Home » Guida al trading di criptovalute
Scritto da Emmanuel Ifeanyi
Emmanuel Ifeanyi Ekwomadu è uno scrittore di contenuti finanziari specializzato in trading di Forex, Azioni e Criptovalute. È la persona dietro la maggior parte delle recensioni dei broker che troverete su BestBrokers.com.
, | Tradotto da Luca Mele
Luca Mele è un traduttore professionista specializzato in vari argomenti, tra cui investimenti e trading con diversi strumenti come forex, azioni, criptovalute e materie prime.
, | Aggiornato: Maggio 17, 2024

Ci sono tonnellate di informazioni sulla criptovaluta su Internet, abbastanza da sopraffare i rivenditori professionisti di criptovaluta per non parlare dei nuovi arrivati. Tuttavia, se stai cercando una guida dettagliata su come fare trading di criptovalute, sei nel posto giusto. Per sollevare il carico del sovraccarico di informazioni, ci concentriamo sugli aspetti più importanti del trading di criptovalute. Abbiamo reso questa guida semplice ma ben dettagliata.

Cos’è la criptovaluta?

Una criptovaluta è una forma di valuta virtuale o digitale protetta dalla crittografia. Diverse criptovalute si trovano su una rete decentralizzata creata utilizzando la tecnologia blockchain. Blockchain è un registro distribuito gestito da connessioni distanti di diversi computer. Una caratteristica speciale delle criptovalute è il fatto che non sono emesse da o sotto il controllo di alcuna autorità centrale. Ciò rende impossibile per i governi manipolarli o interferire con loro.

In questa guida imparerai tutto ciò di cui hai bisogno per iniziare il tuo viaggio nel trading di criptovalute. Sia che tu stia cercando di iniziare o ampliare le tue conoscenze nella sfera delle criptovalute, questa guida ti consentirà di acquistare e vendere criptovalute nel modo giusto. Quindi tuffiamoci.

In termini più semplici, la criptovaluta è denaro virtuale che non puoi vedere, toccare o sentire. Utilizziamo denaro per gli acquisti o per il pagamento di servizi diversi. Le criptovalute conservano questi attributi e altro ancora.

Le offerte di criptovaluta sono senza confini. Significa che puoi inviare questa forma di moneta elettronica in qualsiasi parte del mondo, purché entrambe le parti che si occupano della vendita dispongano di un portafoglio di criptovaluta. Arriveremo a cos’è un portafoglio di criptovaluta nell’ultima parte di questa guida.

La criptovaluta ti dà il potere fiscale di goderti i tuoi soldi e gestirti senza interferenze da parte di terzi come governi o autorità centrali. Niente ha accesso alle tue finanze tranne te solo.

Le blockchain, che sono tecnologie organizzative per preservare l’integrità dei dati transazionali, sono un elemento essenziale di numerose criptovalute.

Le criptovalute sono denaro digitale stabilito su una rete connessa a computer distanti. La natura decentralizzata di questi significa che c’è meno controllo da parte delle autorità centralizzate o del governo.

La parola “criptovaluta” deriva dal processo di crittografia utilizzato per proteggere la rete.

Le criptovalute possono essere utilizzate per effettuare pagamenti sicuri online e le transazioni sono rappresentate da movimenti contabili, denominati in termini di token. La parola “Crypto” definisce le varie tecniche crittografiche e algoritmi di crittografia utilizzati per salvaguardare voci come coppie di chiavi pubbliche-private, crittografia della curva ellittica e funzioni di hashing.

Esempi di criptovaluta

La prima criptovaluta ad utilizzare la tecnologia blockchain è stata Bitcoin, che è ancora la moneta più preziosa e più popolare. Ora esistono più di mille criptovalute con diverse funzioni e usi.

Vedi quelli comuni nella tabella seguente:

CryptovalutaSymboloData di lancioCapitalizzazione di mercato (14 Ottobre, 2021)
BitcoinBTC2009Oltre $1 trilione
EthereumETH2014Oltre $400 miliardi
Binance CoinBNB2017Oltre $70 miliardi
CardanoADA2017Oltre $70 miliardi
Tether USDUSDT2015Oltre $68 miliardi
RippleXRP2013Oltre $53 miliardi
DogecoinDOGE2012Oltre $31 miliardi

Designazione della criptovaluta: denaro o sicurezza?

Per quanto le criptovalute siano viste come denaro, l’Agenzia delle Entrate, IRS, degli Stati Uniti le ha classificate come sicurezza fiscale o asset. Ciò significa che se guadagni dall’investimento o dal trading di criptovalute, il governo ti tasserà per questo. Il Dipartimento del Tesoro degli Stati Uniti in una proposta ha annunciato che i contribuenti devono segnalare le transazioni di $10.000 e oltre all’Agenzia delle Entrate. Il modo in cui un investitore viene tassato dipende da quanto tempo detiene le proprie attività.

Origine di Bitcoin

Quello che oggi è noto come Bitcoin è stato creato nel 2008 da un individuo o un gruppo di individui conosciuti con lo pseudonimo di “Satoshi Nakamoto”. Tuttavia, la valuta è entrata in uso nel 2009 quando la sua implementazione è stata rilasciata come software open source. Da allora, i Bitcoin vengono creati attraverso un processo noto come mining.

Ci sono circa 18,8 milioni di Bitcoin in circolazione sul mercato con una capitalizzazione di mercato di circa $ 1,088 trilioni al 14 ottobre 2021; tuttavia, questa cifra cambia frequentemente in base alle condizioni di mercato. Esistono solo circa 21 milioni di Bitcoin, quindi c’è un limite alla quantità di Bitcoin che può essere estratto. Questo impedisce la manipolazione.

Bitcoin è solo una delle numerose criptovalute al mondo, ma è di gran lunga la principale. Dopo il lancio di Bitcoin nel 2009, sono nate altre monete come Litecoin, Cardano, EOS, IOTX, DENT, Ethereum. Tutte queste altre monete sono conosciute come Altcoin. Il valore totale di tutte le monete è stato stimato in oltre $ 1,8 trilioni nell’agosto 2021 con Bitcoin che dominava il mercato a circa il 46,5%.

Bitcoin è la prima criptovaluta creata da un individuo o un gruppo di individui nascosti sotto lo pseudonimo di “Satoshi Nakamoto”. Qualsiasi moneta che non sia Bitcoin è considerata “Altcoin” che significa moneta alternativa.

Termini comuni di criptovaluta

Ogni campo ha un qualche tipo di linguaggio o gergo che le parti interessate nel campo usano nelle loro discussioni. Per essere in grado di comprendere le discussioni e le analisi sulle criptovalute, devi imparare il significato di questi termini di seguito:

  • ATH & ATL

    “ATH” sta per All Time High (dall’inglese “sempre alto”). Quando un determinato patrimonio raggiunge un nuovo prezzo elevato o un prezzo record che non è stato raggiunto prima, allora possiamo dire che quell’patrimonio ha creato un nuovo ATH. Conoscere l’ATH delle valute digitali può rivelarsi prezioso in quanto ciò ti consentirebbe di evitare di acquistare troppo in alto o di acquistare vicino ad esso. L’opposto di questo è “ATL” che significa “All Time Low” (dall’inglese “sempre basso”). Quando un patrimonio raggiunge il prezzo più basso nella sua storia, allora diciamo che quel patrimonio viene scambiato al suo ATL.

