Home » Migliori broker per trading sul forex
Scritto da Emmanuel Ifeanyi
Emmanuel Ifeanyi Ekwomadu è uno scrittore di contenuti finanziari specializzato in trading di Forex, Azioni e Criptovalute. È la persona dietro la maggior parte delle recensioni dei broker che troverete su BestBrokers.com.
, | Tradotto da Luca Mele
Luca Mele è un traduttore professionista specializzato in vari argomenti, tra cui investimenti e trading con diversi strumenti come forex, azioni, criptovalute e materie prime.
, | Aggiornato: Maggio 20, 2024

Il forex è il mercato finanziario più grande e più attivo del mondo, caratterizzato da un volume giornaliero che supera quello dei più grandi mercati azionari. Milioni di partecipanti sul mercato si dedicano ogni giorno al trading su foreign exchange, trovandosi di fronte a un’incredibile varietà di broker. A seguito della presenza di migliaia di broker su forex disponibili nel web, prendere una decisione informata è, purtroppo, un’impresa laboriosa e dispendiosa in termini di tempo.

Noi di BestBrokers.com ci impegniamo a facilitare questo processo e ad assisterti nelle tue decisioni. Grazie ad anni di esperienza, abbiamo testato e valutato centinaia di broker su forex per evitarti di affrontare da solo questo difficile compito. Riportiamo le nostre osservazioni in recensioni approfondite e ti presentiamo una lista di broker su forex di cui ti puoi fidare.

Forex

Hai tutto il diritto di essere diffidente perché esistono molte imprese di trading sospette. Ma non temere, puoi contare su di noi. Crediamo fermamente che la preparazione sia la chiave del successo. Questo vale per tutti gli aspetti della vita, compreso il trading. Seguendo questo spirito abbiamo scritto una guida dettagliata con tutti i fattori chiave che devi considerare durante la procedura di selezione del broker. Per prima cosa, diamo un’occhiata ai principi e alla metodologia utilizzata per valutare i broker su forex.

Migliori broker su forex

  1. DEPOSITO MIN
    100 $
    SPREAD MIN
    0,9 pip
    COPPIE PER TRADING
    60 coppie
    REGOLAMENTAZIONE
    CySEC (SEE), FRSA (Abu Dhabi), FSA (Giappone), FSCA (Sud Africa), ISA (Israele), ASIC (Australia), FCA (Regno Unito), FSC (Isole Vergini Britanniche), CBI (Irlanda)
    SOFTWARE
    MetaTrader 4, MetaTrader 5, WebTrader, AvaTradeGO, AvaOptions, ZuluTrade, DupliTrade, AvaSocial
    METODI BANCARI
    Visa, Mastercard, Skrill, PayPal, Neteller, WebMoney, Wire Transfers, MoneyGram, Perfect Money, POLi, Klarna
    I CFD sono strumenti complessi e comportano un rischio elevato di perdere rapidamente denaro a causa della leva finanziaria. Il 71% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando fa trading su CFD con questo fornitore. Devi valutare se hai capito come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre l'alto rischio di perdere il tuo denaro.

    AvaTrade è un broker su forex pluripremiato che opera in 9 giurisdizioni regolamentate, tra cui alcuni dei principali mercati finanziari come Regno Unito, Australia e Giappone. L’azienda è leader nel settore del trading online dal 2006, tuttavia da allora le sue attività sono state ampliate notevolmente.

    Oggi, AvaTrade conta una comunità di oltre 300.000 clienti registrati ed esegue oltre 2 milioni di transazioni al mese, il cui volume complessivo supera l’impressionante cifra di 70 miliardi di dollari. AvaTrade ha molti pregi, dall’assistenza clienti multilingue 24 ore su 24 all’ampia gamma di strumenti di trading, tra cui oltre 60 coppie di forex, indici, criptovalute, materie prime e azioni.

    Questo broker su forex rinomato facilita il trading su coppie maggiori, incrociate ed esotiche con spread altamente competitivi che partono da 0,9 pip. Inoltre, mette a disposizione i CFD su forex: i clienti dell’Unione Europea e degli Stati Uniti hanno accesso a una leva finanziaria fino a 30:1 per le coppie maggiori e 20:1 per le altre coppie.

    I requisiti di margine per i trader su forex che desiderano adoperare la leva finanziaria variano dal 3,33% al 5,00%, a seconda delle coppie selezionate per fare trading. AvaTrade è adatto ai trader su forex con tutti i livelli di esperienza, offrendo loro la possibilità di scegliere tra diverse piattaforme come MT4, MT5, WebTrader e ZuluTrade, tra le tante altre.

  2. DEPOSITO MIN
    Nessun minimo per i bonifici bancari
    SPREAD MIN
    0,00 pip
    COPPIE PER TRADING
    47 coppie di valute
    REGOLAMENTAZIONE
    FCA (Regno Unito), CySEC (SEE), JSC (Giordania), AFSL (Australia), EFSA (Estonia), FSA (Seychelles)
    SOFTWARE
    MetaTrader 4, MetaTrader 5, WebTrader, MetaTrader Supreme Edition
    METODI BANCARI
    Visa, Mastercard, JCB, Skrill, Klarna, Bank Transfer, Neteller, PayPal, POLi, AstroPay, iDEAL, Przelewy, Trustly, SafetyPay, China Union Pay
    I CFD sono strumenti complessi e comportano un rischio elevato di perdere rapidamente denaro a causa della leva finanziaria. Il 75% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando fa trading su CFD con questo fornitore. Devi valutare se hai capito come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre l'alto rischio di perdere il tuo denaro.

    Admirals (precedentemente Admiral Markets) è un broker online di fama mondiale con oltre vent’anni di esperienza nel settore. L’azienda mantiene i più alti standard di sicurezza ed eccellenza sotto la sorveglianza rigida delle autorità di regolamentazione di alto livello come FCA, AFSL e CySEC.

