Home » Guida al trading su Bitcoin
Scritto da Emmanuel Ifeanyi
Emmanuel Ifeanyi Ekwomadu è uno scrittore di contenuti finanziari specializzato in trading di Forex, Azioni e Criptovalute. È la persona dietro la maggior parte delle recensioni dei broker che troverete su BestBrokers.com.
, | Tradotto da Luca Mele
Luca Mele è un traduttore professionista specializzato in vari argomenti, tra cui investimenti e trading con diversi strumenti come forex, azioni, criptovalute e materie prime.
, | Aggiornato: Maggio 17, 2024

Sono finiti i giorni in cui i media mainstream, il pubblico investitore e le autorità di regolamentazione finanziaria prendevano Bitcoin come uno scherzo. Con una capitalizzazione di mercato di oltre $ 1 trilione (solo pochi titoli sono valutati fino a un trilione di dollari), Bitcoin non può più essere ignorato. La sua natura volatile – con mosse percentuali a due cifre in un giorno – che era un problema, è diventata la principale caratteristica interessante per gli investitori e i media, con molte storie di improvvisi milionari e miliardari Bitcoin da aggiungere alla fanfara.

Essendo la prima criptovaluta ad abbellire il mercato, Bitcoin è diventata più stabile rispetto alle criptovalute più recenti come Dogecoin e Shiba Inu. Tuttavia, ha ancora una volatilità sufficiente per invogliare i trader giornalieri e oscillanti che amano i profitti rapidi.

Puoi trovare tonnellate di informazioni su Bitcoin e sul mercato delle criptovalute online. Ma ciò di cui hai bisogno è una guida dettagliata che si concentri sugli aspetti più importanti del trading di Bitcoin. Questo è esattamente ciò che ti offriamo. In questa guida imparerai cos’è Bitcoin e i diversi metodi per negoziarlo.

Che cos’è Bitcoin?

Bitcoin è una criptovaluta, una valuta digitale protetta crittograficamente attraverso una rete blockchain peer-to-peer decentralizzata. In effetti, è il primo ad emergere. Può essere inviato da un utente all’altro senza un intermediario, quindi non è sotto l’autorità di una banca centrale.

I bitcoin sono conservati in portafogli digitali. Un portafoglio è costituito da un indirizzo pubblico, che il proprietario può utilizzare per ricevere Bitcoin, e da una chiave privata (proprio come una password), utilizzata per accedere al portafoglio. Le persone possono scambiarsi Bitcoin tramite i loro indirizzi pubblici e ogni transazione Bitcoin viene autenticata sulla rete blockchain gestita dai minatori di Bitcoin. Per la verifica delle transazioni Bitcoin, i minatori vengono premiati con nuovi Bitcoin.

Bitcoin

Bitcoin viene scambiato come sicurezza e può essere scambiato con valute legali o altre criptovalute su scambi di criptovalute. Essendo una valuta digitale decentralizzata, il suo valore rispetto alle valute fiat, come USD o JPY, dipende dalla domanda e dall’offerta piuttosto che dalle politiche delle banche centrali.

È interessante notare che alcuni commercianti online ora accettano Bitcoin come pagamento per i loro beni e servizi. Tuttavia, a causa dell’elevata volatilità delle criptovalute, molti commercianti sono ancora riluttanti ad accettarle come moneta a corso legale. Bitcoin è stato anche oggetto di critiche a causa del suo utilizzo per transazioni illegali e per l’elevato consumo di elettricità.

Una breve storia di Bitcoin

È stato il 18 agosto 2008 che è emerso online il whitepaper di Bitcoin, scritto da “Satoshi Nakamoto”, uno pseudonimo utilizzato dalla persona o dal gruppo di sviluppatori che ha inventato Bitcoin. Nel gennaio 2009, il codice sorgente di Bitcoin è stato reso pubblico, consentendo agli utenti di eseguire nodi, estrarre e inviare Bitcoin liberamente.

Hal Finney ha creato il primo sistema di prova del lavoro riutilizzabile ed è diventato la prima persona a ricevere Bitcoin. Ha scaricato il software Bitcoin il giorno in cui è stato rilasciato e ha ricevuto 10 Bitcoin da Satoshi Nakamoto il 12 gennaio 2009. Tuttavia, il primo uso commerciale noto di Bitcoin è avvenuto nel 2010 quando Laszlo Hanyecz (un programmatore) ha pagato ₿ 10.000 per due pizze Papa John’s.

All’inizio del 2011, Bitcoin veniva scambiato a $ 0,30 per moneta, ma in seguito è aumentato a $ 5,27 per moneta. A giugno dello stesso anno, Bitcoin veniva scambiato a circa $ 31,50. Tuttavia, è sceso a $ 4,77 nei mesi successivi.

Bitcoin Foundation è stata creata nel 2012 per spingere per il miglioramento di Bitcoin e la sua adozione. Da quando è emerso Bitcoin, ci sono stati periodi di livelli di volatilità scandalosi. Alcuni hanno coinciso con repressioni e critiche da parte del governo, ma altri sono stati accelerati dai commenti di influenti personalità dei social media.

Bitcoin history

Entro il 2017, il numero di portafogli di criptovaluta in uso era di oltre 5,8 milioni e la maggior parte di essi erano portafogli Bitcoin. Un evento chiave di quell’anno è stato il SegWit (Segregated Witness), un aggiornamento software che aveva lo scopo di supportare e migliorare la scalabilità della rete lightning. Ma non tutti sono rimasti soddisfatti di questo upgrade, soprattutto i sostenitori dei grandi blocchi. Ciò ha portato all’hard fork del software che ha creato Bitcoin Cash e Bitcoin Gold.

Bitcoin è salito al massimo storico di $ 19.783,06 entro dicembre 2017, ma con la Cina che ne ha vietato l’uso, il prezzo è diminuito in modo significativo nel 2018 e nel 2019.

Il 2020 è stato un anno felice per Bitcoin poiché il blocco del Covid-19 ha fatto così che molti investitori istituzionali hanno cominciato ad interessarsi nella criptovaluta. MicroStrategy ha acquistato Bitcoin per un valore di circa $ 250 milioni come risorsa di riserva del tesoro, mentre la Massachusetts Mutual Life Insurance Company ha annunciato che avrebbe investito circa $ 100 milioni. Inoltre, Square Inc. ha investito l’1% del suo patrimonio totale ($ 50 milioni) in Bitcoin, mentre PayPal ha aggiunto Bitcoin ai suoi servizi per gli utenti statunitensi.

