criptovalute tramite applicazioni mobili native per Android e iOS. Inoltre, controlliamo le versioni web delle piattaforme di trading per assicurarci che siano compatibili con il maggior numero possibile di browser mobili.

  6. Gamma di strumenti finanziari

    Una selezione versatile di classi di asset e strumenti finanziari è importante perché aiuta a gestire il rischio e a diversificare il portafoglio. Un broker con un inventario completo offre una gamma diversificata di asset oltre alle criptovalute, tra cui azioni, coppie di valute, materie prime, obbligazioni e tanto altro.

  7. Tipo e velocità di esecuzione

    Analizziamo il modo in cui i broker inoltrano gli ordini dei trader per l’esecuzione, dando priorità a quelli che utilizzano l’esecuzione degli ordini ECN. Questi broker ti collegano direttamente agli altri partecipanti al mercato e ti danno accesso ai prezzi interbancari. Questo approccio offre numerosi vantaggi, tra cui un minor numero di riquotazioni, una maggiore trasparenza dei prezzi e spread più stretti. La velocità di esecuzione degli ordini è un altro aspetto che valutiamo. Se lenta, può influire negativamente sulle prestazioni complessive dei trader.

  8. Soluzioni di pagamento supportate

    Depositare denaro sul saldo e prelevare i guadagni dall’account è una parte essenziale per la tua esperienza complessiva presso un broker di criptovalute. Sia i depositi che i prelievi devono essere semplici e senza problemi, insieme a costi di transazione minimi o nulli. Una selezione sufficientemente varia di metodi bancari supportati è un vantaggio che aumenta ulteriormente il punteggio dei broker in quest’area.

  9. Qualità dell’assistenza clienti

    Il trading su criptovalute non è sempre un processo semplice, soprattutto per i principianti. Un’assistenza clienti qualificata e puntuale è essenziale quando si ha bisogno di assistenza o si vuole risolvere un problema. Un broker che offre un servizio clienti attivo 24 ore su 24 e disponibile in più lingue riceve un punteggio migliore rispetto alla concorrenza per quanto riguarda l’assistenza.

  10. Servizi di ricerca e formazione

    Al fine di rimanere al passo con i mercati delle criptovalute, hai bisogno di un broker che fornisca materiali formativi eccezionali e completi, oltre a ricerche e analisi indipendenti. I recensori di BestBrokers verificano se i broker garantiscono l’accesso alle ultime notizie dal mondo delle criptovalute, un aspetto molto importante per chi fa trading.

  11. Sicurezza e protezione degli investitori

    Anche se questo è l’ultimo parametro, non significa che sia meno importante degli altri. I siti di trading online raccolgono informazioni sensibili dai loro clienti e dovrebbero proteggerle con crittografie sofisticate. Dovrebbero essere previste anche diverse protezioni per gli investitori, come i fondi di compensazione, la protezione da saldo negativi, la chiusura dei margini e tanto altro.

I vantaggi di operare sul mercato delle criptovalute

Le persone associano il trading su criptovalute a movimenti di prezzo drammatici e ad alti livelli di rischio, tuttavia investire in valute decentralizzate comporta vari pregi. Se hai la tolleranza al rischio per sopportare la maggiore volatilità di questi asset digitali, ecco quattro motivi per cui dovresti prendere in considerazione il trading su criptovalute.

  1. Mercato aperto 24/7

    A differenza dei mercati di materie prime e azioni, i mercati di criptovalute sono aperti 24 ore su 24 per tutto l’anno. Puoi investire ogni volta che lo desideri, a patto di trovare un broker o un exchange abbastanza affidabile che offre prezzi competitivi.

  2. Privacy e decentralizzazione

    La decentralizzazione è una delle caratteristiche più interessanti delle criptovalute. La natura decentralizzata delle criptovalute rende impossibile per le istituzioni governative e finanziarie interferire con le transazioni delle criptovalute. A sua volta, questo rende le criptovalute una scelta eccellente per i trader che desiderano una maggiore privacy.