    Considerata la presenza in più di 130 giurisdizioni in tutto il mondo, Admirals è un centro globale per il trading su forex e offre contratti per differenza su oltre 45 coppie di valute. I clienti di Admirals hanno la possibilità di iniziare a investire sui mercati forex con 100 $. I trader su forex potranno beneficiare di spread ridotti, alcuni dei quali partono da zero pip a seconda del tipo di account aperto.

    I clienti del broker hanno accesso alle fluttuazioni dei prezzi in tempo reale delle principali coppie di valute in qualsiasi momento. I trader su forex possono perfezionare le loro abilità e ampliare le loro conoscenze sul foreign exchange partecipando a webinar e seminari in diretta. È possibile trovare anche ebook, articoli e video tutorial sul forex.

    Admirals riduce il rischio di slippage grazie a una velocità di esecuzione fulminea: gli ordini vengono eseguiti in pochi millisecondi. I trader su forex più esperti hanno accesso a una vasta gamma di strumenti per l’analisi fondamentale e tecnica, oltre a mappe di “calore” del mercato, sentimento del mercato e una sezione di notizie sul trading. I trader su forex possono scegliere tra piattaforme popolari e molto utilizzate come WebTrader, MT4 e MT5.

  3. DEPOSITO MIN
    Varia da 10 $ a 10.000 $ a seconda di area geografica, metodo di pagamento e tipo di account
    SPREAD MIN
    1 per CFD su coppie maggiori in media
    COPPIE PER TRADING
    49 coppie di valute
    REGOLAMENTAZIONE
    CySEC (SEE), ASIC e AFSL (Australia), FCA (Regno Unito), DNB (Paesi Bassi), FINRA, SIPC e FINCEN (USA), SFSA (Seychelles)
    SOFTWARE
    OpenBook (piattaforma di social trading), WebTrader (piattaforma brevettata)
    METODI BANCARI
    Visa, Maestro, Mastercard, Diners Club International, JCB, WebMoney, PayPal, Rapid Transfer, Bank Transfer, Neteller, Skrill, Klarna, Trustly, FasaPay, UnionPay, Bpay, WebMoney
    I CFD sono strumenti complessi e comportano un rischio elevato di perdere rapidamente denaro a causa della leva finanziaria. Il 68% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando fa trading su CFD con questo fornitore. Devi valutare se hai capito come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre l'alto rischio di perdere il tuo denaro.

    Nato a gennaio 2007, eToro si è affermato come leader nel settore del social trading. La piattaforma brevettata del broker ti dà accesso immediato a oltre 2.000 asset, tra cui materie prime, criptovalute, azioni, indici ed ETF. Grazie a eToro è possibile fare trading anche con valute fiat. I trader su forex possono scegliere tra 49 coppie maggiori, minori ed esotiche.

    I principianti sul forex possono acquisire maggiori conoscenze riguardo al funzionamento del trading su foreign exchange creando account demo gratuiti con un saldo di prova di 100.000 $. La piattaforma di social trading OpenBook ti permette di seguire le prestazioni di trader esperti e copiare le loro posizioni nel tuo profilo.

    In termini di costi di trading, eToro ha spread leggermente più alti rispetto ad altri broker, a partire da 1 pip per le coppie maggiori su forex. Gli spread sono variabili e cambiano in base alle condizioni e alla volatilità sul mercato.

    Gli investitori al dettaglio dell’UE hanno la possibilità di fare trading sulle coppie di valute a margine, impiegando una leva fino a 30:1 per le coppie maggiori. Questo broker prestigioso cerca di soddisfare le esigenze di tutti i trader, indipendentemente dal loro capitale e dal loro livello di esperienza. I depositi minimi vanno da 10 $ a 10.000 $, tuttavia l’importo esatto varia in base all’area geografica e al tipo di account.

  4. DEPOSITO MINIMO
    $0
    SPREAD MINIMO
    0.00 pips
    COPPIE TRADABILI
    Oltre 90 coppie
    REGOLAMENTAZIONI
    ASIC (Australia), VFSC (Vanuatu)
    SOFTWARE
    MetaTrader 4, MetaTrader 5, WebTrader (MT4), Myfxbook Auto Trade, DupliTrade, Fusion+ Copy Trading
    METODI di Deposito
    Mastercard e Visa (debito e credito), FasaPay, Jeton, Neteller, PayPal, Skrill, Perfect Money, Doku, OnlineNaira, Interac Online, Tether, Bitcoin, Litecoin, Ethereum, Trasferimento di Fondi da Broker a Broker, TransferWise, Bonifici Bancari
    Gleneagle Asset Management Limited (ABN 29 103 162 278), operante come Fusion Markets, è l'emittente dei prodotti Fusion Markets descritti in questa comunicazione. Il trading sul Forex e CFD utlizzando la piattaforma di Fusion Markets comporta la possibilità di profitto così come il rischio di perdita che può superare di gran lunga l'importo del vostro deposito iniziale e non è adatto a tutti gli investitori. Dovreste leggere attentamente tutti questi Termini di Servizio dei Prodotti Finanziari, il Documento di Informativa sui Prodotti (PDS) e la Guida ai Servizi Finanziari (disponibili sul nostro sito web), considerare la vostra situazione finanziaria, le vostre esigenze e obiettivi di investimento in questi prodotti Fusion Markets e ottenere consulenza finanziaria indipendente.

    Lanciata da un gruppo di esperti finanziari, Fusion Markets è orientata principalmente alle esigenze dei trader forex australiani, però la piattaforma di trading accetta anche utenti dall’Italia. La società possiede licenze da parte di ASIC (Australia) e del VFSC di Vanuatu, offrendo un’esperienza di trading fluida e a basso costo in un ambiente altamente regolamentato. Parlando di costi ridotti, gli spread minimi sul forex di Fusion Markets partono da zero, con una media di 0.02 per alcune delle principali coppie di valute.