  • Orso

    Se hai una propensione ribassista nei confronti di un patrimonio, ritieni che il prezzo di tale patrimonio diminuirà. Quando il tuo sentimento è ribassista, prendi una posizione corta nel mercato con la speranza di realizzare dei profitti quando il prezzo scende. Una persona con un sentimento ribassista nel mercato è chiamata orso (dall’inglese bear).

  • Blockchain

    Blockchain è un registro digitale composto da serie di blocchi. Ogni blocco in una blockchain contiene operazioni verificate. È stato progettato per essere decentralizzato e immutabile, il che significa che nessuno può eliminare o distorcere una transazione una volta registrata nei blocchi. Blockchain è nata nel 2008 dopo il rilascio del whitepaper di Bitcoin.

  • Registro Distribuito

    Un registro distribuito (a distributed ledger) è un registro contenente informazioni che sono state distribuite o condivise su diversi dispositivi. Un esempio di questo è la Blockchain che è stata sviluppata per tracciare tutte le transazioni di Bitcoin.

  • P2P

    Questa è una forma abbreviata di peer-to-peer, che è un tipo di servizio in cui due persone effettuano transazioni direttamente senza una terza parte o intermediario. In questo caso, un acquirente e un venditore trattano direttamente tramite il servizio P2P.

  • Deposito a garanzia

    Un deposito a garanzia (dall’inglese escrow) è un intermediario o una terza parte che detiene denaro per conto di un’altra parte. Questo di solito accade quando due parti che non si fidano l’una dell’altra vogliono eseguire una transazione, quindi danno i fondi a un deposito a garanzia che ora lo rilascia quando tutti gli obblighi sono stati adempiuti dall’altra parte.

  • Valute Fiat

    Le valute Fiat sono valute fisiche emesse dal governo. Pertanto, sono solitamente centralizzate e coniate. Esempi di queste valute sono il dollaro statunitense, lo yen giapponese e la sterlina britannica.

  • Exchange o piattaforma di scambio

    Gli exchange, ovvero piattaforme di scambio, sono piattaforme in cui puoi acquistare e vendere criptovalute. Sono il mercato in cui acquirenti e venditori possono interagire tra loro per scambiare i loro diversi asset. Gli scambi di criptovalute sono il modo più veloce per acquistare e vendere criptovalute.

  • FOMO

    “FOMO” significa “paura di perdersi”. Questa è una situazione in cui investitori e trader iniziano ad acquistare un patrimonio perché hanno visto o sentito (clamore o voci sui social media) che il prezzo di un patrimonio aumenterà. Questo è quasi simile all’acquisto di panico perché non vuoi perderti le notizie o qualsiasi altra forza stia facendo salire il prezzo di quel patrimonio.

    Tuttavia, il trading in questo modo può danneggiare il tuo portafoglio poiché la maggior parte delle volte potresti acquistare in un mercato manipolato.

  • Forchetta

    Una forchetta (fork) è l’alterazione dei protocolli o delle regole delle risorse digitali. Ciò accade quando gli sviluppatori aggiornano le regole delle risorse. Una forchetta può avvenire in due modi: una forcella morbida e una forcella dura. Una forcella dura sono le modifiche apportate al protocollo di una risorsa che impediscono al vecchio protocollo di funzionare in quello nuovo, ovvero un cambiamento permanente da un vecchio ecosistema a uno nuovo. D’altra parte, una forcella morbida è compatibile con le versioni precedenti perché i vecchi nodi riconosceranno i nuovi blocchi come validi.

  • FUD

    “FUD” sta per “Fear, Uncertanty and Doubt” (“paura, incertezza e dubbio”). Questo di solito accade quando i partecipanti al mercato iniziano a diffondere informazioni imprecise e fuorvianti su un determinato asset al solo scopo di far scendere il prezzo e quindi realizzare profitti acquistando a un prezzo inferiore.

  • HODL

    “HODL” non è una parola errata. È stato coniato dai commercianti con il significato di “Hold On for Dear Life” (“resisti per la cara vita”). Un trader che sta monopolizzando di solito non venderà le sue partecipazioni durante i periodi di mercato volatili, ma, invece, le manterrà nella speranza che il prezzo si inverta o si muova ulteriormente a loro favore.

  • Offerta iniziale di monete

    L’offerta iniziale di monete, in inglese ICO (Initial Coin Offering), è una situazione in cui una moneta viene quotata in una borsa valori in modo che il pubblico possa acquistarla e venderla a piacimento. È un mezzo per raccogliere capitali, proprio come quando una società offre azioni al pubblico quando decide di quotarsi.

  • KYC

    KYC sta per “Know Your Customers” (Conosci i tuoi clienti) ed è un metodo utilizzato dalle borse per verificare l’identità dei propri clienti. Ciò è stato imposto dagli organismi di regolamentazione.

  • Posizione lunga

    Quando prendi una posizione lunga o vai lungo in un mercato, significa che ti aspetti che i prezzi aumentino di valore. Se vai lungo su Ethereum, ad esempio, significa che hai acquistato la criptovaluta con la speranza che aumenterà di valore.

  • Posizione corta

    Quando vai corto su un patrimonio significa che si prevede un calo del prezzo di tale asset. La posizione corta può avvenire vendendo direttamente l’attività o acquistando un’opzione put (il diritto di vendere un patrimonio). La vendita o la posizione corta di un patrimonio è un metodo di trading rischioso considerando la natura volatile del mercato.

  • Capitalizzazione di mercato

    Per capitalizzazione di mercato si intende la capitalizzazione di mercato che si riferisce al valore di mercato totale di un patrimonio. Ad esempio, la capitalizzazione di mercato di Bitcoin è il prodotto del numero totale di Bitcoin in circolazione e il prezzo di mercato corrente.

  • POS

    POS sta per “Proof of Stake” (prova di partecipazione) ed è un metodo di verifica delle transazioni. Le criptovalute che utilizzano questo metodo per verificare le transazioni spesso distribuiscono tutti i loro token in anticipo e i minatori vengono selezionati in base ai loro contributi (l’importo che hanno scommesso). Le parti interessate di solito ricevono premi sotto forma di commissioni di transazione.

  • POW

    POW, che significa “Proof of Work” o in italiano “prova di lavoro”, in breve è un modo per dimostrare che la transazione di un asset digitale è stata confermata. Bitcoin e molte altre criptovalute utilizzano Proof of Work. Sebbene i “minatori” svolgano la maggior parte del lavoro in questo tipo di sistema, vengono ricompensati con una frazione delle risorse in fase di verifica.

  • Niubbo

    Se sei nuovo nel trading o nella criptovaluta, verrai definito un “niubbo” (dall’inglese nubbo). È un modo breve per dire “principiante”. I niubbi devono imparare come funziona il mercato prima di essere coinvolti in questo mercato volatile.

  • Moon/mooning

    Il termine inglese “moon” o “mooning” si usa per dire che il prezzo di una criptovaluta è cresciuto rapidamente di valore. Ad esempio, potresti dire che Dogecoin sta “mooning” (sta andando verso la luna) quando il suo prezzo sale rapidamente.