Tutto ciò ha portato a un massiccio rally di Bitcoin alla fine del 2020. Entro la fine di novembre dello stesso anno, Bitcoin aveva infranto il suo massimo di dicembre 2017. Nel gennaio 2021, il tweet di Elon Musk ha spinto i prezzi di Bitcoin a oltre $ 37.000. Quando Tesla ha annunciato l’8 febbraio 2021 di aver acquistato Bitcoin per un valore di 1,5 miliardi di dollari e di aver pianificato di iniziare ad accettarlo come pagamento per i suoi veicoli, il prezzo della criptovaluta ha raggiunto il tetto, salendo al massimo storico di oltre 64.000 dollari. Tuttavia, il 12 maggio 2021, Tesla ha riconsiderato la sua decisione a causa della preoccupazione che l’estrazione di Bitcoin contribuiva alle emissioni di carbonio e ai cambiamenti climatici. Ciò ha innescato un profondo ritiro dei prezzi di Bitcoin.

Nel giugno 2021, il legislatore di El Salvador ha votato per rendere Bitcoin corso legale e la legislazione è stata firmata in legge il 7 settembre. Un altro evento chiave a giugno è stata l’approvazione dell’aggiornamento del software di rete Taproot, che è stato installato a novembre.

Nell’ottobre 2021, la SEC statunitense ha approvato il ProShares Bitcoin Strategy ETF, un fondo negoziato in borsa (ETF) con regolamento in contanti, come primo ETF Bitcoin negli Stati Uniti. L’ETF ha guadagnato il 5% durante il suo primo giorno di negoziazione il 19 ottobre 2021.

Utilizzo di Bitcoin

Bitcoin è una valuta virtuale che non è controllata da alcuna autorità centrale. Questo fatto da solo rende Bitcoin molto utile come scoprirai presto.

Sebbene ci siano molti usi di Bitcoin, i più popolari sono i seguenti:


exchangeUn mezzo di scambio: – le persone usano Bitcoin per acquistare beni e servizi da commercianti online che lo accettano come forma di pagamento. Il numero di tali commercianti aumenta di giorno in giorno. In effetti, la maggior parte degli utenti la considera una valuta che può essere utilizzata per pagare qualsiasi prodotto, comprese le arti fisiche e virtuali. Tuttavia, mentre l’uso di Bitcoin come mezzo di scambio sta guadagnando popolarità tra le persone, è solo El Salvador ad averlo adottato come moneta a corso legale.


securityUn titolo negoziabile: per la maggior parte delle persone, comprese quelle delle autorità di regolamentazione finanziaria come la SEC americana, Bitcoin è un titolo negoziabile. Ciò significa che le persone possono comprarlo e venderlo per scopi speculativi. Come per tutti i titoli negoziabili, il prezzo di Bitcoin sale e scende, quindi offre opportunità di speculazione. Prevedibilmente, c’è un crescente interesse per il trading di Bitcoin tra vari trader e investitori di sicurezza


store of wealthUna riserva di ricchezza: molti investitori vedono Bitcoin come una riserva di ricchezza e una degna alternativa all’oro. Di conseguenza, lo usano come copertura contro l’inflazione. Alcuni lo usano per nascondere i loro beni ai loro coniugi o al governo. Bitcoin semplifica anche il trasferimento di risorse oltre confine.


La dimensione del mercato Bitcoin

Il mercato delle criptovalute ha un valore di circa $ 3 trilioni e Bitcoin ne rappresenta quasi la metà. La dimensione del mercato è quadruplicata quest’anno, poiché l’interesse degli investitori per il mercato è aumentato. I prezzi di molte monete stanno aumentando e vengono create più monete. Inoltre, c’è un maggiore interesse per token, token non fungibili, finanza decentralizzata e giochi.

I prezzi dei bitcoin hanno raggiunto i massimi storici più volte quest’anno. Attualmente scambiato a circa $ 60.000 e con circa 18,9 milioni di Bitcoin in circolazione, la capitalizzazione di mercato di Bitcoin è di circa $ 1,13 trilioni nel momento in cui scriviamo (novembre 2021) — questo è più del valore di mercato di molti giganti tecnologici statunitensi come Meta (formalmente noto come Facebook) e Tesla.

market capitalization

Dati storici sulla capitalizzazione di mercato di Bitcoin. Fonte: Blockchain.com

Il dominio di mercato di Bitcoin si aggira intorno al 41,3% al momento della stesura di questa guida (dati ottenuti da CoinGecko).

Come partecipare al mercato Bitcoin

Fondamentalmente, ci sono due modi principali per giocare sul mercato Bitcoin:

  • Investire in Bitcoin
  • Fare trading di Bitcoin o di qualsiasi suo prodotto derivato

Cos’è l’investimento in Bitcoin?

L’investimento in Bitcoin, noto anche come HODLing (Holding on for Dear Life), si riferisce all’acquisto di Bitcoin e alla sua detenzione a lungo per beneficiare di un aumento dei prezzi potenzialmente enorme a lungo termine. Ciò è in contrasto con il trading di Bitcoin, in cui l’obiettivo è trarre profitto dai movimenti di prezzo a breve termine.

Proprio come investire in qualsiasi altro asset, investire in Bitcoin richiede pazienza e la capacità di ignorare i movimenti di prezzo a breve termine. Un investitore acquista con la speranza che il prezzo aumenti nel tempo, ma naturalmente il prezzo può scendere per qualche tempo prima di apprezzarsi. La volatilità in Bitcoin può essere enorme: non è raro che il prezzo scenda del 50% o più.

Tuttavia, poiché il prezzo del Bitcoin tende a salire nel tempo, nonostante i numerosi boom, gli investitori di Bitcoin cercano di accumulare profitti acquistando e detenendo l’asset per lungo tempo senza preoccuparsi di cosa accadrà a breve termine. Credono che Bitcoin alla fine sarà adottato dalle principali società finanziarie e diventerà un metodo di pagamento accettabile.

Bitcoin investing

Gli investitori esperti in Bitcoin utilizzano molte tecniche per ridurre gli effetti della volatilità nelle loro partecipazioni. Alcuni praticano ciò che è noto come media del costo del dollaro (DCA): investono un determinato importo ogni settimana o mese, indipendentemente dal fatto che il prezzo sia in aumento o in calo. Il loro vero prezzo di entrata diventa la media dei vari prezzi a cui hanno acquistato. Un altro approccio consiste nell’acquistare solo i cali. Coloro che seguono questo approccio aggiungono alle loro partecipazioni ogni volta che il prezzo del Bitcoin diminuisce di una certa percentuale, diciamo del 30% o del 50%. Molti hanno guadagnato bene seguendo queste tecniche.

Sfortunatamente, alcuni investitori ingenui vedono l’investimento in Bitcoin come uno strumento per arricchirsi rapidamente. Ma a meno che uno non sia eccezionalmente fortunato, fare soldi investendo in Bitcoin è una cosa a lungo termine. È proprio come investire in azioni o altre attività; nulla è garantito, per questo motivo è consigliabile investire il reddito disponibile (denaro che non è destinato al mantenimento personale o al pagamento delle bollette).