    Il rinomato broker consente di tradare più di 90 coppie, con il vantaggio aggiuntivo dell’esecuzione di ordini NDD che vi dà accesso diretto ai prezzi interbancari. Sono disponibili due tipi di account per i trader forex su Fusion Markets, entrambi condividendo gli stessi prodotti e strumenti finanziari.

    Il conto Classic è un’opzione valida per i principianti del forex che cercano di mantenere le cose semplici e avere i costi di trading calcolati automaticamente. Il conto Zero offre spread più ristretti con commissioni nominali ed è più adatto per i trader più esperti che conoscono il funzionamento delle commissioni.

    Gli australiani possono essere il gruppo di clienti target di Fusion Markets, ma anche i clienti di altre giurisdizioni sono benvenuti, con poche eccezioni come gli Stati Uniti e la Nuova Zelanda. Fusion Markets si rivolge alla sua variegata base di clienti con una vasta gamma di metodi di pagamento, inclusi portafogli digitali, criptovalute, carte e bonifici bancari.

  5. Deposito minimo
    $/£/€50
    Spread minimo
    0,0 pips per conti Raw ECN, 1,0 pips per conti Standard
    Coppie di valute
    Oltre 60 coppie forex
    Regolamentazioni
    CySEC (Cipro), ASIC (Australia), FCA (Regno Unito), FSA (Seychelles), FSCA (Sudafrica), FSC (Mauritius), MISA (Comore)
    Software
    MetaTrader 4, MetaTrader 5, cTrader, TradingView, WebTrader
    Metodi Bancari
    Visa, Mastercard, Skrill, Neteller, PayPal, Bonifico Bancario, SticPay, Virtual Pay, Fasapay, Rapyd, Pagsmile, Perfect Money, Dragonpay, Apple Pay, Google Pay, Trasferimento da Broker a Broker, Coinspaid, Cricpayz, QRIS, Xpay, LetKnow Pay, Bitcoin, Litecoin, Bitcoin Cash, Ethereum, Tether, Dogecoin, Ripple, Binance, BPay, POLi, Union Pay
    I CFD sono strumenti complessi e comportano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Il 72,50% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando fare trading sui CFD con questo fornitore. Dovreste considerare se comprendete come funzionano i CFD e se potete permettervi di prendere l'alto rischio di perdere il vostro denaro.

    Lanciato nel 2005, FP Markets è un broker australiano leader nel settore con una presenza globale e numerosi premi nel settore del trading online. Tra le sue ultime conquiste c’è la vittoria nella categoria Best Global Forex Value Broker ai Global Forex Awards 2023. Il broker proviene dall’Australia, ma accetta clienti dalla maggior parte dei paesi del mondo con licenze rilasciate da ASIC, FCA, FSA, FSCA e CySEC, tra altri importanti regolatori.

    FP Markets offre una selezione eccezionale di oltre 10.000 CFD per forex, azioni, materie prime, indici, criptovalute e obbligazioni. Quest broker accetta utenti dall’ Italia e offre spread ridotti fino a 0,0 pips sui conti raw. I trader registrati beneficeranno di una liquidità di primo livello e di un’esecuzione senza interruzioni, poiché il broker elabora gli ordini attraverso i suoi server Equinix NY4. L’azienda fornisce una vasta gamma di strumenti di ricerca e piattaforme di trading, tra cui MT4, MT5, TradingView e cTrader.

    I trader inesperti possono ampliare le loro conoscenze partecipando ai diversi webinar o guardando i podcast che il broker carica regolarmente. Ebook gratuiti e video di trading sono anche facilmente disponibili su FP Markets. Le entità del broker regolamentate da CySEC e ASIC si rivolgono ai trader al dettaglio con protezione del saldo negativo e leva fino a 1:30.

I nostri standard e la nostra metodologia di valutazione

L’obiettivo principale di BestBrokers.com è aiutarti a trovare i broker online che ti permettono di fare trading in sicurezza. Tutte le recensioni che vedrai su questo sito sono state scritte sulla base dei nostri principi fondamentali, oltre ad una metodologia rigorosa che continuiamo a perfezionare ancora oggi. Ci assicuriamo che tutti i siti che raccomandiamo siano in grado di offrire un’esperienza di trading di alta qualità come previsto.

  • La trasparenza è la chiave di volta delle nostre recensioni

    BestBrokers.com è orgoglioso di essere completamente trasparente nel suo processo di valutazione dei broker. Nel corso degli anni abbiamo visto molti broker forex affidabili o meno, fatto che ci consente di essere in grado di individuare quelli che meritano il tempo dei nostri lettori.

  • Rivediamo e miglioriamo costantemente la nostra metodologia

    Inoltre, continuiamo a rivedere e perfezionare la nostra metodologia per assicurarci che tenga conto delle nuove tendenze nel mondo dei broker su forex online. Un altro aspetto che prendiamo in considerazione è il parere dei trader reali. Questo ci dà la certezza di fornire raccomandazioni sui broker che rappresentano al meglio le esigenze dei nostri lettori.

Le aree che copriamo nel processo di valutazione dei broker su forex

La recensione dei broker online non è un processo unilaterale. Affinché un broker su forex online riceva una valutazione elevata da parte del nostro team, non può limitarsi a fornire una piattaforma di trading decente. I nostri esperti considerano anche una serie di altri fattori, tra cui la varietà degli strumenti finanziari, i costi di trading, i tipi di account, la sicurezza dei fondi, la disponibilità di materiale formativo valido e molto altro ancora.

Sistema di analisi multi-area per broker

Il team di BestBrokers.com ha progettato un sistema di valutazione che copre diverse aree di analisi. Apriamo degli account reali con ogni broker, fatto che ci permette di testare a fondo l’usabilità della piattaforma e la qualità complessiva del servizio. Tutti i broker che recensiamo ricevono un punteggio in base alle loro prestazioni in ciascuna area.