  • Mining Incentive

    “Мining incentives” o “incentivi minerari” sono concessi ai “minatori” che confermano le transazioni e le minano in blocchi. Ad esempio, le persone che prendono parte al mining di Bitcoin devono acquistare hardware speciale e pagare enormi costi dell’elettricità, ha senso solo che ricevano una qualche forma di gettone per questo noioso lavoro: consideralo come il loro salario per lavorare.

  • Rekt

    Quando perdi una notevole quantità di denaro a causa del possesso di un bene, si dice che tu abbia rekt, uno slang per “wrecked” o distrutto.

  • ROI

    ROI (Return on Investment) significa ritorno sull’investimento. Ti dice semplicemente quanto hai realizzato dal tuo investimento in una criptovaluta. Questo può essere positivo o negativo.

  • Pump and Dump

    “Pump and dump” (pompaggio e scarico) è una forma di manipolazione del mercato in cui trader o investitori si uniscono per influenzare il prezzo di un asset in modo che lo vendano quando il prezzo è alto. Lo fanno creando una falsa attività nel mercato in cui gli investitori ignoranti acquistano, provocando un aumento del prezzo. Dopo aver pompato il prezzo, lo scaricheranno (lo venderanno) e realizzeranno profitti lasciando i commercianti ignoranti con la borsa (monete senza valore). Devi prestare attenzione a non rimanere intrappolato in uno schema di pompaggio e scarico.

  • Token

    L’unità di qualsiasi asset o valuta digitale è generalmente chiamata token. Ad esempio, Bitcoin, ADA, BNB, ecc. Vale la pena notare che alcuni token vengono creati per soddisfare uno scopo specifico.

  • Balena

    Una balena (whale) è un trader che commercia o controlla un grande volume di criptovalute. È noto che le balene gonfiano o manipolano il prezzo delle valute digitali. Di solito si tratta di una descrizione metaforica come fare onde nell’oceano.

  • White Paper

    Gli “white paper” sono documenti che contengono informazioni complete su un patrimonio digitale insieme alla sua tecnologia o ecosistema sottostante. Questo documento aiuta i trader o gli investitori a capire come funziona quel particolare patrimonio e i suoi usi.

Alcuni vantaggi e svantaggi delle criptovalute

Come con la maggior parte delle cose nella vita, le criptovalute presentano molti vantaggi, oltre ad alcuni demeriti. Di seguito sono riportati alcuni di questi vantaggi e minacce.


BenefitsVantaggi: le criptovalute rendono più facile per due parti trasferire rapidamente fondi senza la necessità di coinvolgere una terza parte come una società di carte di credito o una banca. Questi fondi sono protetti tramite l’uso di chiavi (pubbliche e private) e altri meccanismi come la prova di partecipazione e la prova di lavoro.

Un utente di criptovaluta normalmente ha un portafoglio (utilizzato per archiviare le criptovalute). Questo portafoglio ha una chiave pubblica e una chiave privata (conosciuta solo dal proprietario del portafoglio) utilizzate per approvare e autorizzare le transazioni. La commissione addebitata durante il trasferimento di fondi è inferiore a quella che una normale banca addebiterà ai propri clienti.


ShortcomingsSvantaggi: poiché le criptovalute sono semi-anonime, sono diventate la via per transazioni illegali, come l’evasione fiscale e il riciclaggio di denaro. D’altra parte, le criptovalute sono apprezzate per la loro privacy e protezione contro il governo repressivo e gli informatori. Il loro livello di anonimato varia da moneta a moneta.

Ad esempio, Bitcoin è una scelta terribile per le attività illegali perché il design dell’ecosistema di Bitcoin ha aiutato le autorità ad arrestare e punire i trasgressori. Ma monete come Monero, Dash o Zcash sono quasi impossibili da rintracciare.


VantaggiSvantaggi
Facili per trasferire fondi direttamente tra due partiFacilitano le transazioni illegali
Le transazioni sono sicureIl denaro può essere perso per sempre se il portatore di portafoglio muore inaspettatamente
Le commissioni di transazione sono relativamente piccole

Che cos’è un portafoglio di criptovalute e quali sono i tipi?

Poiché le criptovalute non sono di proprietà fisica, devono quindi disporre di un meccanismo di archiviazione. Per archiviare le proprie criptovalute, devi avere un portafoglio. Un portafoglio di criptovalute funziona come un normale conto bancario ma con alcune differenze.

Un portafoglio di criptovalute contiene le tue chiavi private e mantiene anche le tue criptovalute accessibili e al sicuro. Con un portafoglio, sarai in grado di inviare e ricevere criptovalute e persino usarle per pagare beni o servizi. Utilizzi le tue chiavi private per accedere al tuo portafoglio.

I portafogli esistono in diverse forme: dai portafogli mobili che puoi utilizzare per fare acquisti online (proprio come una carta di credito) ai portafogli hardware che puoi conservare fisicamente, come un libro mastro.

Come funzionano i portafogli crittografici?

I portafogli crittografici sono abbastanza diversi dal portafoglio fisico perché, invece di archiviare denaro, i portafogli crittografici memorizzano chiavi private e pubbliche. Le chiavi pubbliche sono come il numero del tuo conto bancario, mentre le chiavi private sono come il PIN che usi per accedere al denaro nel tuo conto.

Quando uno invia alcune monete all’indirizzo del portafoglio di qualcuno, sta trasferendo la proprietà delle proprie monete al destinatario. Quindi, affinché il destinatario possa spendere le monete appena trasferite, le sue chiavi private devono corrispondere all’indirizzo pubblico a cui vengono inviate le monete.

crypto wallets - how they work

Pertanto, la proprietà delle chiavi private offre un controllo totale sui fondi associati all’indirizzo pubblico corrispondente. Per questo motivo, è fondamentale assicurarsi di tenere al sicuro le proprie chiavi private in modo che SOLO TU sappia cosa sono. Se un’altra persona si impossessa delle tue chiavi private, può rubare le tue monete inviandole a un altro indirizzo di portafoglio che controlla.

Dovresti anche eseguire il backup delle tue chiavi private in modo da evitare perdite accidentali perché perderesti i tuoi fondi se non riuscissi a recuperare le chiavi private perse. Ci sono stati casi di investitori che hanno perso milioni di dollari a causa della perdita delle loro chiavi private.

Tipi di portafogli crittografici

Esistono molti tipi di portafogli crittografici. Ogni tipo funziona in modo diverso, con i propri vantaggi e svantaggi. Di seguito sono riportati alcuni dei principali tra cui puoi scegliere:


Online walletsPortafogli online: i portafogli online sono portafogli connessi ad Internet e archiviati su un server. Puoi accedere al tuo portafoglio crittografico da qualsiasi dispositivo tramite un browser web, purché tu sia connesso a Internet. Tuttavia, i portafogli online non sono sicuri come gli altri tipi di portafogli.


Desktop walletsPortafogli desktop: i portafogli desktop sono applicazioni desktop che possono essere scaricate e installate. Puoi accedervi solo dal PC su cui è installato. È più sicuro del portafoglio online, ma un virus o un attacco al PC metterà a rischio le tue risorse.


Mobile walletsPortafogli mobili: i portafogli mobili sono app mobili a cui è possibile accedere solo dallo smartphone in cui sono installati. Sono più sicuri di un portafoglio online perché i dati non sono archiviati nel cloud (ma piuttosto nel dispositivo mobile). Tuttavia, sono meno sicuri dei portafogli desktop a causa della minaccia di rompere il telefono.