  3. Minore sensibilità all’inflazione

    Le valute fiat convenzionali sono soggette all’inflazione, ma questo non è il caso delle criptovalute decentralizzate. Anche se non sono del tutto immuni dall’inflazione, le criptovalute la gestiscono meglio perché la maggior parte di esse ha un tetto massimo di monete in circolazione. Per quanto riguardo le valute fiat, le banche centrali possono stampare tutto il denaro che vogliono, causando una svalutazione del loro valore.

  4. Volatilità

    Le criptovalute sono più volatili di altri asset e questo non è necessariamente un aspetto da disapprovare. L’alta volatilità è uno degli aspetti che rendono il trading di criptovalute entusiasmante. Le rapide fluttuazioni dei prezzi creano maggiori opportunità di trading per gli investitori esperti, consentendo loro di ottenere rapidi profitti. Detto questo, ti invitiamo a fare le tue ricerche e a mettere a punto un’efficace strategia di gestione del rischio prima di iniziare a fare trading di criptovalute con i broker che abbiamo selezionato.

Tipi di strumenti per trading su criptovalute

I migliori broker su criptovalute offrono ai loro clienti diversi modi per fare trading su valute digitali. Alcuni degli strumenti più diffusi a disposizione dei trader su criptovalute includono il trading a pronti e i derivati come i contratti per differenza, le opzioni e i futures. Vediamo maggiori dettagli su ciascuno sotto.


Spot Trading Trading a pronti – Questa è la forma base di trading su criptovalute, adatta ai principianti. Acquisti o vendi criptovalute a pronti, fatto che significa che devi possedere effettivamente gli asset per poter fare trading. Puoi scambiare le criptovalute con valute fiat, altre valute decentralizzate o persino materie prime come l’oro.


Crypto CFDs CFD su criptovalute – I CFD, abbreviazione di contratti per differenza, sono popolari nella comunità del trading su criptovalute in quanto consentono ai trader di trarre profitto dai soli movimenti di prezzo. Non è necessario acquistare o possedere alcuna criptovaluta, ma solo speculare sull’aumento e sul calo dei prezzi. Questi strumenti derivati ti permettono di sfruttare le tue posizioni e di aumentare la tua esposizione.


Crypto Futures Futures su criptovalute – I futures sono strumenti più complicati e, come tali, non sono adatti a trader principianti. Analogamente ai CFD, si tratta di contratti derivati che obbligano le parti coinvolte ad acquistare o vendere un asset a un prezzo e a una data prestabiliti nel futuro. Anche in questo caso hai accesso alla leva finanziaria, che può aumentare i tuoi potenziali guadagni e le tue perdite nel caso in cui i mercati si muovano in modo sfavorevole.


Crypto Options Opzioni su criptovalute – Le opzioni sono un altro strumento derivato che consente di utilizzare la leva finanziaria. Grazie alle opzioni, hai il diritto di acquistare o vendere asset a un prezzo d’esercizio prestabilito entro una data specifica, ma non sei obbligato a farlo. Le opzioni call ti danno il diritto di acquistare l’asset sottostante, mentre le opzioni put ti danno il diritto di venderlo.


Valute digitali per trading con broker su criptovalute

Bitcoin è diventato un fenomeno virale negli ultimi anni, ma non è certo l’unica criptovaluta per trading presso i nostri broker selezionati. Ether, ADA e Tether sono solo alcune delle criptovalute su cui investire online.


BitcoinBitcoin (BTC) è il precursore di tutte le criptovalute, dotato di un valore sul mercato di oltre 816 miliardi di dollari a gennaio 2022. I migliori broker del settore ti permettono di scambiarlo con altre criptovalute, materie prime come l’oro o valute fiat a un costo equo. L’elevata liquidità di questa criptovaluta la rende un mezzo di investimento adatto ai trader che cercano di ottenere profitti a breve termine.


EthereumEthereum e la sua moneta nativa ether (ETH) sono tra le alternative più popolari al trading su Bitcoin. Ethereum ha registrato una crescita impressionante negli ultimi anni, con una capitalizzazione di mercato di 401 miliardi di dollari al 12 gennaio 2022.