Successivamente, eseguiamo la media ponderata dei singoli punteggi in modo da poter assegnare una valutazione finale che rifletta le prestazioni complessive dei broker. Rivediamo spesso i broker per assicurarci che mantengano un livello di qualità costante. In caso contrario, il nostro team aggiorna i punteggi di conseguenza. Ecco le principali aree a cui i nostri esperti prestano attenzione:

  1. La conformità alle normative e le licenze sono le prime cose che controlliamo per poter assegnare un punteggio in base alla validità della regolamentazione. I broker su forex affidabili operano sotto la supervisione di autorità di regolamentazione finanziaria prestigiose come la Financial Conduct Authority (FCA) del Regno Unito, l’Australian Securities and Investment Commission (ASIC), la Cyprus Securities and Exchange Commission (CySEC) e la Commodities Futures Trade Commission (CFTC) degli Stati Uniti. I broker autorizzati da queste autorità rigorose ricevono più punti da noi.
  2. La reputazione complessiva nella comunità del trading su forex è altrettanto importante per noi. Analizziamo attentamente la storia e la longevità di ogni broker, raccogliendo informazioni sulla proprietà, sulle fonti di capitale operativo e su qualsiasi potenziale problema segnalato dai trader. L’opinione degli utenti è importante perché ci aiuta a delineare un quadro completo dell’affidabilità dei broker su forex.
  3. Le piattaforme di trading e la loro usabilità sono un altro aspetto cruciale a cui prestiamo molta attenzione. Analizzare quest’area ci aiuta a valutare correttamente la facilità d’uso e di navigazione di ogni sito di trading. Un buon broker tende a fornire una serie di funzioni personalizzabili come segnali di trading e strumenti grafici, oltre a una rapida esecuzione degli ordini. Vanta una compatibilità trasversale su tutti i dispositivi grazie a un software intuitivo che consente una navigazione senza interruzioni.
  4. Anche la diversità del portafoglio è un’area di interesse per noi. Per prima cosa esaminiamo la varietà di coppie di valute offerte. A partire dalle coppie principali altamente liquide come GBP/USD e EUR/USD fino alle minori e alle esotiche, un buon broker deve soddisfare sia i principianti su forex che gli investitori esperti. Più ampio è l’inventario degli strumenti finanziari offerti, più alto è il punteggio ottenuto da un broker. Assegniamo punti aggiuntivi per la disponibilità di altre categorie e sottocategorie di strumenti come azioni, indici, materie prime e obbligazioni.
  5. La sicurezza è un altro punto di interesse che prendiamo in considerazione. Solo i broker su forex che si impegnano a proteggere i fondi e i dati personali dei loro clienti ottengono un buon punteggio con noi. Cerchiamo crittografia impenetrabile, protocolli di sicurezza e rigorose politiche sulla privacy. Inoltre, esaminiamo le polizze assicurative dei broker e le possibilità di ricorso dei trader in caso di insolvenza del broker.
  6. Anche i costi di trading vengono sottoposti a una valutazione dettagliata da parte del nostro team. Analizziamo attentamente gli spread e le altre commissioni associate al trading su foreign exchange presso ciascun broker. Successivamente, li confrontiamo con quelli della concorrenza per avere un quadro completo dei relativi costi. Alcuni broker pubblicizzano il trading a zero commissioni, ma in realtà lo compensano con spread più ampi. I broker con spread non competitivi perdono posizioni in classifica.
  7. Anche i servizi aggiuntivi offerti meritano di essere presi in considerazione. La presenza di funzioni come il copy trading, l’auto trading e il chart trading farà inevitabilmente guadagnare ai broker qualche punto in più.
  8. Gli strumenti e i materiali formativi rappresentano un grande vantaggio. Aiutano i clienti a prendere decisioni più informate e a portare la loro carriera nel trading su forex a un livello superiore. I voti più alti in quest’area includono tutorial della piattaforma, ebook, glossari di terminologia forex, podcast, webinar gratuiti e video formativi.
  9. La facilità dei pagamenti è un altro fattore essenziale che prendiamo in considerazione. Per prima cosa, esaminiamo attentamente la gamma di metodi di deposito e prelievo disponibili. Alcune delle opzioni più comuni sono le carte di credito, i bonifici bancari, gli assegni e i wallet elettronici come PayPal. Successivamente, prendiamo in considerazione l’importo del deposito iniziale per vedere se è abbastanza basso da soddisfare coloro che iniziano con un capitale limitato.

    In seguito, esaminiamo se il broker impone commissioni aggiuntive sui pagamenti dei clienti. I migliori siti di trading rinunciano prontamente ai costi aggiuntivi, coprendo le spese associate ai pagamenti per i trader. Infine, controlliamo anche i tempi di elaborazione dei prelievi: più sono brevi, più alto sarà il punteggio assegnato a quest’area.

  10. L’assistenza clienti deve essere disponibile 24 ore su 24, dato che il trading su forex si svolge 24 ore su 24. Un trader su forex che ha bisogno di ulteriore assistenza deve essere in grado di riceverla in ogni momento. Un altro aspetto che consideriamo è la gamma di canali di comunicazione dell’assistenza offerti. I broker più quotati che abbiamo selezionato forniscono un’assistenza dedicata tramite chat in tempo reale, linee telefoniche gratuite ed email (o moduli di contatto). Non apprezziamo i lunghi tempi di attesa e l’inadeguatezza dell’assistenza.

Aggiorniamo costantemente le nostre valutazioni – ecco perché

Le nostre valutazioni si basano sulle informazioni raccolte durante le ricerche, i test e le analisi delle prestazioni dei broker recensiti. I broker online introducono spesso miglioramenti alla piattaforma e ai servizi, cambiano le loro condizioni o modificano i loro prezzi.