Hardware walletsPortafogli hardware: un portafoglio hardware è un dispositivo fisico in cui puoi conservare le tue chiavi segrete. Puoi collegarlo al tuo computer tramite la sua porta USB. È molto più sicuro rispetto alle altre classi di portafogli sopra. Tuttavia, non sono gratuiti, devi comprarli. È l’opzione più sicura se vuoi mantenere le tue criptovalute offline e accessibili.


Paper walletsPortafogli di carta: un portafoglio di carta è un’opzione di portafoglio sicura ma può essere stressante da usare. Utilizzando un portafoglio di carta, le tue chiavi private sono scritte su un pezzo di carta. Ma il problema dell’utilizzo di questo deriva dal materiale stesso, cioè la carta. Se succede qualcosa o viene danneggiato o bruciato, i tuoi beni sono spariti.

Nota che i portafogli sono specifici per le monete. Quindi, prima di scegliere il portafoglio di cui hai bisogno, assicurati che possa archiviare la risorsa che devi archiviare. Se il tuo portafoglio può ricevere solo Bitcoin e invii un’altra moneta, non sarai in grado di riceverlo. Se invii una moneta a un portafoglio che non la supporta, la tua moneta sarà persa per sempre.


PortafoglioCome accederviQuanto è sicuro
Portafoglio onlineBrowser WebMeno sicuro
Portafoglio desktopPCAbbastanza sicuro
Portafoglio mobileDispositivo mobileMigliore di un portafoglio online
Portafoglio hardwareDispositivo hardwareMolto sicuro
Portafoglio cartaCartaMolto sicuro

Trading di criptovalute contro investimento: cosa è meglio?

Quando inizi il tuo viaggio nella criptovaluta, devi essere certo dei tuoi obiettivi, sia che tu voglia dei guadagni a breve termine o che tu voglia mantenere le tue risorse per molto tempo.

Il trading di criptovalute significa speculare sui movimenti di prezzo a breve termine delle criptovalute acquistando e vendendo direttamente le monete su uno scambio di criptovalute o negoziando i CFD (Contratti per differenza) tramite un broker di CFD.

I CFD ti consentono di speculare sui movimenti di prezzo a breve termine nel mercato delle criptovalute senza dover possedere l’asset sottostante. Puoi allungare o accorciare il mercato a tuo piacimento e puoi utilizzare la leva finanziaria, ovvero non è necessario avere l’intero valore nominale dell’asset prima di poterlo scambiare. Devi solo avere la frazione richiesta del valore nominale noto come margine per negoziare l’attività ma non possiedi l’attività sottostante. Tuttavia, dovresti sapere che la leva finanziaria può amplificare sia i tuoi profitti che le tue perdite; quindi, a seconda che il mercato si muova a favore o contro la tua posizione, può essere una benedizione o una maledizione.

Investire in criptovaluta, d’altra parte, implica mantenere le tue risorse crittografiche per molto tempo, molti anni o addirittura per tutta la vita (HODL). È più simile al metodo compra e tieni (buy-and-hold) quando si investe in azioni. Un investitore di criptovalute acquista una moneta che crede possa crescere in futuro e conservarla per molti anni o per sempre, vendendola pezzo per pezzo solo quando ha bisogno di denaro.

Sia il trading che l’investimento hanno i loro vantaggi. Tutto dipende dai tuoi obiettivi e dalla propensione al rischio. Se hai un’elevata tolleranza al rischio, potresti decidere di fare trading, ma se sei una persona più conservatrice, potresti decidere di comprare e tenere.

TradingInvestimento
A breve termineA lungo termine (HODL)
Per chi ha un’elevata tolleranza al rischioPer i conservatori
Direttamente con e monete o indirettamente tramite CFDDirettamente con le monete
Si può utilizzare la leva per aumentare i potenziali profittiNon disponibile

Il mercato delle criptovalute contro il mercato azionario

Ora confrontiamo il mercato delle criptovalute con il mercato azionario.

In che modo il mercato delle criptovalute è simile al mercato azionario?

Mentre il mercato delle criptovalute e il mercato azionario sono molto diversi in molti modi, ci sono alcune cose che hanno in comune. In primo luogo, entrambi sono considerati mercati di sicurezza dalle autorità fiscali e i profitti realizzati dal trading o dall’investimento in essi sono tassabili in base alla durata delle operazioni.

In secondo luogo, le strategie di investimento e di trading sono più o meno le stesse per entrambi i mercati. I trader di criptovalute possono scegliere lo scalping, il day-trade o il swing-trade, mentre gli investitori di criptovalute possono acquistare e detenere i propri asset come farebbero normalmente nel mercato azionario, a lungo termine.

Terzo, gli strumenti utilizzati nel trading sul mercato delle criptovalute sono gli stessi utilizzati nei mercati azionari. Entrambi i mercati sono rappresentati con grafici per l’analisi di mercato e gli indicatori tecnici (di cui parleremo più avanti in questa guida) possono essere utilizzati per analizzarli.

Quarto, sebbene il mercato delle criptovalute sia nascente e ancora in via di sviluppo (a differenza del mercato azionario che esiste da secoli), ha anche molti prodotti derivati, come futures e opzioni. Inoltre, proprio come il mercato azionario è valutato in valute legali, anche il mercato delle criptovalute ha il suo valore agganciato alle valute legali.

Mercato delle criptovaluteMercato azionario
Sicurezza imponibile
Trading a breve termine e investimenti a lungo termine
Strumenti e analisi tecnica utilizzati
Prodotti derivati

La differenza tra il mercato delle criptovalute e il mercato azionario

Nonostante le presunte somiglianze nei due mercati, essi sono molto diversi. Riuscire in uno non significa che sei capace a negoziare sull’altro. Ecco le aree chiave in cui differiscono.


VolatilityVolatilità: Il mercato delle criptovalute è molto volatile ed è noto per mostrare ampie oscillazioni di prezzo. Non è raro vedere una variazione percentuale a due cifre nelle criptovalute in breve tempo. Il mercato azionario, invece, è meno volatile e più stabile.


Market securities or assetsTitoli o attività di mercato: Nel mercato azionario acquisti azioni di società quotate in borsa, mentre nel mercato delle criptovalute acquisti o investi nella moneta o nella tecnologia e nell’idea alla base e mai nella società dietro.


RegulationsRegolamentazione: Il fatto che il mercato azionario sia in circolazione da molto tempo significa che i regolatori hanno avuto il tempo di studiarlo e di averne compreso la natura; pertanto, ci sono state alcune serie di regole e linee guida su come viene condotto il mercato. Il mercato delle criptovalute, d’altra parte, ha solo un decennio e le autorità di regolamentazione hanno ancora difficoltà a capire come funziona questo nuovo mercato. Per ora, nessuna regola definitiva sta guidando il mercato delle criptovalute e questo è uno dei motivi per cui il mercato è ancora volatile e senza controllo.