ADAADA è la valuta nativa della piattaforma blockchain open-source Cardano, arrivata un po’ tardi sulla scena delle criptovalute. Rilasciata inizialmente nel 2017, questa criptovaluta ha avuto una crescita più graduale negli ultimi quattro anni. I picchi di prezzo non sono molto elevati, fatto che la rende meno volatile rispetto ad altre criptovalute.


TetherTether (USDT) è diverso dalla maggior parte delle altre criptovalute in quanto è una stablecoin, ovvero il suo prezzo è ancorato a quello di una valuta fiat standard, il dollaro USA. L’ancoraggio lo protegge da forti fluttuazioni. Il valore di un singolo token di tether ruota sempre intorno a 1 $. I piccoli movimenti di prezzo sono trascurabili.


LitecoinLitecoin (LTC) è stata una delle prime criptovalute a comparire dopo il lancio di Bitcoin. Pubblicata nel 2011, è diventata una delle più grandi valute decentralizzate del mondo. Al momento della pubblicazione, il suo valore di mercato superava i 9,5 miliardi di dollari, fatto che la rendeva la 24esima criptovaluta più grande sul mercato. Ripple supera Bitcoin per quanto riguarda la velocità di elaborazione delle transazioni e l’efficienza energetica.


Tipi comuni di ordini presso i broker su criptovalute

Confrontando i nostri broker selezionati, noterai che offrono diversi tipi di ordine: i più comuni sono quelli a mercato, limite, stop loss e take profit. In alcuni dei broker da noi consigliati sono disponibili anche ordini più complessi, come gli ordini ICO e bracket.

Utilizzando gli ordini, indichi al tuo broker come e quando vuoi che esegua le tue operazioni dopo essere entrato sul mercato delle criptovalute. Vediamo come funzionano i più comuni tipi di ordini per criptovalute sotto.


Market OrdersOrdini a mercato – Utilizzando gli ordini di mercato, indichi al broker di aprire immediatamente una posizione al miglior prezzo sul mercato corrente. In questo caso devi indicare solo la quantità della rispettiva criptovaluta che vuoi acquistare o vendere. Lo slippage può farti pagare di più di quanto pensavi all’inizio.


Limit OrdersOrdini limite – Quando inserisci un ordine limite, devi definire anche l’importo e il prezzo esatto dell’ordine. Il tuo broker eseguirà l’ordine solo a condizione che il mercato abbia raggiunto il prezzo limite predefinito o un prezzo migliore. Non esiste garanzia di esecuzione dell’ordine.


Stop Loss OrdersOrdini stop loss – Lo scopo degli ordini stop loss è quello di limitare le perdite delle tue posizioni in caso di movimenti sul mercato sfavorevoli. Uno dei principali vantaggi di questo tipo di ordine è che non è necessario controllare costantemente le tue posizioni. Il rovescio della medaglia è che i movimenti sul mercato sfavorevoli possono far scattare l’ordine stop loss, causando una vendita non necessaria.


Take Profit OrdersOrdini take profit – Questi ordini definiscono i prezzi precisi ai quali i trader vogliono chiudere le loro posizioni per ottenere profitti specifici. Un ordine TP è molto utile perché ti permette di massimizzare potenzialmente i tuoi profitti a breve termine. Il broker non agirà sull’ordine se il prezzo non raggiunge il limite specificato.


Immediate or Cancel Orders (ICO)Ordini immediate or cancel (ICO) – Gli ordini ICO presentano alcune analogie con gli ordini a mercato, in quanto prevedono l’acquisto o la vendita immediata di un determinato asset. Se il broker non è in grado di eseguire subito una parte dell’ordine, lo annullerà completamente.