Vantaggi e svantaggi dell’investimento in Bitcoin

Ci sono molti vantaggi nel partecipare al mercato Bitcoin. Se pianificato bene e fatto con la massima cautela, può essere molto gratificante. Rispetto al trading a breve termine, HODLing offre i seguenti vantaggi:

Principali vantaggi

  • È un modo semplice per costruire ricchezza nel tempo
  • Sono richieste poche o nessuna abilità di trading: non è necessario sapere come cronometrare il mercato (se possibile)
  • Richiede meno tempo sullo schermo: non è necessario continuare ad analizzare il grafico dei prezzi
  • Non ti preoccupi delle oscillazioni dei prezzi a breve termine: meno coinvolgimento emotivo
  • Potrebbe essere più redditizio a lungo termine.
  • Hai abbastanza tempo per concentrarti sul tuo lavoro o sulla tua attività
  • Sostiene meno costi di negoziazione e commissioni
  • Le imposte sulle plusvalenze possono essere inferiori

Principali svantaggi

  • Non è adatto a persone con un basso livello di pazienza.
  • I bitcoin potrebbero alla fine diventare inutili e tu perdi il tuo capitale di trading.

Che cos’è il trading di Bitcoin?

Mentre investire potrebbe essere adatto ad alcune persone, potrebbe non essere appropriato per coloro che amano i profitti veloci e il brivido che deriva dai movimenti dei prezzi a breve termine. Per questo gruppo di persone, il trading a breve termine è l’unico modo per sentire il polso del mercato.

Il trading di bitcoin si riferisce al processo di acquisto e vendita frequente di bitcoin per trarre profitto dai movimenti dei prezzi a breve termine. In generale, il trading è un’attività frenetica, ma con il tipo di volatilità in Bitcoin, sembra più veloce ed eccitante. Il prezzo può muoversi di una percentuale a due cifre in un giorno e il mercato non dorme mai. Bitcoin viene scambiato 24 ore su 24, 24 ore al giorno e 7 giorni alla settimana, sugli scambi di criptovaluta in tutto il mondo. Quindi, per i trader a brevissimo termine (scalper e day trader), non c’è mai un momento di noia.

L’obiettivo di ogni trader di Bitcoin è comprare quando il prezzo è basso e vendere quando il prezzo è alto. Più precisamente, quando si acquista Bitcoin a un prezzo inferiore, significa che si sta pagando una piccola quantità di valuta fiat (dollari, euro o sterline) per un determinato importo di Bitcoin. Quindi, quando si vende a un prezzo elevato, si riceverà più valuta fiat. Ad esempio, supponiamo che un trader acquisti 10 Bitcoin a $ 52.000 per moneta, quindi paghi un totale di $ 520.000 per lo scambio. Più tardi nel corso della giornata o il giorno successivo, il prezzo sale a $ 55.000 per moneta. Se il trader vende tutti i suoi Bitcoin a quel prezzo, riceverà $ 550.000, realizzando così un profitto di $ 30.000 ($ 550.000 – $ 520.000 = $ 30.000).

Bitcoin trading

Come con qualsiasi titolo negoziabile, i movimenti dei prezzi di Bitcoin possono essere irregolari (camminata casuale) e difficili da prevedere. Mentre molti credono che Bitcoin sia più facile da scambiare rispetto ad altri titoli, i trader scoprono che il tempismo del mercato è difficile: investire (HODLing) sembra migliore, poiché è quasi impossibile vedere un trader che ha ottenuto risultati migliori di un HODLer nei 12 anni di Bitcoin di esistenza.

Nonostante la natura irregolare del movimento dei prezzi, un fattore è chiaro: Bitcoin è molto sensibile alle notizie e ai sentimenti dei social media. Per avere una possibilità di cronometrare il mercato, un trader deve seguire le notizie, gli eventi di mercato e le tendenze dei social media.

La maggior parte degli scambi di criptovaluta consente ai trader di scambiare Bitcoin a pronti e derivati, come futures e opzioni di Bitcoin. Le persone che negoziano sul mercato spot non possono utilizzare la leva finanziaria, ma coloro che negoziano i derivati possono farlo. Qui, il trading con leva si riferisce al trading di un valore di Bitcoin superiore a quello che il tuo capitale di trading può trasportare. A causa della volatilità di Bitcoin, i trader che utilizzano la leva devono affrontare più rischi degli investitori.

Principali Vantaggi

  • Il potenziale per realizzare profitti rapidi
  • La possibilità di fare trading con la leva (futures e opzioni Bitcoin) per migliorare i profitti: la leva può anche aumentare le perdite
  • Non richiede una grande quantità di capitale per iniziare
  • La possibilità di vendere allo scoperto (Bitcoin futures e opzioni)
  • Negoziare ogni volta che vuoi: il mercato non chiude

Principali Svantaggi

  • Il tempismo del mercato è un compito quasi impossibile
  • La volatilità può farti perdere più soldi, specialmente se fai trading con la leva.
  • Le plusvalenze sono tassate come plusvalenze a breve termine.

Trading di Bitcoin contro investimento: cosa è meglio?

Trading contro investimento è sempre stato un argomento molto dibattuto, ed è lo stesso quando si tratta di Bitcoin. Mentre alcuni preferiscono investire, ci sono quelli che preferiscono il trading. Dipende dalla personalità dell’individuo e da ciò che vuole. Tutti i due hanno i suoi pregi e difetti.

Di seguito sono riportate alcune differenze tra trading e investimento:

TradingInvestimento
Approccio a breve e medio termineApproccio a lungo termine
Influenzato dalla volatilità dei prezziNon si preoccupa della volatilità dei prezzi
Richiede meno pazienzaRichiede molta pazienza
Dichiarazione dei redditi frequente a causa di molte negoziazioniDichiarazioni fiscali meno frequenti perché il bene è detenuto per lungo tempo
Richiede meno capitaleRichiede grande capitale
Sono necessarie conoscenze tecnicheLa conoscenza tecnica non è obbligatoria

Tipi di mercati Bitcoin

Che tu sia un trader o un investitore, devi conoscere il tipo di mercato in cui vuoi impegnarti. Sebbene ci siano diversi mercati Bitcoin, il più popolare è il mercato spot, seguito dal mercato dei futures (che comprende il mercato perpetuo e futures trimestrali), e infine il mercato delle opzioni.

Mercaro spot Bitcoin

In parole povere, il mercato spot di Bitcoin viene scambiato sul posto (spot): esegui scambi in tempo reale con altri utenti. Quando fai trading sul mercato spot, ottieni la consegna immediata di ciò che hai acquistato nel tuo portafoglio. Il mercato spot ti offre il valore esatto di Bitcoin per cui paghi: non ci sono dimensioni con leva o prezzo di esercizio.

bitcoin spot market

Grafico del mercato spot di Bitcoin. Fonte: Binance

Il mercato spot di Bitcoin è altamente liquido, quindi il mercato corrisponde immediatamente ai tuoi ordini e il commercio viene regolato immediatamente. È un mercato a senso unico, il che significa che puoi trarre profitto solo da un lato del mercato: il lato lungo. Non ti è permesso giocare sul lato corto (vendi a un prezzo alto e guadagna quando il prezzo diminuisce). Puoi acquistare e realizzare un profitto solo quando il prezzo di Bitcoin aumenta.