Market maturityMaturità del mercato: L’età è molto importante nel mercato finanziario. Il mercato azionario è attivo da molti secoli, mentre il mercato delle criptovalute è ancora nel suo primo decennio. Il volume degli scambi e il valore di mercato nel mercato azionario sono molto più grandi di quelli del mercato delle criptovalute. La giovane età della criptovaluta è uno dei fattori che contribuiscono alla sua ampia volatilità.


Mercato delle criptovaluteMercato azionario
VolatilitàMolto altaNormale
Attività di mercatoMonete di criptovalute, token, e tecnologiaTitoli di società
RegolamentazioneScarsaAdeguata
MaturitàUn decennioMolti secoli

Vari mercati di criptovalute

Ci sono due categorie per fare trading nel mercato delle criptovalute: il mercato spot e il mercato dei derivati.

Mercato spot delle criptovalute

Nel mercato spot delle criptovalute, le monete o i token vengono acquistati o venduti con consegna immediata. Quando fai trading sul mercato spot, sarai il proprietario degli asset. Ciò significa che puoi trarre profitto solo quando il valore dell’attività sottostante nel tuo portafoglio aumenta.

Ad esempio, se acquisti 1BTC (equivalente a $ 55.980 al momento della stesura di questo articolo), dovrai pagare il valore nominale, in questo caso $ 55.980. Avrai 1BTC nel tuo portafoglio: se il prezzo sale, guadagni, ma in caso contrario, incorri in perdite.

Il mercato spot è composto da due tipi di trader: Maker e Taker.

Un maker è l’iniziatore del trading. In qualità di maker, metti in vendita una particolare risorsa in una borsa valori. Ad esempio, se un trader vuole vendere una moneta, aprirà un commercio specificando il prezzo a cui vuole vendere. Gli acquirenti sono alla fine del mercato, soddisfano l’ordine del produttore.

Ma i maker non sono solo venditori e i taker non sono solo acquirenti: ci sono maker su entrambi i lati del mercato oltre ai taker. Un maker è qualcuno che effettua un ordine limite, può essere un ordine di vendita o di acquisto, che viene aggiunto al libro degli ordini e crea liquidità. Un acquirente, d’altra parte, è qualcuno che effettua un ordine di mercato per acquistare o vendere al miglior prezzo disponibile. I maker creano liquidità, mentre i taker consumano liquidità, ed è così che sono nati i nomi.

Mercato dei derivati crittografici

I derivati di criptovaluta sono contratti finanziari che tracciano il valore di un asset sottostante. Possono anche derivare il loro valore da altri derivati.

I derivati consistono in contratti di più parti, dove i contratti ottengono il loro prezzo da asset già esistenti come Bitcoin, Ada, Dent e altri.

Esistono molte forme di derivati nel mercato delle criptovalute. Alcuni di essi includono token con leva, contratti futures, contratti di opzioni, CFD (Contratto per differenza) e swap di token. Tuttavia, i derivati Crypto sono solo per trader esperti e i rischi coinvolti sono molto maggiori di quelli del mercato spot.

Mercato spot delle criptovaluteMercato de derivati crittografici
Sei tu il proprietario del patrimonioPotrebbe non possedere il patrimonio nella maggior parte delle situazioni
Negoziato al valore nominaleNegoziato a margine
Leva improbabileLa leva e disponibile

Lo spread bid-ask

Lo spread bid-ask, o spread in breve, è la differenza tra il prezzo bid più alto (l’ordine di acquisto) dal prezzo ask più basso (l’ordine di vendita) per qualsiasi mercato. Questa differenza mostra il prezzo più basso che un venditore vuole vendere e il prezzo più alto che un acquirente vuole acquistare. Per dirla in modo più specifico, è la differenza tra i prezzi dell’ordine limite di vendita più basso e l’ordine limite di acquisto più alto.

La dimensione dello spread viene utilizzata per misurare la liquidità del mercato. Minore è lo spread, maggiore è la liquidità sul mercato. Viene anche utilizzato per misurare la domanda e l’offerta di un titolo in cui l’offerta è rappresentata dal lato vendita e la domanda dal lato acquisto.

Tipi di grafici comuni

Un grafico è una rappresentazione grafica dei dati, in questo caso il prezzo, nel tempo. Esistono tanti tipi di grafici che puoi utilizzare per analizzare il mercato delle criptovalute, ma i più popolari sono il Candlestick giapponese, il grafico a barre e il grafico a linee. Altri includono il grafico a punti e figure, il grafico Renko, ecc. Ma ci concentreremo sui tre più popolari.

chart types

Grafico a candele

Il grafico a candele giapponese rappresenta graficamente i movimenti di prezzo in una sessione di trading come una candela, con stoppini superiori e inferiori e un corpo a seconda dell’azione dei prezzi per quel periodo. Ogni candela rappresenta un prezzo in un periodo di tempo specifico. Ad esempio, un grafico a candela di 10 minuti mostrerà candele che rappresentano sessioni di trading di 10 minuti ciascuna, mentre un grafico a 1 ora mostrerà l’azione del prezzo di una sessione di trading di 1 ora per candela.

Japanese Candlestick

Una candela giapponese ha quattro punti dati: il prezzo di apertura, il prezzo più basso, il prezzo più alto e il prezzo di chiusura. Il prezzo di apertura è il primo dato che viene registrato per una determinata sessione di trading (intervallo di tempo), mentre il prezzo di chiusura è l’ultimo punto di prezzo prima che il grafico inizi a stampare una nuova candela.

Bitcoin Chart

Una cosa interessante del grafico a candele è che può essere codificato a colori per mostrare come si è chiusa la sessione di trading (rialzista o ribassista) e puoi personalizzarlo con i colori che preferisci. Tuttavia, i colori più comuni utilizzati dai trader sono il verde o il bianco per i candelieri rialzisti e il rosso o il nero per i candelieri ribassisti. Lo stoppino o l’ombra mostra quanto lontano il prezzo scambiato dal prezzo di apertura o chiusura al massimo e al minimo della sessione di trading.

Grafico a barre

Un grafico a barre è la rappresentazione grafica del prezzo utilizzando le barre dei prezzi. Ogni barra mostra l’azione del prezzo per un determinato periodo di tempo. Un grafico a barre è costituito da una linea verticale che mostra il prezzo più basso e più alto per un determinato periodo più segni laterali che indicano i prezzi di apertura e chiusura. Proprio come il candeliere giapponese, un grafico a barre di 10 minuti mostra l’azione dei prezzi ogni dieci minuti. Consiste anche di quattro punti dati che rappresentano l’apertura, la massima, la minima e la chiusura.

Bar Chart

Grafico a linee

Un grafico a linee rappresenta il prezzo di un titolo utilizzando un’unica linea continua. Molto spesso i prezzi di chiusura delle sessioni di trading vengono utilizzati per tracciare il grafico a linee, ma è possibile utilizzare qualsiasi altro punto di prezzo, aperto, alto o basso. Il grafico a linee aiuta a ridurre la confusione che risulta dall’osservazione dei prezzi aperti, alti e bassi. È meglio usarlo per guardare il movimento generale del mercato (trend).

Line Chart

Confronto dei tre schemi grafici comuni

Grafico a candeleGrafico a barreGrafico a linee
Mostra le singole sessioni di tradingNo (è una linea continua)
Con codice coloreNo
Punti di prezzo indicati4 (aperto, basso, alto e chiuso)4 (aperto, basso, alto e chiuso)1 (per lo più vicino ma può essere qualsiasi

Perché fare trading di criptovalute?