Ci impegniamo a riflettere questi cambiamenti in modo da fornire ai nostri lettori informazioni e valutazioni sempre accurate e aggiornate. Il nostro team tiene sotto controllo i broker per tenere conto di eventuali cambiamenti e aggiornare la classifica se necessario.

Tipi di account dei broker su forex

I broker su forex più validi offrono una selezione di diversi tipi di account per soddisfare tutte le categorie di trader. Le opzioni più diffuse includono gli account demo, mini, micro, standard e islamici. Ogni tipo di account ha finalità e vantaggi diversi. La scelta dell’account deve basarsi principalmente sui tuoi obiettivi di trading, sul tuo livello di esperienza e sulla quantità di capitale che sei disposto a investire.

Modelli commerciali dei broker su forex

Durante la navigazione su internet alla ricerca di un broker idoneo, probabilmente avrai visto dei termini come dealing desk, market maker, straight through processing ed electronic communication network. Questi termini inglesi potrebbero sembrare complessi, ma in realtà corrispondono ai diversi tipi di modelli commerciali utilizzati dai broker su forex. Sotto puoi trovare una breve spiegazione di ciascun modello.

The Micro Account = 1,000 currency units per lot

After you have acquired enough knowledge and skills, you can transition to a live account. We suggest you start with a micro account, the perfect alternative for beginner retail investors who wish to tap the forex markets but have limited capital at their disposal. This type of account requires smaller deposits (the exact amount is broker-specific), and uses micro lots equal to a thousand units of the base currency (0.01 lot).

The Mini Account = 10,000 currency units per lot

As you continue to build experience, you can level up and gradually start increasing your trading quantities. The smallest forex contract you can open via a mini account amounts to ten thousand currency units (0.1 lot). A mini account can prove useful for forex portfolio diversification, allowing you to spread the same amount of capital across more currency pairs.

The Standard Account = 100,000 currency units per lot

This account type requires more capital due to the larger size of the positions it allows you to open. A standard lot here is equal to a hundred thousand currency units, or one whole lot. With a standard account, price fluctuations of a single pip correspond to a $10 change, i.e. you are going to earn $10 for each pip when the prices move in your direction. In other words, standard accounts carry a higher potential for gains from successful trades. Unfortunately, the same goes for your potential for losses, which also increases.

The Islamic Account = Swap-Free Trading

The best brokers on the web demonstrate a commitment to accommodating as many traders as possible. Investors of Islamic origin should not feel excluded from the markets just because their religious beliefs prevent them from paying or receiving interest (riba). All of the above-listed account types are often available in a swap-free format where no interest is generated on positions that remain open overnight. This enables Muslim clients to trade in line with the Sharia principles that prohibit usury and gambling.

Modelli commerciali dei broker su forex

Durante la navigazione su internet alla ricerca di un broker idoneo, probabilmente avrai visto dei termini come dealing desk, market maker, straight through processing ed electronic communication network. Questi termini inglesi potrebbero sembrare complessi, ma in realtà corrispondono ai diversi tipi di modelli commerciali utilizzati dai broker su forex. Sotto puoi trovare una breve spiegazione di ciascun modello.


DDBroker dealing desk (DD) – Conosciuti anche come market maker, i broker dealing desk eseguono ordini per una serie di strumenti finanziari, tra cui coppie di valute, materie prime dure e morbide, opzioni e azioni. La caratteristica principale dei market maker è che si schierano dalla parte opposta rispetto alle posizioni di trading dei loro clienti e utilizzano spread fissi.

Questi broker generano profitti dalla differenza tra i prezzi bid e ask, cioè comprano a un prezzo più basso e poi vendono a un prezzo più alto. Le richieste sono frequenti quando si utilizzano i loro servizi. In pratica, agiscono come controparti dei loro clienti.


NDDBroker no dealing desk (NDD) – I broker no dealing desk consentono ai loro clienti di accedere in prima persona ai mercati interbancari. Gli ordini dei clienti non passano attraverso un dealing desk, ma vengono inviati direttamente alle banche e agli altri fornitori di liquidità. I broker NDD agiscono come mediatori tra i trader e gli operatori sul mercato interbancario. Accoppiano i lati opposti delle operazioni avviate da due clienti diversi, fungendo da ponte tra i due.

L’accesso diretto al mercato evita le riquotazioni e i prezzi di trading vengono aggiornati in tempo reale. Un altro vantaggio di utilizzare i servizi di questi broker è che offrono spread più bassi e flessibili invece che fissi. Ciò offre l’opportunità di aumentare il valore degli spread quando importanti annunci economici fanno salire i livelli di volatilità. Esistono due sottotipi di broker no dealing desk (STP ed ECN). Vediamo maggiori dettagli sotto.


ECNBroker ECN – L’abbreviazione ECN significa “electronic communication network”. Questi broker ti danno accesso diretto agli operatori sul mercato interbancario, come fondi speculativi, altri trader al dettaglio, banche e altri broker. Il processo di trading avviene tramite reti di comunicazione elettronica, che consentono livelli più elevati di trasparenza dei prezzi e una maggiore liquidità. Tutti i partecipanti sul mercato hanno accesso alle informazioni sui prezzi e allo storico dei prezzi precedenti.

Questo comporta diversi vantaggi. Da un lato, permette ai trader di analizzare facilmente le tendenze specifiche sul mercato. Dall’altro lato, aiuta a prevenire la manipolazione dei prezzi perché tutti hanno accesso diretto alle informazioni sui prezzi passati e presenti. Nonostante ciò, questo comporta l’applicazione di commissioni basate su ciascuna operazione di trading che possono avere un impatto negativo sui tuoi profitti.


STPBroker STP – I broker straight through processing (STP) trasferiscono le operazioni dei loro clienti ai loro fornitori di liquidità e sono abbastanza simili alle loro controparti ECN. La differenza più marcata tra i due riguarda l’instradamento. I broker ECN agiscono come centri di liquidità costituiti da numerosi fornitori di liquidità collegati tra loro che cercano di trovare controparti per le operazioni che non sono in grado di gestire autonomamente.