Inoltre, non puoi fare trading con la leva. Se l’attività guadagna, le tue partecipazioni guadagnano ciò che l’attività ha guadagnato e se l’attività diminuisce, le tue partecipazioni si riducono dello stesso importo dell’attività persa. Ma non realizzi mai una perdita se non vendi e le tue partecipazioni non vengono mai spazzate via a meno che Bitcoin non perda tutto il suo valore e diventi completamente privo di valore.

Per illustrare questo, usiamo la seguente analogia. Supponiamo di effettuare un ordine con limite di acquisto di 5 Bitcoin a $ 50.000 per moneta. Se il mercato scende a quel prezzo, il tuo ordine verrà evaso e riceverai e possederai 5 Bitcoin nel tuo portafoglio spot. Il valore del tuo asset aumenta o diminuisce proporzionalmente al prezzo del Bitcoin. Se quest’ultimo aumenta, diciamo a $ 60.000 (20%), anche il valore della tua partecipazione aumenta del 20%. D’altra parte, se il prezzo del Bitcoin scende a $ 45.000 (un calo del 10%), il valore della tua partecipazione diminuisce dello stesso 10%, ma non ti rendi conto di quella perdita del 10% a meno che non vendi tutte le tue monete a quel punto. Se ti rifiuti di vendere, il prezzo potrebbe invertire e recuperare tutte le perdite e farti guadagnare. Inoltre, il tuo account non riceverà mai una richiesta di margine né verrà liquidato: la tua partecipazione può essere cancellata solo se Bitcoin subisce un calo del 100% (o il tuo account viene violato).

Nota che sia i trader che gli investitori utilizzano il mercato spot. Mentre i trader aprono e chiudono spesso molte operazioni per realizzare profitti rapidi, gli investitori accumulano posizioni di tanto in tanto. Il trading può essere redditizio, ma la frequenza delle transazioni comporta enormi costi di trading.

Caratteristiche chiave del mercato spot

  1. Le negoziazioni vengono regolate al prezzo corrente, noto anche come tasso spot o prezzo spot.
  2. I beni vengono consegnati immediatamente e non in ritardo fino a una data futura.
  3. I fondi vengono trasferiti istantaneamente.
  4. Le negoziazioni sono sempre regolate in contanti.

Strategie per il trading sul mercato spot

Ci sono diverse strategie per fare trading sul mercato spot, ma nessuna è il Santo Graal. I mercati finanziari sono pieni di incertezze e i movimenti dei prezzi tendono ad essere irregolari per la maggior parte del tempo.

Tuttavia, di seguito sono riportati i due approcci più comuni utilizzati dai trader per fare trading sul mercato spot di Bitcoin.

Comprare il tuffo

Questo si riferisce all’acquisto dell’attività quando il prezzo fa un profondo ritiro. Offre un modo per entrare nel mercato a un prezzo equo invece di acquistare in un mercato già in crescita. Quando questo metodo viene eseguito correttamente, può rivelarsi una strategia redditizia.

Buying the dip

Grafico giornaliero di Bitcoin. Fonte: Binance

Sia i trader che gli investitori utilizzano questo metodo. Ma i trader usano spesso molti indicatori per cercare di sapere dove e quando il pullback si invertirebbe in modo da ottenere un prezzo di entrata migliore.

Allora come si compra il tuffo?

I trader dilettanti spesso commettono l’errore di acquistare ogni volta che si verifica un calo dei prezzi. Anche se non esiste una regola precisa su quando acquistare un tuffo, ecco alcuni suggerimenti utili:

Innanzitutto, determina se si tratta solo di una pausa di mercato temporanea o di un’inversione di tendenza. Il mercato a volte segue uno schema: un pullback normale raramente diventa inferiore al pullback precedente, mentre un’inversione di tendenza è spesso associata a un minimo inferiore e un massimo inferiore.

Puoi utilizzare gli indicatori per supportare la tua analisi di mercato per evitare di entrare in un mercato ribassista. Indicatori come l’indice di forza relativa (RSI) possono essere utilizzati per individuare condizioni estreme (livelli di ipervenduto e ipercomprato) nel mercato.

how do you buy the dip

Grafico giornaliero Bitcoin Fonte: Binance

how do you buy the dip 2

Grafico giornaliero Bitcoin Fonte: Binance

I grafici sopra sono grafici giornalieri Bitcoin con l’indicatore dell’indice di forza relativo. I puntini di sospensione sul prezzo e sugli indicatori mostrano quando il prezzo di Bitcoin è sceso e la lettura dell’indicatore è stata estrema. Alcuni trader acquistano il calo quando l’RSI è inferiore a 30 (ipervenduto). Tuttavia, poiché gli indicatori si basano su dati passati, è necessario prestare attenzione a come si utilizza l’indicatore.

Il grafico sottostante mostra lo stocastico. Si noti che i cali si sono invertiti dopo che lo stocastico è entrato nella regione di ipervenduto. Si noti che l’attuale calo al momento della scrittura potrebbe essere in procinto di invertirsi poiché lo stocastico è di nuovo nella regione di ipervenduto.

how do you buy the dip - chart

TradingView: grafico giornaliero che mostra lo stocastico

In secondo luogo, puoi applicare linee di tendenza o medie mobili per avere un’idea della tendenza prima di utilizzare gli indicatori di momentum o gli oscillatori per tenere traccia dei cali. Vedi la tabella qui sotto.
how do you buy the dip - chart 2

Per un “multi-legged pullback”, puoi utilizzare una linea di controtendenza per valutare quando il prezzo si è finalmente invertito per riprendere il trend rialzista. In questo caso, il prezzo romperebbe la linea di controtendenza, come nel grafico sottostante (freccia nera).
how do you buy the dip - chart 3

Grafico giornaliero di Bitcoin. Fonte: TradingView

Terzo, fai attenzione all’inizio di una nuova tendenza. Dopo un calo prolungato, potrebbe essere saggio utilizzare un crossover a media mobile per sapere quando sta comparendo un nuovo trend rialzista. In questo caso, cerchi una croce d’oro, quando una media mobile di periodo più breve incrocia una media mobile di periodo più lungo. Vedi il grafico seguente: la media mobile a 20 periodi (linea nera) ha superato la media mobile a 50 periodi (linea blu). Si noti che le due volte in cui è successo (frecce nere), il trend rialzista è ripreso.

how do you buy the dip - chart 4

Vendita del pump

Per tutto il tempo abbiamo discusso dell’acquisto del dip, quindi cosa succede dopo l’acquisto? Se sei un trader a breve termine, devi prendere profitti (vendita del pump come è popolarmente conosciuta). Proprio come l’acquisto del dip, ci sono anche parametri o condizioni che un trader può utilizzare per prendere profitto a un prezzo spot ideale. Con l’aiuto di indicatori, un trader può identificare una potenziale pausa o inversione nel mercato e chiudere la propria negoziazione.