Nonostante la pubblicità negativa che il mercato delle criptovalute ha avuto sin dalla sua nascita, molte persone continuano a scambiarle. Cosa attira le persone nel mercato delle criptovalute? Bene, ecco alcuni motivi per cui potresti voler provare il mercato:


open 24/7Il mercato delle criptovalute è aperto 24 ore su 24, 7 giorni su 7: A differenza del mercato azionario che apre e chiude durante i giorni feriali, il mercato delle criptovalute è aperto tutto il giorno e tutto l’anno, quindi puoi negoziare sempre e ovunque. È interessante notare che puoi utilizzare algoritmi di trading per rimanere sempre attivo sul mercato.


Easy to open an accountÈ facile aprire un conto: È facile iniziare a fare trading di criptovalute rispetto alle azioni. Ad esempio, non è necessario portare numerosi documenti per aprire un conto. Alcuni scambi richiedono solo la tua email per accedere.


Wide varietiesAmpia varietà di asset da scambiare: Il mercato delle criptovalute si è sviluppato molto, nonostante la sua età relativamente giovane. La maggior parte delle offerte di prodotti che si trovano nel mercato azionario ora possono essere scambiate nel mercato delle criptovalute. Alcuni di questi prodotti includono token con leva, opzioni, futures, CFD (Contratti per differenza) e scambi. Qualsiasi tipo di derivato che stai cercando di negoziare è disponibile nel mercato delle criptovalute.


Market volatilityVolatilità del mercato: La volatilità nel mercato delle criptovalute può essere vista come una cosa positiva per i trader. Ignoriamo gli aspetti negativi per ora; il mercato delle criptovalute può produrre guadagni rapidi. Un aumento della volatilità significa più opportunità di trading per te.


privacy and anonymityC’è un certo grado di privacy e anonimato: Se ami la privacy, il mercato delle criptovalute sarà la soluzione migliore. A differenza del trading di azioni che comporta l’apertura di un conto con i tuoi documenti, alcuni scambi di criptovalute non memorizzano i tuoi dati o hanno accesso alle tue criptovalute. Tuttavia, ci sono alcuni scambi centralizzati in cui ti verrà richiesto di rilasciare alcuni dettagli su di te.


Tecniche di trading di criptovalute

Esistono due metodi principali per analizzare e negoziare i mercati finanziari. Questi metodi esistono da molto tempo e sono stati integrati anche nel mercato delle criptovalute. Sono Analisi Fondamentale (FA) e Analisi Tecnica (TA). Puoi utilizzare ciascuna di queste tecniche in modo indipendente, ma la maggior parte dei trader le usa insieme.

Comprendere l’analisi fondamentale (FA)

L’analisi fondamentale, in inglese Fundamental Analysis (FA), è la tecnica di utilizzo di fattori finanziari ed economici che influiscono direttamente su un titolo per prevederne il valore futuro. FA ti aiuta ad accertare se un bene è sopravvalutato o sottovalutato al prezzo corrente di mercato. Se riesci a capirlo, puoi decidere se investirci o meno o per quanto tempo vorresti detenere l’asset se lo possiedi già.

L’utilizzo di FA per il trading di criptovalute implica l’esame di due fattori significativi: le metriche on-chain e off-chain. Le metriche on-chain includono gli indirizzi del portafoglio (sia attivi che inattivi), le tariffe di rete, il tasso di hash di rete, le transazioni e il tasso di emissione di token.

Queste metriche on-chain possono sembrare troppo onerose da trovare. Ma grazie a siti Web come Bitinfocharts.com, puoi trovare facilmente queste informazioni ed è semplice e facile da analizzare.

D’altra parte, le metriche off-chain riguardano solo le quotazioni di scambio, il coinvolgimento della comunità e le normative governative, la tecnologia e la missione della risorsa crittografica.

Comprendere l’analisi tecnica (TA)

L’analisi tecnica, in inglese Technical Analysis (TA), è una tecnica di trading in base alla quale i trader utilizzano software di creazione di grafici e indicatori di trading per studiare l’azione e i modelli storici dei prezzi in modo da prevedere i possibili movimenti dei prezzi in futuro. Alcuni degli indicatori utilizzati includono medie mobili, MACD (Moving Average Convergence Divergence), RSI (Relative Strength Index), ecc. Altri strumenti utilizzati includono modelli a candele, modelli grafici, supporto e resistenza, linee di tendenza e livelli di Fibonacci.

Puoi utilizzare l’analisi tecnica per fare trading in qualsiasi intervallo di tempo e utilizzare qualsiasi stile, dallo scalping al trading a lungo termine. La cosa fondamentale a cui i trader fanno attenzione è la condizione del mercato: è in trend o è laterale?

Mercato in trend

Un mercato in trend ha una tendenza generale al rialzo o al ribasso. Puoi individuare la tendenza dalla natura dell’azione dei prezzi, ma molti trader utilizzano medie mobili e linee di tendenza per delinearla.

Generalmente, le tendenze del mercato sono divise in due tipi: un mercato rialzista e un mercato ribassista. Un mercato rialzista è un mercato che è in un trend rialzista (la direzione generale del mercato è al rialzo), mentre un mercato ribassista è un mercato che è in un trend ribassista (i prezzi sono in calo).

Un’altra cosa da notare è che il mercato non si muove in linea retta. È normale che il mercato mostri un calo temporaneo durante un trend rialzista e anche un’impennata per un breve periodo durante un trend ribassista. Tuttavia, anche il periodo di tempo che guardi è importante perché puoi avere una tendenza al rialzo in un periodo orario mentre la stessa risorsa potrebbe essere in una tendenza al ribasso nel periodo di tempo giornaliero. Le tendenze sull’intervallo di tempo più alto sono più importanti di quelle dell’intervallo di tempo inferiore.

Uptrend Chart

Downtrend Chart

Mercato laterale

Un mercato è descritto come laterale (range-bound) se si muove lateralmente. Cioè, sembra non esserci una chiara direzione del mercato; il mercato non è né in un trend rialzista né in un trend ribassista. Questo tipo di mercato può anche essere chiamato mercato senza tendenze, orizzontale o variabile.

Il mercato oscilla solo su e giù all’interno di un intervallo. Il bordo superiore dell’intervallo funge da zona di resistenza poiché il prezzo ha difficoltà a superarlo in modo convincente. Allo stesso modo, il bordo inferiore dell’intervallo funge da area di supporto con il prezzo che non riesce a rompersi al di sotto di esso.

Ranging Market Chart

Strumenti e indicatori comuni di analisi tecnica

Gli indicatori tecnici sono calcoli matematici basati su dati di mercato. Questi dati possono essere dati on-chain, volume, prezzo, volatilità e interesse aperto, tra gli altri. Gli indicatori tecnici possono essere descritti come guidando il prezzo o ritardando il prezzo.

Mentre la maggior parte degli indicatori tecnici si basa sui dati sui prezzi, alcuni si basano sul volume e sono indicati come indicatori di volume. Gli esempi includono il volume in bilancio, linteresse aperto, l’accumulazione e la distribuzione, ecc.

Gli indicatori basati sul prezzo possono essere raggruppati in indicatori di tendenza (medie mobili e ADX) e oscillatori (CCI, RSI e Stocastico, ecc.) e indicatori di momentum, come il MACD.