I broker STP inoltrano gli ordini dei loro clienti direttamente ai loro fornitori di liquidità che prendono il lato opposto delle operazioni, agendo come una sorta di broker dei broker. I broker STP non applicano commissioni fisse sulle operazioni che facilitano. Al contrario, guadagnano aggiungendo una maggiorazione agli spread quotati dai fornitori di liquidità presenti nel gruppo.


Tipi di ordini su forex comuni

Durante il trading di coppie di valute con i broker consigliati da BestBrokers.com, incontrerai diversi tipi di ordini. È importante sapere cosa sono e come funzionano per poter trarre il massimo vantaggio. Gli ordini sono istruzioni inviate al broker, specificando come acquistare o vendere un determinato asset, in questo caso le coppie di valute. I tipi di ordini disponibili sono specifici per il broker e possono variare da un sito di trading all’altro. Vediamo i più comuni.

  1. Ordini a mercato

    Utilizzando gli ordini a mercato, ordini al tuo broker su forex di entrare o uscire da una determinata posizione di trading al miglior prezzo disponibile al momento. Per esempio, supponiamo che il prezzo bid della coppia GBP/USD sia attualmente pari a 1,3150, mentre il prezzo ask sia 1,3152. Supponendo che decida di acquistare GBP/USD con un ordine a mercato, lo farai al prezzo di 1,3152.

    Il broker eseguirà immediatamente l’ordine. Un aspetto negativo degli ordini a mercato è che potrebbero causare un eccessivo slippage durante i periodi di turbolenza in cui i mercati si muovono velocemente. Quando le condizioni sono volatili, potrebbero esserci delle discrepanze tra il prezzo scelto e il prezzo al momento dell’esecuzione dell’ordine.

  2. Ordini limite

    Utilizzando gli ordini limite, il trader forex invia un’istruzione al proprio broker per acquistare o vendere una coppia a un determinato prezzo o superiore. Il broker esegue l’ordine ogni volta che il mercato raggiunge il prezzo di ingresso desiderato dal trader o un prezzo superiore. In poche parole, questi ordini vanno a tuo vantaggio perché i broker li eseguono solo quando i prezzi diventano più vantaggiosi per te. Puoi utilizzarli sia per le posizioni corte che per quelle lunghe.

  3. Ordini stop

    Questo è un altro tipo di ordine condizionato che ha due sottotipi, buy stop e sell stop. Ordini al broker di acquistare una coppia di valute al di sopra sul mercato o di venderla al di sotto sul mercato al prezzo specificato.

    Gli ordini buy stop sono istruzioni per acquistare a un prezzo superiore a quello attuale sul mercato. Ad esempio, hai motivo di credere che la coppia GBP/USD si muoverà al di sopra della soglia di 1,3100 e invii un ordine stop acquisto a 1,3102.

    Quando il mercato si sposterà a 1,3102, l’ordine buy stop si trasformerà in un ordine a mercato e il broker lo eseguirà al prossimo prezzo migliore. Al contrario, se sei sicuro che la coppia GBP/USD continuerà a perdere valore e scenderà al di sotto di 1,3100, puoi inserire un ordine sell stop a 1,3099.

  4. Ordini stop loss

    Come avrai capito dal nome, i trader su forex utilizzano questo tipo di ordine per ridurre al minimo le perdite quando i mercati foreign exchange si muovono in modo sfavorevole. Se imposti uno stop-loss al 15% al di sotto del prezzo a cui hai acquistato una valuta, limiterai le tue perdite al 15%. Ecco un esempio più concreto: supponiamo che abbia aperto una posizione lunga su GBP/USD al prezzo di 1,3120. Impostando lo stop loss a 1,3100, le perdite massime che puoi potenzialmente subire non supereranno i 20 pip.

  5. Ordine good ‘til canceled (GTC)

    Questo è un tipo di ordine più esotico e bisogna fare più attenzione. Non esiste una tempistica specifica in quanto l’ordine rimane attivo fino a quando il trader non decide di annullarlo. Nonostante ciò, il nome è un po’ improprio perché gli ordini GTC solitamente non rimangono attivi per un periodo di tempo indefinito.

    I broker stessi spesso li impostano con scadenza di 30 o 90 giorni dall’invio da parte dei trader. Questa pratica aiuta a evitare che gli ordini trascurati vengano eseguiti all’improvviso. Supponiamo che la coppia GBP/USD sia attualmente a 1,3200 e che abbia impostato un ordine buy good-til-canceled a 1,3150. Se il prezzo raggiunge 1,3150 prima che decida di annullare l’ordine o che questo scada, il broker lo eseguirà.

Piattaforme software dei broker su forex

Il software di trading è la porta d’accesso degli investitori ai mercati foreign exchange ed è uno degli elementi principali da considerare quando si decide dove fare trading. I broker che offrono una gamma sufficientemente diversificata di piattaforme di trading ricevono di solito il massimo dei voti da parte nostra.

Alcuni siti di trading utilizzano un software brevettato sviluppato internamente, ma la maggior parte tende ad affidarsi a piattaforme create da terzi come MetaQuotes. In ogni caso, la compatibilità trasversale è una caratteristica auspicabile, soprattutto se vuoi tenere d’occhio i mercati mentre ti muovi.

Le caratteristiche della piattaforma sono un altro punto fondamentale. Una buona piattaforma fornisce agli utenti strumenti sufficienti per l’analisi tecnica e fondamentale e vanta una velocità di esecuzione degli ordini fulminea, permettendo ai trader di entrare e uscire dalle loro posizioni con grande facilità. Al contrario, un’interfaccia poco intuitiva e complessa può comportare costosi errori di entrata e uscita.