Quindi quali indicatori puoi usare?

Ci sono una manciata di indicatori che i trader usano per identificare un possibile picco di mercato, ma non sono perfetti. Gli indicatori popolari per questo includono le medie mobili, l’indice di forza relativa (RSI) e le bande di Bollinger. Altre strategie non indicatrici che possono essere impiegate sono i modelli a candele, i modelli grafici, la struttura del mercato e le linee di tendenza.

Si noti che l’utilizzo di un solo indicatore potrebbe non essere sufficiente: la combinazione di indicatori (fino a due o tre) potrebbe essere un’opzione migliore. Assicurati di utilizzare indicatori che si completano a vicenda.

È possibile utilizzare medie mobili e indicatori dell’indice di forza relativa. Il grafico seguente mostra i massimi di mercato e i potenziali punti per prendere profitto.

what indicators to use - chart

Grafico giornaliero di Bitcoin. Fonte: TradingView

Il grafico sopra mostra un dead cross della media mobile (la media mobile del periodo più breve (20) incrociata al di sotto della media mobile del periodo più lungo (50), indicando una potenziale inversione di prezzo e un possibile picco di mercato. Sotto il grafico dei prezzi c’è l’RSI stocastico che mostra un mercato ipercomprato (sopra 80). Con questi segnali, potrebbe essere saggio vendere e trarre profitto se sei un trader a breve termine.

Un’altra strategia che puoi utilizzare per determinare il potenziale massimo del mercato è la comparsa di modelli di candele, come l’engulfing ribassista, una grande candela ribassista che inghiotte la candela rialzista del giorno precedente. Vedi la tabella qui sotto.

what indicators to use - chart 2

Grafico giornaliero di Bitcoin. Fonte: TradingView

Si noti che il dead cross della media mobile doveva ancora verificarsi quando è apparso il modello a candelabro Engulfing. Tuttavia, la combinazione del modello Engulfing ribassista (freccia nera) e del segnale di ipercomprato (ellisse) sull’indicatore stocastico-RSI è sufficiente per presumere un potenziale massimo di mercato e profitto.

Infine, le Bande di Bollinger possono essere molto utili per determinare un potenziale top di mercato. Esso consiste di due bande (superiore e inferiore, ciascuna di 2 deviazioni standard dalla media) e una linea mediana che è una media mobile di 20 periodi che indica la media. Le due bande si espandono e si contraggono in relazione alla volatilità del mercato. Quando il prezzo tocca ripetutamente la banda superiore, è molto probabile che il prezzo stia per ritracciare. Vedi la tabella qui sotto.

what indicators to use - chart 3

Grafico giornaliero di Bitcoin. Fonte: Binance

Come puoi vedere, gli indicatori possono essere molto utili quando si fa trading sul mercato spot di Bitcoin. Detto questo, diamo un’occhiata ai pro e ai contro del trading sul mercato spot. Vedi la tabella qui sotto.

Vantaggi del mercato spotSvantaggi del mercato spot
C’è trasparenza nei prezzi; la tua partecipazione guadagna qualunque cosa l’attività guadagni e diminuisca proporzionalmente all’attività.È tua responsabilità mantenere i tuoi beni in un portafoglio sicuro per prevenire il rischio di furti e hack.
È facile fare trading.Puoi solo andare long, quindi guadagni solo quando il prezzo dell’asset si apprezza.
La paura della liquidazione è eliminata.Non puoi trarre vantaggio da un mercato ribassista o utilizzare la leva per aumentare i profitti.
Non devi preoccuparti delle richieste di margine.Il potenziale profitto nel trading spot è inferiore a quello dei futures o del trading con margine.
È meno rischioso rispetto al mercato dei futures.Richiede un capitale considerevole per poter realizzare profitti tangibili.

Se vuoi migliorare il tuo potenziale di profitto e puoi gestire enormi rischi, potresti prendere in considerazione i futures Bitcoin, che spiegheremo nella prossima sezione.

Mercato dei futures Bitcoin

Il mercato dei futures consente a un trader di scommettere o speculare sul prezzo futuro di un asset senza possedere l’asset sottostante. I bitcoin futures sono contratti che consentono ai trader di scambiare Bitcoin senza doverli possedere. I contratti tracciano il prezzo futuro di Bitcoin. Affinché un contratto dei futures sia valido, è necessario che due o più parti partecipino: una sul lato lungo del mercato e l’altra sul lato corto del mercato.

Ad esempio, Jim effettua un ordine per acquistare (andare long) 5 contratti di Bitcoin a $ 50.000 per contratto. Dall’altra parte del mercato, Ted ordina di vendere (andare short) 5 contratti di Bitcoin a $ 50.000 per contratto. Il mercato abbinerà automaticamente questi due ordini e si verificherà uno scambio. Se il prezzo di Bitcoin sale a $ 52.000 per contratto, Jim realizzerà un profitto di $ 10.000 ([$ 52.000 – $ 50.000] x 5 contratti). Ted, invece, perderà 10.000$ perché il prezzo del Bitcoin non è andato come aveva ipotizzato.

La cosa buona del mercato dei futures è che un trader non deve avere il valore nominale del contratto per avviare un’operazione; devono averne solo una frazione (il margine iniziale) e lo scambio presterà loro il resto. Quindi, il trader sta usando quella che chiamano leva. Con la leva finanziaria, il trader può aprire una posizione molto più ampia di quella che può permettersi il suo capitale di trading; lo scambio presta loro denaro per integrare il loro capitale di trading e portare una posizione che desiderano. Questo è diverso da quanto accade nel mercato spot in cui il trader deve aumentare il valore nominale dell’attività sottostante o acquistare l’importo che il suo capitale di trading può permettersi.

La leva è un’arma a doppio taglio; da un lato, può aumentare significativamente il tuo profitto se lo scambio è a tuo favore, ma può anche aumentare le tue perdite se lo scambio è contro la tua posizione.

Ci sono diverse dimensioni di leva che puoi vedere in uno scambio. Qualunque cosa tu scelga ha il suo requisito di margine iniziale (l’importo che devi avere nel tuo account per poter utilizzare quella leva), che è spesso inversamente correlato alla leva. Ad esempio, probabilmente vedrai numeri come 5X, 10X, 20X… 100X. La tabella seguente mostra cosa significano in termini di requisito di margine iniziale.

LevaInterpretazione
5XDevi depositare il 20% del valore nominale del contratto futures.
10XDevi depositare il 10% del valore nominale del contratto futures.
20XDevi depositare il 5% del valore nominale del contratto futures.
50XDevi depositare il 2% del valore nominale del contratto futures.
100XDevi depositare l’1% del valore nominale del contratto futures.