Linee di tendenza

Le linee di tendenza sono uno strumento popolare utilizzato da trader e grafici. Sono linee diagonali che vengono disegnate sui grafici per collegare i punti di prezzo. Tuttavia, alcuni trader li disegnano su altri indicatori tecnici.

Lo scopo principale di una linea di tendenza è determinare l’andamento del mercato e dare un senso alla struttura del mercato. Può anche essere utilizzato per identificare il supporto dinamico e i livelli di resistenza. Le linee di tendenza possono essere applicate a qualsiasi intervallo di tempo. Tuttavia, le linee di tendenza su intervalli di tempo più elevati sono più affidabili rispetto a intervalli di tempo inferiori. Inoltre, una linea di tendenza è considerata valida solo se il prezzo la tocca almeno due volte; niente di meno ed è considerato non affidabile.

Livelli di supporto e resistenza

Supporto e resistenza sono concetti molto importanti nell’analisi tecnica. Il livello di supporto funge da base da cui il prezzo rimbalza verso l’alto. Cioè, è un’area di aumento della domanda in cui gli offerenti (acquirenti) entrano e fanno salire i prezzi.

Support

Un livello di resistenza, d’altra parte, è il prezzo massimo. È un’area in cui c’è una grande quantità di offerta, che fa diminuire il prezzo a causa dell’aumento della pressione di vendita.

Resistance

In parole povere, il supporto è un livello di aumento della domanda mentre la resistenza è un livello di aumento dell’offerta. Tuttavia, ci sono altri fattori che contribuiscono. Dal grafico sopra, nota che quando il prezzo ha superato il livello di resistenza, quel livello ha iniziato a fungere da livello di supporto.

Oltre a disegnare le linee di tendenza e le linee orizzontali per supporto e resistenza, i trader utilizzano anche indicatori tecnici nelle loro analisi. Diamo un’occhiata agli indicatori più comunemente utilizzati.

Medie mobili

Le medie mobili sono indicatori tecnici utilizzati per smussare le azioni sui prezzi. Viene anche utilizzato per identificare le tendenze del mercato. La media mobile è un indicatore in ritardo perché si basa sui prezzi storici.

Esistono diversi tipi di medie mobili; i due più popolari sono Media mobile semplice, ovvero SMA, dall’inglese Simple Moving Average, e Media mobile esponenziale, ovvero EMA, dall’inglese Exponential Moving Average. Mentre entrambi questi appianano i prezzi, differiscono nel modo in cui vengono calcolati.

Moving Average

La SMA viene calcolata utilizzando i dati sui prezzi precedenti di n’ periodi e quindi creando una media da essi. Ad esempio, la SMA a 100 giorni prende il prezzo medio degli ultimi 100 giorni e poi lo rappresenta come una linea sul grafico.

L’EMA, d’altra parte, attribuisce più peso ai recenti dati sui prezzi rispetto a quelli più vecchi. Di conseguenza, reagisce più rapidamente all’azione dei prezzi rispetto alla SMA.

Le medie mobili sono un ottimo strumento da utilizzare nel tuo trading, ma come con la maggior parte degli indicatori, non dovrebbero mai essere utilizzate da sole a causa del loro comportamento in ritardo. Abbinarlo a un altro indicatore ti darà una maggiore probabilità di successo nelle tue operazioni.

Oscillatori

Gli oscillatori sono indicatori tecnici che oscillano attorno a una linea centrale o entro i limiti superiore e inferiore della scatola dell’indicatore. Gli oscillatori vengono utilizzati per identificare quando un determinato asset è ipercomprato o ipervenduto. Tecnicamente parlando, quando l’indicatore entra nella fascia estrema superiore, si può dire che l’attività si trova nella regione di ipercomprato e, se si trova nella fascia estrema inferiore, si può dire che l’attività è ipervenduta.

Esempi di indicatori dell’oscillatore includono il Relative Strength Index, il Williams %R, lo Stocastico, il CCI, il Momentum e il MACD.

MACD Oscillators

Analisi fondamentale contro analisi tecnica: quale è migliore per il trading?

L’utilizzo o meno dell’analisi fondamentale o dell’analisi tecnica dipenderà dalle tue preferenze di trading. Se sei il tipo di trader che normalmente entrerebbe e uscirebbe dalle negoziazioni rapidamente in un giorno, l’utilizzo dell’analisi tecnica sarà il tuo approccio di riferimento, ma ciò non significa che non puoi fare trading sulla base di eventi di notizie. D’altra parte, se preferisci ricercare e prendere decisioni di trading sulla base delle informazioni di base su un asset, l’analisi fondamentale è una buona scelta.

Analisi fondamentaleAnalisi tecnica
Considera i fattori economici e di altro tipo per stimare il valore presente e futuro del patrimonioUtilizza l’azione di prezzo precedente per prevedere i movimenti di prezzo futuri
Adatta per accertare le prospettive a lungo termine dell’attivitàPer lo più focalizzata sui movimenti dei prezzi a breve e medio termine
Richiede una ricerca deliberata sui fattori che possono influenzare il patrimonioSi concentra sui dati di mercato (principalmente prezzo e volume)
Viene utilizzata per valutare la direzione a lungo termine del mercatoViene utilizzata per cronometrare l’ingresso e le uscite

Utilizzare i due approcci può essere più utile che affidarsi a uno. Come trader di criptovalute, non puoi mai avere abbastanza strumenti nel tuo arsenale di trading. L’integrazione di FA e TA nelle tue operazioni ti darà maggiori possibilità di individuare opportunità di trading nel mercato delle criptovalute. Questo perché i due si completano a vicenda.

Diamo un’occhiata a uno scenario pratico. È possibile utilizzare la FA per determinare la direzione generale del mercato a lungo termine. Ma non c’è molto aiuto nel decidere quando investire utilizzando queste informazioni. È qui che entra in gioco l’AT; puoi usare TA per cronometrare il tuo ingresso e anche usarlo per sapere quando uscire.

Inoltre, quando desideri investire in un asset utilizzando TA, puoi utilizzare FA per determinare se la direzione che stai prendendo è in linea con le prospettive a lungo termine del mercato. Ora vedi quanto sia importante usare entrambe le tecniche invece di usarne solo una.

Tipi di ordini di trading

Per acquistare o vendere criptovalute, devi fare una qualche forma di richiesta al mercato. Questa richiesta è nota come ordine. Per acquisti e vendite immediati, potresti negoziare a un ordine di mercato, ma a volte potresti voler negoziare a un particolare livello di prezzo. Di seguito sono riportati alcuni dei tipi comuni di ordini nel trading.

  1. Che cos’è un ordine di mercato: Un ordine di mercato è un ordine di acquisto o vendita di un titolo al miglior prezzo di mercatro. Gli ordini di mercato verranno eseguiti al prezzo di mercato corrente indipendentemente dal fatto che sia aumentato o diminuito. Mentre questo tipo di ordine può farti entrare ad un prezzo peggiore, il tuo ordine viene eseguito immediatamente.