Forex

Le piattaforme come eToro, ad esempio, supportano il copy trading, consentendo agli utenti inesperti di seguire le prestazioni degli investitori esperti, copiando le loro posizioni. I migliori broker in circolazione offrono la possibilità di scegliere tra piattaforme di trading basate su browser, indipendenti e mobili.

Le caratteristiche variano tra le diverse piattaforme brevettate, per cui ti consigliamo di testarle singolarmente creando degli account demo. In questo modo potrai farti un’idea delle caratteristiche e delle prestazioni di ciascuna piattaforma. Diamo una rapida occhiata alle più diffuse piattaforme per trading su forex di terze parti.


MetaTrader4 MetaTrader 4 (MT4) è senz’altro il software per trading più utilizzato. Secondo le stime, oltre l’80% dei broker su forex del settore lavora con questo software, compresi molti di quelli consigliati da BestBrokers.com. Creato da MetaQuotes Software nel 2005, MT4 è compatibile con diversi sistemi operativi come Microsoft Windows, iOS e Android. Alcune delle caratteristiche di MT4 includono decine di indicatori tecnici e oggetti grafici, oltre mille simboli e un tester di strategie a thread singolo.


MetaTrader5 MetaTrader5 (MT5) è il successore di MT4, lanciato nel 2010. Nonostante le funzioni aggiuntive, la sua diffusione non è stata impressionante: la maggior parte dei broker e dei trader continua a preferire il suo predecessore. A differenza di MT4, che è destinata principalmente al trading su foreign exchange, MT5 funziona anche con altri strumenti come opzioni, obbligazioni, azioni e futures. Inoltre, dispone di una funzione di profondità sul mercato e un calendario economico.


cTrader cTrader è stato fornito dalla società Spotware Systems con sede a Cipro. Si colloca al terzo posto per popolarità tra i trader su forex. Il tratto distintivo della piattaforma è il supporto al trading automatico, ma questo non è certo l’unico vantaggio. La piattaforma cTrader offre una protezione avanzata degli ordini, un calendario economico, una profondità sul mercato di livello II, sei tipi di grafici e oltre cinquanta indicatori tecnici preinstallati.


NinjaTrader NinjaTrader è una sofisticata piattaforma di grafici lanciata nel 2004. Sviluppata negli Stati Uniti, la piattaforma è utilizzata principalmente dai trader con sede in Nord America. NinjaTrader supporta numerose funzioni personalizzabili, tra cui vari strumenti di disegno e centinaia di indicatori. Il lato negativo è che pochi broker operano con NinjaTrader, compatibile solo con il sistema operativo Microsoft Windows.


Commissioni, tariffe e altri costi correlati

I broker su forex non sono organizzazioni di beneficenza, quindi non devi aspettarti che eseguano i tuoi ordini gratuitamente. Devi essere consapevole dei vari costi associati al trading di coppie di valute per avere anche solo una possibilità di diventare un trader forex di successo. Ti diamo una panoramica dei costi più comuni che dovrai sostenere quando fai trading sul mercato foreign exchange.

Lo spread

Al fine di rimanere competitivi, la maggior parte dei broker su forex ha abbandonato la pratica di addebitare le commissioni per trarre invece profitto dagli spread incorporati. Il termine spread si riferisce alla differenza tra i prezzi bid e ask. Potrebbe essere paragonata ad una tassa applicata dai bookmaker per accettare le puntate degli scommettitori. Ad esempio, se i prezzi bid e ask per la coppia GBP/USD sono 1,3115/1,3118, lo spread sarà pari a tre pip.

I broker dealing desk utilizzano tipicamente spread fissi che non fluttuano, in modo che i trader conoscano in anticipo il costo delle loro posizioni. Gli spread flessibili o fluttuanti sono comuni tra i broker no dealing desk e variano in base alla volatilità sul mercato.

Commissioni

I broker ECN solitamente offrono spread più ridotti rispetto ai market maker, ma questo ha un costo: i loro clienti devono pagare commissioni fisse per ogni operazione oltre allo spread (se presente). Le commissioni circolari sono un altro aspetto da cui guardarsi. Il broker addebita una commissione fissa in base all’importo scambiato. Ad esempio, decidi di fare trading sulla coppia EUR/USD con un account standard in cui è prevista una commissione di 2,50 $ per lotto (100.000 unità di valuta). Il broker ti addebiterà 2,50 $ per ogni lotto, cioè all’entrata e all’uscita, in modo da pagare 5 $ in totale per una posizione su un solo lotto.

Costi di finanziamento

Chiamati anche tassi di rollover o swap, i costi di finanziamento vengono applicati alle posizioni che rimangono aperte durante la notte. Il broker applicherà automaticamente questi costi sugli account dei trader ogni giorno in cui hanno una posizione aperta, anche nei fine settimana. I costi di finanziamento dipendono generalmente dalle differenze di tasso di interesse delle due valute della coppia, oltre che dai prezzi a pronti. A volte anche le condizioni sul mercato possono influenzarle.

Tariffe di prelievo

Alcuni broker potrebbero imporre delle tariffe nominali quando richiedi un prelievo dal saldo disponibile del tuo account. Altri ti offrono uno o più prelievi gratuiti al mese, ma dovrai comunque sostenere spese aggiuntive se superi il limite massimo mensile consentito. Se non sei sicuro che la società di brokeraggio che hai scelto preveda delle commissioni di prelievo, puoi sempre chiedere al team di assistenza. Una nota più positiva è che molti dei siti più importanti nella lista di BestBrokers consentono di eseguire dei prelievi senza costi aggiuntivi.

Tariffe di inattività

Se il tuo account resta inattivo per un determinato periodo, solitamente dodici mesi consecutivi, molti broker inizieranno a detrarre le commissioni di inattività mensili dal tuo saldo disponibile a scopo di mantenimento. Le tariffe esatte variano da un broker forex all’altro e sono generalmente elencate nei termini e condizioni.