Tipi di contratti futures

Su Binance, la più grande piattaforma di scambio di criptovalute, ci sono due tipi di contratti futures su Bitcoin: contratti futures perpetui e contratti futures trimestrali.

Contratti futures perpetui

Si tratta di contratti futures che non hanno una data di scadenza. I trader con posizioni aperte pagano una commissione di finanziamento giornaliera per trasferire i loro contratti futures al giorno di negoziazione successivo. Questi contratti seguono da vicino il mercato fisico, ma c’è una leggera differenza di prezzo tra i due mercati.
Perpetual futures

Grafico dei contratti future perpetui BTC. Fonte: Binance

Contratti futures trimestrali

Si tratta di contratti futures con scadenza a 3 mesi. Su Binance ci sono contratti di marzo, giugno, settembre e dicembre. Ciascuno di questi contratti scade trimestralmente (ogni ultimo venerdì della fine del trimestre) — il giorno di scadenza, qualsiasi posizione aperta detenuta dai trader verrà automaticamente chiusa e regolata sia in profitti che in perdite.

Quarterly futures

Grafico dei futures trimestrali BTC 1231. Fonte: Binance

Caratteristiche principali dei futures Bitcoin

Il mercato dei futures consente ai trader di scommettere in qualsiasi direzione desiderino, long o short. Andare long (acquisto) significa scommettere che il prezzo di un asset aumenterà, mentre andare short significa scommettere che il prezzo dell’asset diminuirà.

L’analisi è la stessa del trading spot. Alcuni trader utilizzano gli indicatori per generare segnali, mentre altri si concentrano principalmente sull’azione dei prezzi. La cosa fondamentale è che i trader di futures utilizzano la leva per aumentare le dimensioni delle loro posizioni e il potenziale di profitto, e questo comporta un problema molto significativo: un’operazione in perdita può essere liquidata dalla piattaforma di scambio per proteggere i fondi che hanno prestato al trader.

In poche parole, mentre la tua operazione sul mercato spot non può mai essere liquidata perché possiedi l’attività fisica (Bitcoin), la tua operazione sul mercato dei futures può essere liquidata se la perdita raggiunge un certo importo.
La tabella seguente evidenzia la differenza tra i mercati spot e futures di Bitcoin.

Mercato spot

  • La partecipazione di un trader guadagna qualunque cosa guadagni l’asset e diminuisce proporzionalmente all’asset.
  • Il trader possiede l’asset nel proprio portafoglio, quindi non c’è paura della liquidazione.
  • I trader possono acquistare solo l’asset, quindi possono trarre vantaggio solo dai mercati rialzisti.
  • Il trader possiede ciò che ha, quindi non ci sono richieste di margine.

Mercato dei futures

  • I profitti o le perdite sono amplificati dalla leva che stai utilizzando.
  • Puramente speculativo. Il trader non possiede l’asset, fino a dopo (e se) è stato fisicamente regolato alla scadenza.
  • Un trader può operare in entrambe le direzioni, long o short, e beneficiare sia dei mercati rialzisti che ribassisti.
  • Il trader ha preso in prestito per mantenere una posizione, in modo che possa ottenere una richiesta di margine se l’operazione sta perdendo.

Opzioni Bitcoin

Un altro metodo per partecipare al mercato Bitcoin è attraverso i contratti di opzione. Un contratto di opzione Bitcoin è un tipo di prodotto derivato che dà al trader il diritto, ma non l’obbligo, di acquistare o vendere Bitcoin a un prezzo specifico entro un tempo stabilito. Un contratto di opzione differisce da un contratto futures in quanto i trader non sono obbligati a regolare i contratti di opzione.

Esistono fondamentalmente due tipi di opzioni: call e put.

Un’opzione call è un contratto di opzione che dà all’acquirente il diritto, ma non l’obbligo, di acquistare Bitcoin a un prezzo di esercizio concordato. Un trader acquista un’opzione call se ritiene che il prezzo dell’attività aumenterà.

Un’opzione put, invece, è un contratto che dà all’acquirente il diritto, ma non l’obbligo, di vendere Bitcoin a un prezzo di esercizio concordato. Un trader acquista un’opzione put se crede che il prezzo diminuirà.

Su piattaforme di scambio come Binance, le opzioni Bitcoin sono regolate in contanti alla scadenza, ma i trader possono esercitare i loro contratti di opzione prima della scadenza.

Gli unici requisiti per negoziare opzioni sono i premi (il deposito richiesto per acquistare il contratto). A differenza dei futures, in cui è necessario disporre di un margine sufficiente per mantenere aperta la posizione, un contratto di opzione si concluderà solo quando raggiunge la scadenza o quando il trader esercita il proprio diritto prima della scadenza. L’unico denaro che andrà perso è il premio posto sul contratto.

La scadenza del contratto varia da scambio a scambio, ma generalmente varia da 1 minuto a 24 ore. Ricorda che i contratti di opzione hanno un valore decrescente: quando un contratto si avvicina alla scadenza, il suo valore si avvicina a zero.

Opzioni sul volume

I contratti di opzioni sul volume ti consentono di ottenere esposizione all’asset, ma invece del prezzo, ciò che viene considerato è quello delle variazioni del volume degli scambi. Qui scommetti se il volume aumenterà o diminuirà in un tempo specifico (scadenza). Guadagni quando il volume supera il punto in cui hai acquistato o venduto l’opzione volume, ma perderai il premio se il volume scende prima della scadenza.

Opzioni Bitcoin

Esistono due metodi principali per analizzare il mercato Bitcoin: l’analisi fondamentale e l’analisi tecnica. Mentre l’analisi fondamentale è più adatta per gli investimenti a lungo termine, l’analisi tecnica è utilizzata principalmente dai trader a breve termine. C’è anche l’analisi della stagionalità, anche se di cui non si parla comunemente.

Analisi fondamentale

L’analisi fondamentale considera i fattori esterni che influenzano il valore di un bene. Le criptovalute, incluso il Bitcoin, sono molto sensibili ai fattori esterni a causa della loro natura dirompente. Le pressioni normative di paesi come Stati Uniti, Cina e Unione Europea hanno sempre un enorme effetto sul prezzo delle criptovalute.

I dati di mercato e i fattori esterni che influenzano le criptovalute possono essere trovati su siti Web come Reddit, Twitter, Telegram o Slack.

Di seguito sono riportati alcuni dei fattori da considerare quando si esegue l’analisi fondamentale:

  1. Normative governative: se l’attività non soddisfa i requisiti normativi di una determinata giurisdizione, si ha un impatto negativo sulla sua crescita. Tuttavia, una posizione positiva da parte del governo è vista come uno sviluppo positivo, ad esempio la legislazione di El Salvador per rendere Bitcoin corso legale.
  2. Usabilità: il valore di una moneta aumenta se ci sono più usi nella vita reale. Un aumento dell’utilizzo è visto come una crescita del valore di un bene.
  3. Copertura mediatica: i buoni progetti crittografici di solito hanno grandi comunità sui social media. Dovrebbero esserci discussioni massicce su tutti i progetti in corso e le tabelle di marcia di tale risorsa.