Bracket Orders Ordini bracket – L’ordine bracket è più avanzato e funziona soprattutto nel trading intraday. Combina tre ordini in uno: acquisto, stop-loss e target. Il trader inserisce un ordine limite per una criptovaluta al prezzo prescelto e poi mette un “bracket” per la sua strategia di uscita subito dopo l’esecuzione. Gli ordini bracket ti permettono di proteggere contemporaneamente la tua posizione da movimenti negativi con l’ordine stop e bloccare i profitti al rialzo con l’ordine target.


Indicatori e strumenti di analisi tecnica presso i broker su criptovalute

I broker della lista offrono tutti una gamma completa di strumenti per l’analisi tecnica (AT). Grazie a questi strumenti, potrai analizzare adeguatamente il mercato delle criptovalute e ottenere preziose indicazioni sulle potenziali fluttuazioni dei prezzi in futuro grazie ai dati storici e ai modelli di prezzo del passato.


OscillatorsOscillatori – Questi sono indicatori grafici che ti aiutano a identificare quando una determinata criptovaluta è ipervenduta o ipercomprata. I movimenti di un oscillatore sono legati a limiti superiori e inferiori. Una volta raggiunti questi limiti, l’oscillatore inizia a inviare segnali di ipervenduto e ipercomprato.


Moving AveragesMedie mobili – Le medie mobili sono un altro strumento utile per l’analisi tecnica, che ti aiuta a capire le direzioni di tendenza delle criptovalute. Un indicatore MA (dall’inglese moving average) utilizza i prezzi storici a questo scopo. Inoltre, elimina il rumore dei movimenti arbitrari a breve termine per livellare le tendenze dei prezzi. I due principali tipi di medie mobili sono la media mobile esponenziale e la media mobile semplice.


Support and Resistance Levels Livelli di supporto e resistenza – I livelli di supporto e resistenza ti permettono di ottenere preziose indicazioni sull’intensità dell’andamento dei prezzi. I livelli di resistenza rappresentano i punti in cui i prezzi smettono di crescere e iniziano a scendere. I livelli di supporto fanno l’opposto, in quanto rappresentano le aree in cui i prezzi smettono di scendere e iniziano a risalire.


Trend Lines Linee di tendenza – I trader su criptovalute disegnano linee di tendenza sui grafici per collegare alcuni punti di dati e semplificare le cose. Le linee di tendenza permettono di visualizzare facilmente le fluttuazioni e di individuare le tendenze. Assomigliano ai livelli di supporto e resistenza, ma il trader disegna linee diagonali anziché orizzontali. Più la linea è inclinata, più la tendenza è pronunciata.


Piattaforme dei broker su criptovalute

I broker su criptovalute utilizzano piattaforme software brevettate o fornite da terzi per facilitare le operazioni di trading su criptovalute. Ogni piattaforma interna è unica in termini di funzionalità e gamma di caratteristiche, quindi dovresti aprire degli account demo con ogni broker per fare un confronto adeguato. Per quanto riguarda i software di terze parti, le opzioni più diffuse sono MT4, MT5 e cTrader.


MetaTrader 4MetaTrader 4 (MT4) è la piattaforma preferita da molti trader al dettaglio e ha consolidato la sua posizione di software di trading più utilizzato al mondo. Puoi utilizzare MT4 per fare trading su diversi asset e prodotti finanziari, comprese le valute decentralizzate come Ethereum, Bitcoin e Ripple. MT4 facilita il trading automatico e offre un’ampia libreria di indicatori tecnici.


MetaTrader 5MetaTrader 5 (MT5) supera il suo predecessore per quanto riguarda le funzionalità, offrendo più tipi di ordini, timeframe, indicatori tecnici e segnali illimitati. La piattaforma permette di migliorare l’esperienza di trading, ma è meno adatta ai principianti che potrebbero trovare eccessivo il gran numero di funzioni.


cTradercTrader è fornita da Spotware Systems. Il copy trading è il suo principale punto di forza. Grazie a questa funzione, puoi seguire i trader più performanti e aprire automaticamente le loro posizioni nel tuo portafoglio. La piattaforma supporta anche il trading con un solo clic, i prezzi di livello II, i grafici staccabili e uno screener sul mercato delle criptovalute che ti permette di trovare le migliori monete su cui investire.