Regolamentazione dei broker su forex

Uno dei primi fattori che devi considerare quando scegli un sito di trading sul forex riguarda le autorità di regolamentazione. Fare trading con un’azienda adeguatamente regolamentata ti dà la certezza che i tuoi fondi siano protetti dall’insolvenza del broker. I broker regolamentati rispettano i rigorosi standard degli organi di vigilanza finanziaria, tra cui la conservazione dei fondi dei clienti in conti segregati.

Inoltre, devono soddisfare determinati requisiti minimi di capitale per operare sui mercati regolamentati. I broker su forex con le valutazioni maggiori su BestBrokers.com hanno in genere il timbro di approvazione di uno o più dei seguenti enti di regolamentazione finanziaria.

  1. La Financial Conduct Authority (FCA) disciplina i broker forex all’interno del Regno Unito. Considerato uno degli enti di regolamentazione finanziaria più influenti del settore, l’organismo opera insieme alla Prudential Regulation Authority e alla Bank of England.

    Dato che il Regno Unito fa parte dello Spazio Economico Europeo (SEE), rientra nell’ambito di applicazione della Markets in Financial Instruments Directive (MiFID). Questo consente ai broker regolamentati dalla FCA di fornire servizi nello SEE. L’obiettivo principale della FCA è quello di preservare l’integrità dei mercati finanziari del Regno Unito, proteggere gli investitori istituzionali e al dettaglio e impedire le pratiche finanziarie scorrette.

  2. L’Australian Securities and Investments Commission (ASIC) è una delle agenzie di regolamentazione più rinomate al mondo. Disciplina il settore finanziario australiano in base alle disposizioni del Corporations Act del 2001. Secondo i regolamenti dell’ASIC, i broker devono avere un capitale operativo minimo di 1 milione di dollari o più. L’ente richiede che i suoi licenziatari conservino i fondi dei clienti in conti segregati presso banche che appartengono alla categoria tier-1.
  3. La Commodity Futures Trading Commission (CFTC) risale al 1974 e ha il compito di supervisionare i mercati dei derivati negli Stati Uniti. Ogni settimana pubblica il rapporto sul Commitment of Traders per aiutare il pubblico a comprendere meglio le dinamiche dei mercati.

    I broker regolamentati dalla CFTC devono avere un capitale operativo di almeno 20 milioni di dollari, una delle soglie più alte al mondo. I broker devono presentare regolarmente relazioni di revisione contabile e conservare il denaro dei clienti in conti segregati presso istituti finanziari di alto livello. Le società che offrono CFD sul forex non possono fornire una leva finanziaria superiore a 50:1 secondo i requisiti della CFTC.

  4. La Federal Financial Supervisory Authority (BaFin) ha la responsabilità di supervisionare i broker e le altre società finanziarie in Germania. È stata fondata nel 2002 dopo l’approvazione della legge sui servizi finanziari e l’integrazione.

    Dato che anche la Germania fa parte dello SEE, i broker in possesso di licenze rilasciate dalla FCA e da altre autorità di regolamentazione finanziaria europee possono fornire servizi ai clienti tedeschi senza necessariamente aprire una sede legale nel paese. I requisiti patrimoniali minimi imposti dalla BaFin variano da 750.000 a 5 milioni di euro, a seconda dell’ammontare del capitale di trading che i broker detengono per conto dei clienti.

  5. La Cyprus Securities and Exchange Commission (CySEC) è stata istituita nel 2001. Dopo l’adesione di Cipro all’UE nel 2004, la CySEC ha riformato i suoi protocolli normativi per allinearli al quadro della MiFID. Questo consente ai broker con licenza CySEC di fornire i propri servizi in tutto lo SEE. I broker regolamentati a Cipro devono mantenere un capitale operativo di almeno 750.000 €. I licenziatari fanno parte di un fondo di compensazione degli investitori e devono rimborsare ogni cliente fino a 20.000 € in caso di fallimento.

Sicurezza dei fondi e garanzie sul denaro

BestBrokers.com ha come priorità la sicurezza dei fondi dei suoi lettori. Per questo motivo, consigliamo solo broker su forex pienamente autorizzati e adeguatamente regolamentati. I broker che abbiamo selezionato si impegnano al massimo per proteggere i clienti e i loro fondi implementando le misure seguenti:

  1. La protezione dal saldo negativo è disponibile presso tutti i broker su forex regolamentati in Europa, Australia e Regno Unito che consentono ai loro clienti di fare trading su contratti per differenza (CFD) con leva. Protegge dal perdere più del saldo disponibile se il mercato si muove a sfavore. Nonostante ciò, questa forma di protezione è disponibile solo per gli investitori al dettaglio. I trader professionisti non possono usufruirne.
  2. La segregazione dei fondi è un obbligo per tutti i broker su forex adeguatamente regolamentati. In sostanza, ciò significa che i fondi dei clienti vengono tenuti in conti segregati e separati da quelli in cui viene depositato il capitale operativo. I clienti possono essere sicuri di riavere i loro soldi in caso di fallimento del broker. Le autorità di regolamentazione finanziaria di solito richiedono ai broker di depositare i fondi dei clienti presso banche di alto livello. Inoltre, i broker devono soddisfare determinati requisiti minimi di capitale operativo per ottenere la licenza.
  3. I sistemi di compensazione per gli investitori servono a proteggere i clienti al dettaglio e a concedere loro un risarcimento nel caso in cui le società di brokeraggio non restituiscano il loro denaro o i loro asset per un motivo o per l’altro. Questo accade più comunemente quando le società di brokeraggio hanno problemi finanziari o subiscono un’insolvenza.

    Molti enti regolatori si rifiutano di concedere licenze ai broker che non partecipano a uno di questi schemi. L’approccio esatto varia a seconda delle diverse giurisdizioni di regolamentazione. I broker con licenza CySEC, ad esempio, possono risarcire i loro trader fino a 20.000 € ciascuno in caso di fallimento.