Analisi della stagionalità

Questo tipo di analisi considera come si comporta Bitcoin nelle diverse stagioni dell’anno. Per questo, gli analisti considerano la variazione media dei prezzi di Bitcoin in ogni mese dell’anno. Vedi il grafico sottostante: considera la variazione percentuale media del prezzo di Bitcoin in ogni mese su un periodo di 3 anni, dal 2015 al 2018.

Seasonality Analysis

I dati sono piuttosto piccoli per ricavarne un’inferenza affidabile. Ma dal grafico, puoi vedere che Bitcoin tende a ottenere prestazioni migliori nell’ultimo trimestre dell’anno e molto scarse nel primo trimestre.

Analisi tecnica

L’analisi tecnica è l’uso di indicatori, strumenti grafici e azioni sui prezzi per prevedere il prezzo futuro di un bene. Si tratta di utilizzare i dati storici di prezzo e volume per prevedere come si muoverà il mercato in futuro. Gli analisti tecnici, noti anche come grafici, ritengono che tutto ciò che può influenzare il movimento dei prezzi si riflette già nel grafico dei prezzi e nei dati sul volume.

Alcuni indicatori comuni per l’analisi tecnica includono l’RSI, lo stocastico, le medie mobili e gli indicatori di volume e slancio MACD. Ne abbiamo mostrati molti nella sezione del mercato spot, ma ne spiegheremo alcuni nella prossima sezione.

Come leggere il grafico dei prezzi di Bitcoin

Leggi il grafico dei prezzi di Bitcoin nello stesso modo in cui leggi qualsiasi altro grafico dei prezzi. Come con altri asset, l’azione del prezzo può essere presente in diversi grafici, ma i più comuni sono il grafico a linee, il grafico a barre e il candeliere giapponese.

Il grafico a linee è un grafico a linee continue che mostra un punto di prezzo, il più delle volte il prezzo di chiusura. Sia il grafico a barre che il grafico a candele giapponesi mostrano quattro punti di prezzo: aperto, alto, basso e chiuso.

TerminiSignificato
Prezzo altoIl prezzo più alto della sessione di trading.
Prezzo bassoIl prezzo più basso della sessione di trading.
Prezzo di chiusuraIl prezzo alla chiusura del giorno o della sessione di negoziazione.

Bar Chart

Grafico a barre

Japanese candlestick

Candeliere giapponese

Leggere l’azione dei prezzi

L’azione dei prezzi si riferisce alla cronologia del movimento dei prezzi come presentata su un grafico dei prezzi. È la base dell’analisi tecnica e i grafici puri fanno affidamento solo su di essa per la loro analisi. La chiave per comprendere l’azione dei prezzi è sapere come leggere le onde dei prezzi e utilizzarla per identificare le tendenze dei prezzi e i movimenti laterali (azione dei prezzi legata all’intervallo).

Le onde dei prezzi sono di due tipi: onde impulsive e onde correttive (chiamate anche “pullback” o ritracciamenti). Le onde impulsive sono più grandi e si muovono nella direzione del trend, mentre le onde correttive sono più piccole e si muovono nella direzione opposta. Pertanto, in un trend rialzista, vedrai massimi di oscillazione più alti e minimi di oscillazione più alti. Vedi la tabella qui sotto: nota le oscillazioni più grandi (onde di impulso [frecce blu]) e le oscillazioni più piccole (ritracciamenti [frecce nere]).

reading the price action - chart

In una tendenza al ribasso, vedrai minimi di oscillazione inferiori e massimi di oscillazione inferiori. Vedi la tabella qui sotto: nota le oscillazioni più grandi (onde di impulso [frecce blu]) e le oscillazioni più piccole (ritracciamenti [frecce nere]).

reading the price action - chart 2

In un’azione di prezzo limitata a un intervallo, le onde sono quasi della stessa dimensione, quindi il prezzo si sposta lateralmente, come nel grafico seguente.

reading the price action - chart 3

Fonte: TradingView

Indicatori utili

Alcuni indicatori che puoi utilizzare per migliorare il tuo trading includono l’RSI, lo stocastico, il MACD e le medie mobili.

L’indice di forza relativa (RSI)

The Relative Strength Index - chart

Fonte: TradingView

L’RSI è un oscillatore che mostra condizioni estreme nel mercato. Una lettura di 70 e oltre è considerata ipercomprata, mentre una lettura di 30 e inferiore è ipervenduta.

I trader spesso prendono una posizione lunga quando l’indicatore mostra una condizione di ipervenduto e una posizione corta quando la lettura dell’indicatore è ipercomprata. Tuttavia, di solito lo combinano con altri indicatori e leggono anche l’azione dei prezzi.

Stocastico

Stochastic - chart

Fonte: TradingView

Proprio come l’RSI, lo stocastico misura anche le condizioni estreme del mercato. Una lettura superiore a 80 è ipercomprata e considerata ribassista, mentre una lettura inferiore a 20 è ipervenduta e considerata rialzista.

Media mobile

Una media mobile è un indicatore di tendenza che traccia continuamente la media di n periodi del prezzo mentre avanza. Esistono diversi tipi di indicatori di media mobile, ma la media mobile semplice (SMA) e la media mobile esponenziale (EMA) sono i più comuni.

Moving Average - chart

Fonte: TradingView

I grafici sopra e sotto mostrano una media mobile a 50 giorni. Quando il prezzo rimane al di sopra della media mobile per la maggior parte del tempo, è probabile che sia in un trend rialzista, come nel grafico sopra. Quando è prevalentemente al di sotto della media mobile, è probabile che sia in una tendenza al ribasso, come nel grafico sottostante.

Moving Average - chart 2

Fonte: TradingView

Diversi stili di trading di Bitcoin

In generale, ci sono quattro stili di trading: scalping, day trading, swing trading e position/trend trading.


ScalpingScalping: lo scalping è una strategia di trading con la quale un trader effettua più operazioni in un breve periodo. Ogni operazione può durare da pochi secondi a pochi minuti. Data la frequenza del trading e la velocità richiesta per l’esecuzione, la maggior parte degli scalper utilizza i bot di trading, algoritmi informatici che monitorano costantemente il mercato per le configurazioni commerciali, eseguono e gestiscono le negoziazioni senza l’intervento umano diretto.

Non è consigliabile che i principianti utilizzino questo metodo.


Day tradingDay trading: questo approccio mira a catturare i migliori movimenti di prezzo della giornata. Un trade può durare da pochi minuti a diverse ore, ma la cosa fondamentale è che dovrebbe essere chiuso entro lo stesso giorno.

Il day trading richiede molto tempo sullo schermo e può essere estremamente stressante. Potrebbe non essere adatto a un trader che ha un lavoro dalle 9 alle 5.