Tariffe dei broker su criptovalute

Anche se conveniente, il trading su criptovalute prevede comunque alcune tariffe. Ti consigliamo di verificarle prima di aprire un account reale con un determinato broker. Se non fai attenzione, tali tariffe potrebbero compromettere i tuoi profitti. Vediamo le quattro tariffe più diffuse quando fai trading con broker su criptovalute.

Spread bid/ask

Lo spread riflette la differenza tra i prezzi di acquisto e di vendita quotati da un broker. Maggiore è lo spread, maggiori sono i costi di transazione che dovrai sostenere.

Costi di finanziamento notturno

Quando fai trading con CFD sulle criptovalute, puoi prevedere delle commissioni aggiuntive se le tue posizioni con leva rimangono aperte dopo la fine della giornata di trading internazionale. Conosciute come commissioni di rollover o finanziamento notturno, queste tariffe sono influenzate da vari fattori, tra cui la direzione della tua posizione, i tassi di interesse correnti e i movimenti di prezzo durante la rispettiva giornata.

Tariffe per ordini stop garantiti

Questi costi sono previsti se apri degli ordini stop loss garantiti. Funzionano in modo simile ai normali stop loss, con l’unica differenza che chiudono le tue operazioni al prezzo da te scelto nonostante la volatilità sul mercato. Devi pagare un sovrapprezzo per utilizzarli e il tuo broker ti rimborserà nel caso in cui l’ordine non si attivi.

Tariffe per inattività

Alcuni broker applicano tariffe mensili di inattività ai trader che non accedono ai loro account reali per un determinato periodo, solitamente da tre a dodici mesi consecutivi. Le commissioni variano solitamente da 5 a 10 $ al mese, a seconda del broker di criptovalute. Puoi facilmente evitarle accedendo al tuo account reale ogni tanto.

Chi si occupa della regolamentazione dei broker su criptovalute?

La regolamentazione dei broker è fondamentale perché ti garantisce di operare con società che rispettano i più alti standard commerciali, salvaguardano i tuoi interessi e ti forniscono diverse protezioni finanziarie. Noi di BestBrokers.com ci impegniamo a ricercare con la dovuta diligenza il passato legale dei siti di trading di criptovalute che selezioniamo per la nostra lista. Tutti i broker approvati dal nostro team sono in possesso di licenze rilasciate da uno o più dei seguenti enti regolatori rinomati:

  • La Securities and Exchange Commission of Cyprus (le licenze CySEC sono riconosciuti in tutta l’Unione Europea e nello Spazio Economico Europeo.)
  • La Securities Commission of the Bahamas (SCB)
  • L’Australian Securities and Investments Commission (ASIC)
  • La Financial Conduct Authority of Great Britain (FCA)
  • La Financial Services Agency of Japan (FSA Giappone)
  • La Financial Sector Conduct Authority of South Africa (FSCA)
  • La Federal Financial Supervisory Authority of Germany (BaFin)
  • La Financial Market Supervisory Authority of Switzerland (FINMA)
  • La Financial Services Authority of the Seychelles (FSA Seychelles)

Nazioni con restrizioni o divieti per criptovalute

Nonostante l’esplosione di popolarità degli ultimi anni, le transazioni e il trading su criptovalute sono limitati o completamente illegali in alcune nazioni. Le restrizioni sono spesso dovute alla paura, alla mancanza di supervisione e all’assenza di normative. La natura decentralizzata di questi asset virtuali è un’arma a doppio taglio. Li rende un ottimo strumento nelle mani di criminali e individui che cercano di aggirare le misure di controllo dei capitali.


Bolivia Bolivia – La Bolivia vieta l’implementazione, l’acquisto e la commercializzazione delle criptovalute in base alla Board Resolution 144 del 2020, emessa dalla sua banca centrale. La BCB ha citato l’alta volatilità, la vulnerabilità alle frodi e la natura inaffidabile delle criptovalute come motivi principali della sua decisione.