Swing tradingSwing trading: lo swing trading è un metodo che cerca di catturare le oscillazioni di prezzo individuali nell’arco di tempo giornaliero. Gli swing trader in genere operano all’interno di un intervallo, acquistando ai minimi e vendendo ai massimi. Seguono la direzione del mercato fino a raggiungere un punto di inversione prima di uscire.

Lo swing trading richiede meno tempo sullo schermo e può essere svolto a tempo parziale mantenendo un lavoro dalle 9 alle 5 o gestendo un’attività.


Trend tradingTrend trading: conosciuto anche come position trading, il trend trading è un approccio a lungo termine. I trader di posizione spesso acquistano all’inizio di una tendenza importante ed escono dalla loro posizione quando la tendenza si inverte. Questo metodo richiede anche meno tempo sullo schermo. Molti lo considerano una forma di investimento.


Altre cose che dovresti sapere

Ecco alcune altre cose che devi sapere sul trading di Bitcoin.

Tipi di ordini commerciali

Questi sono i tipi di ordine comuni che puoi utilizzare quando fai trading di criptovalute.


Market orderOrdine di mercato: un ordine di mercato è un ordine commerciale per l’acquisto o la vendita di un’attività al prezzo di mercato corrente. Questo è molto utile quando si fa trading in un mercato stabile. Non è consigliabile utilizzarlo in un mercato volatile, come il Bitcoin, poiché il prezzo di esecuzione potrebbe essere molto peggiore di quello che intendevi quando hai effettuato l’ordine.


Limit orderOrdine limite: un ordine limite è un ordine che dice al mercato di acquistare o vendere a un prezzo specifico. L’ordine rimane nel book di mercato fino a quando il mercato non raggiunge quel livello e viene attivato. Un ordine limite è particolarmente utile quando si desidera acquistare a un prezzo inferiore o vendere a un prezzo superiore al prezzo di mercato corrente.

Un ordine con limite di acquisto viene inserito al di sotto del prezzo di mercato corrente, mentre un ordine con limite di vendita viene posizionato al di sopra del prezzo di mercato corrente. Ad esempio, se Bitcoin viene scambiato a $ 60.000 e un trader crede che ci sarà un pullback a $ 55.000, può impostare un ordine limite di acquisto a $ 55.100. Se il prezzo alla fine torna a quel livello, il loro ordine verrà attivato.

Il problema con un ordine limite è che il mercato potrebbe non tornare al livello di prezzo specificato prima di invertire, il che potrebbe farti perdere la mossa prevista.


Dimensionamento della posizione o del contratto

La dimensione della posizione o la dimensione del contratto è l’importo di un asset che un trader è disposto a negoziare. Va oltre la semplice scelta di qualsiasi importo e quindi il pulsante di acquisto o vendita. La scelta della giusta dimensione della posizione per il tuo capitale di trading richiede competenze e una buona conoscenza dei tuoi parametri di gestione del rischio e di gestione del denaro.

La dimensione della posizione in Bitcoin è calcolata come segue:

Dimensione della posizione = Dimensione del conto X Rischio percentuale per operazione X Dimensione dello Stop Loss

Dove:
Dimensione del conto = il tuo saldo patrimoniale
Rischio percentuale per operazione = l’importo che sei disposto a rischiare nell’operazione
Stop loss = punto di invalidamento

Ad esempio, supponiamo che tu abbia una dimensione del conto di $10.000 e che la tua politica di gestione del denaro sia di rischiare solo il 2% della dimensione del tuo conto. Ciò significa che sei disposto a rischiare non più di $200 su una singola operazione.

Ora, diciamo che dopo la tua analisi, hai deciso di mettere il tuo stop loss al 5% dal tuo punto di ingresso. Utilizzando la formula sopra, la dimensione della tua posizione verrà calcolata come segue.

Dimensione della posizione = $10.000 X 0,02 / 0,05
Dimensione della posizione = $4.000

Ciò significa che devi scambiare $4.000 per rischiare solo $200 (2% della dimensione del tuo account) con uno stop loss del 5%. Una corretta strategia di dimensionamento della posizione ti assicurerà di mantenere il tuo account in caso di serie di perdite.

Trading con leva

Fare trading con leva significa negoziare una posizione ampia con un conto più piccolo. La leva consente di ottenere un’esposizione sufficiente a un’attività senza dover depositare il valore nominale dell’attività sottostante.

È un ottimo modo per massimizzare i profitti. Tuttavia, la leva dovrebbe essere utilizzata con cautela poiché piccole oscillazioni di prezzo possono farti perdere più denaro.

Termini comuni per il trading di Bitcoin

TerminiSignificato
ToroUn toro crede che il prezzo di Bitcoin aumenterà.
OrsoUn orso crede che il prezzo di Bitcoin diminuirà.
ATHIl massimo di tutti i tempi
ATLMinimo assoluto
Commercio di arbitratoAcquistare su una borsa e vendere su un’altra per guadagnare la differenza del prezzo di Bitcoin su quelle borse
HODLAspetta per la cara vita
FOMOPaura di perdere
FUDPaura, incertezza e dubbio

Come iniziare il tuo viaggio nel trading di Bitcoin

Per avere una possibilità di successo nel tuo viaggio di trading di Bitcoin, devi fare quanto segue:


Have a trading plan and strategyAvere un piano e una strategia di trading: avere un ottimo piano è il primo passo per un’esperienza di trading di Bitcoin di successo. Devi decidere il tipo di strategia che utilizzerai, la frequenza con cui farai trading e il tuo approccio alla gestione del rischio.


Open an accountAprire un conto con lo scambio giusto: molti scambi offrono commissioni competitive. Ma prima di iscriverti a qualsiasi scambio, controlla i loro requisiti e controlla anche alcune recensioni online su di loro. In questo modo, puoi scegliere uno scambio affidabile adatto alle tue esigenze.


Start smallIniziare in piccolo: hai letto e guardato tonnellate di risorse, ma questo non significa che i tuoi primi scambi avranno successo. Per ridurre il rischio, inizia in piccolo e cresci gradualmente. Nel mondo del trading, la pratica rende perfetti. È meglio esercitarsi prima con una piccola quantità finché non si padroneggia l’arte.


Evita questi errori comuni dei trader di Bitcoin

  1. Fare trading per avidità o paura.
  2. Non seguire i tuoi piani di trading.
  3. Fare trading di vendetta.
  4. Rischiare più di quanto puoi permetterti di perdere.

Conclusione

Il trading di bitcoin può essere divertente se sai cosa stai facendo. L’elevata volatilità del mercato offre grandi opportunità per fare soldi, ma può anche mordere forte quando si è dalla parte sbagliata del mercato. La chiave per avere successo nel trading di Bitcoin è capire la tua personalità e il tuo stile di trading e quindi escogitare il piano più adatto a te. Potresti scoprire che HODLing potrebbe essere il tuo approccio migliore.