China Cina – La Cina ha fatto notizia nel 2021 dopo che il governo ha dichiarato che tutte le transazioni in criptovalute sono illegali nella Repubblica Popolare. Secondo la banca centrale della nazione, le valute virtuali rappresentano una grave minaccia per la sicurezza degli asset dei cittadini. Alcuni cittadini ignorano il divieto e continuano a fare trading su criptovalute attraverso piattaforme ed exchange esteri.


Vietnam Vietnam – La legislazione vietnamita non riconosce le valute decentralizzate come monete o asset legali. Gli individui che le implementano, le emettono o le forniscono sono passibili di sanzioni pecuniarie e detenzione. Detto questo, fare trading o investire in criptovalute non è illegale. Queste attività non sono regolamentate e le autorità le tollerano per il momento.


Egypt Egitto – L’organo giurisdizionale egiziano Dar al-Ifta ha messo fuori legge le transazioni legate alle criptovalute, definendole “haram”, ovvero attività proibite, nel 2018. Il commercio, la promozione e l’emissione di criptovalute sono vietati dalla Law № 194 e dalla Central Bank and Banking System Law.


Qatar Qatar – Nel 2018, le autorità del Qatar hanno messo in guardia le banche e le società finanziarie locali dal trattare con le criptovalute e hanno minacciato i trasgressori di applicare sanzioni. La situazione si è ulteriormente aggravata nel 2021, quando al Qatar Financial Center è stato vietato di svolgere attività legate alle criptovalute, tra cui il trading e lo scambio di criptovalute con valute fiat.


Domande frequenti riguardo ai broker su criptovalute

  • Posso usare la leva finanziaria quando faccio trading su criptovalute con i broker selezionati?

    Sì, puoi. Molti dei siti di trading selezionati da BestBrokers.com offrono CFD sulle criptovalute, consentendoti di sfruttare la leva finanziaria per le tue operazioni in criptovalute e ampliare le dimensioni delle tue posizioni con un capitale preso in prestito. Fai attenzione alla parola “preso in prestito”. Un rapido movimento di prezzo, comune per le criptovalute, può portare a perdite superiori al tuo investimento iniziale.

  • Quanta leva posso usare quando faccio trading con CFD su criptovalute e altri derivati?

    I limiti di leva disponibili per i clienti al dettaglio sono specifici per ogni giurisdizione. Se risiedi in Australia o nell’Unione Europea, il rapporto di leva massimo per i derivati sulle criptovalute sarà di 2:1. I massimali sono proporzionali al livello di rischio associato al trading di un determinato asset. Le criptovalute sono estremamente volatili, per questo motivo la leva finanziaria massima è più bassa.

  • Il trading su criptovalute è legale?

    Il trading su criptovalute è legale in molti paesi del mondo, con poche eccezioni. Tra gli esempi più evidenti ci sono la Repubblica Popolare Cinese, l’Egitto e il Qatar. In alcuni casi, investire in queste valute decentralizzate è legale, ma non lo sono i derivati con leva finanziaria come CFD. Gli Stati Uniti sono un esempio.

  • Esiste una differenza tra un broker di criptovalute e un exchange di criptovalute?

    La risposta è sì. Gli exchange di criptovalute ti permettono di acquistare le monete, comportando la reale proprietà delle stesse. I broker di criptovalute fungono per lo più da intermediari, permettendoti di negoziare e speculare sulle fluttuazioni di prezzo di queste monete. Inoltre, i broker sono soggetti a un controllo più rigoroso in quanto si occupano anche di prodotti basati sulla moneta fiat. Gli exchange di criptovalute si trovano ancora in una zona grigia dal punto di vista normativo.

  • Perché i broker offrono trading con asset in criptovalute?

    Molti broker aggiungono le criptovalute alla loro gamma di prodotti per soddisfare le esigenze dei trader giornalieri che cercano di trarre profitto dalle fluttuazioni di prezzo a breve termine. L’elevata volatilità delle criptovalute si traduce in un numero maggiore di piccole opportunità di trading per i trader a breve termine e algoritmici.