  2. Che cos’è un ordine limite? Questo è un ordine di acquisto o vendita da eseguire a un livello di prezzo specifico o migliore. Affinché sia valido, un ordine di acquisto con limite deve essere inserito al di sotto del prezzo di mercato corrente e l’ordine viene eseguito al livello specificato o al di sotto di esso. Allo stesso modo, un ordine di vendita con limite viene inserito al di sopra del prezzo di mercato corrente e l’ordine viene eseguito al livello di prezzo specificato o al di sopra di esso.

    Ad esempio, puoi inserire un ordine di acquisto con limite se prevedi che il prezzo scenda dopo un rally prima di continuare il rally. Diciamo che BTC viene scambiato a circa € 56k, potresti decidere di effettuare un ordine di acquisto con limite a € 54k se pensi che sia un livello di supporto. Quando il mercato scende a € 54k o inferiore, il tuo ordine verrà evaso ma mai superiore al tuo ordine limite. Uno dei principali svantaggi di questo è che il mercato potrebbe non scendere per raggiungere il tuo ordine o potrebbe richiedere più tempo per l’esecuzione.

    Gli ordini limite sono un ottimo modo per trarre vantaggio dall’acquisto a un prezzo inferiore rispetto a quello offerto dal mercato. Ma devi capire come funziona prima di usarlo correttamente.

  3. Che cos’è un ordine stop loss? Un ordine stop loss è un ordine di uscita da una posizione se il mercato si muove contro la tua posizione fino a un certo livello. L’idea alla base di un ordine stop loss è limitare le perdite. Come trader, devi avere un punto di invalidamento, un punto in cui accetti che la tua previsione sia sbagliata. Quando il tuo ordine stop-loss viene attivato ed eseguito, le tue operazioni vengono chiuse e subisci una piccola perdita che avevi già pianificato di prendere.

    Vedi l’esempio qui sotto. È stato effettuato un ordine per acquistare 1 Bitcoin a $ 55.600 e al di sotto del prezzo limite, puoi vedere un altro prezzo di $ 54.850. Questo è un ordine stop-loss che dice al mercato che dopo aver eseguito l’ordine limite, se i prezzi scendono al di sotto del nostro punto di ingresso, dovrebbe chiudere lo scambio a $ 54.850. L’utilizzo di un ordine stop loss ti consente di evitare una perdita catastrofica o una completa liquidazione del tuo conto di trading.

    STop-loss order

    Nota che un ordine stop loss non è infallibile. In determinate condizioni in cui il prezzo è inferiore al tuo ordine stop loss, non verrà attivato. Tuttavia, è sempre meglio impostarlo, ma dovresti sempre monitorare le tue operazioni e anche mantenere piccole le dimensioni della tua posizione per ridurre le perdite.

Sapere quando comprare e vendere

Sapere quando comprare o vendere non è un’abilità facile da acquisire. Ma la cosa fondamentale è avere i tuoi criteri di ingresso e di uscita. Ad esempio, potresti decidere di acquistare quando il mercato è ipervenduto e vendere quando il mercato è ipercomprato sulla base di un indicatore RSI a 14 periodi.

Ma non basta avere una strategia di trading con regole di entrata e di uscita. Dovresti anche avere un piano di trading.

Perché hai bisogno di un piano di trading?

Avere un piano di trading farà molto per assicurarti di fare sempre la cosa giusta in linea con il tuo obiettivo. Senza un piano di trading, comprerai e venderai senza sapere cosa speri di ottenere. Un piano di trading è come avere una mappa; è la tua guida nel tuo viaggio nel trading di criptovalute.

Il tuo piano di trading aiuta a tenere sotto controllo le tue emozioni. Come forse saprai, una delle maggiori sfide che i trader devono affrontare è come affrontare le proprie emozioni. Questo è ancora più grave quando il prezzo inizia ad andare contro la tua posizione o quando inizi ad avere più serie di perdite. Rispettare il tuo piano di trading ti consentirà di evitare decisioni di trading irrazionali.

Un piano di trading ti obbliga anche ad avere strategie di gestione del denaro e di gestione del rischio. Questi sono essenziali per avere successo nel trading, poiché ti aiutano a preservare il tuo account abbastanza a lungo da iniziare a realizzare profitti.

Diversi stili di trading

I trader di criptovalute adottano diversi stili di trading: scalping, day trading, swing trading e position trading. Lo stile giusto per te dipende dalla tua personalità, dalla tolleranza al rischio e da quanto è fitto il tuo programma. Ad esempio, potresti essere una persona che lavora dalle 9 alle 5 e non ha tempo per monitorare il mercato.

Ora, diamo un’occhiata a quegli stili di trading:

Scalping

Lo scalping è una strategia di negoziazione intragiornaliera in base alla quale un trader trae profitto da piccole variazioni di prezzo in un tempo molto breve, da secondi ad alcuni minuti. Questa strategia prevede il monitoraggio costante dei grafici sui tempi più bassi, tempi rapidi e ingresso e uscita precisi.

Gli scambi possono essere eseguiti da poche a centinaia al giorno durante lo scalping. In effetti, la maggior parte delle strategie di scalping in questi giorni sono implementate con algoritmi di trading.

Day trading

Una strategia di day trading consiste nell’entrare e uscire da una posizione entro un giorno: i day trader normalmente chiudono la loro posizione prima della fine della giornata di trading. Implica il mantenimento di posizioni tra alcuni minuti e alcune ore e alcune operazioni possono essere effettuate prima della fine della giornata.

Se hai un programma fitto di appuntamenti, il day trading potrebbe non essere adatto a te perché richiede il monitoraggio dei mercati tutto il giorno.

A causa della volatilità dei mercati delle criptovalute, il day trading potrebbe non essere uno stile adatto ai principianti. Un day trader deve avere una forte disciplina e la capacità di tenere le emozioni lontane dalle proprie operazioni.

Dal momento che implica l’apertura di più operazioni, un sistema di trading elettronico potrebbe essere adottato per aiutare a filtrare gli errori di valutazione che derivano dalle emozioni umane. Se sei un trader avverso al rischio, dovresti considerare di utilizzare un approccio più conservativo al trading.

Swing trading

Lo swing trading è un approccio che prevede il mantenimento di una posizione da pochi giorni a poche settimane. L’obiettivo è quello di catturare le singole oscillazioni di prezzo nel periodo di tempo giornaliero, quindi le negoziazioni vengono eseguite principalmente in quel periodo di tempo, anche se uno swing trader può scendere al periodo di 4 ore per ottenere un ingresso migliore.

Lo swing trading è un approccio più conservativo poiché le negoziazioni si svolgono da pochi giorni a poche settimane e il trader non ha bisogno di monitorare costantemente il mercato. Consente inoltre al trader di cogliere mosse di mercato più ampie rispetto al day trading e allo scalping.

Position trading (HODL)

Il trading di posizione è una strategia di trading a lungo termine. È anche conosciuta come una strategia di trend-following. Implica l’individuazione delle tendenze e il trading nella direzione di tali tendenze. In genere, le negoziazioni vengono mantenute per mesi e talvolta per anni fino a quando non viene individuata un’inversione di tendenza. Swing trading e position trading sono più adatti ai principianti rispetto alla strategia di day trading.

ScalpingDay TradingSwing TradingPosition Trading
Durata della negoziazioneDa pochi secondi a pochi minutiDa pochi minuti a poche oreDa giorni a settimaneDa mesi a settimane
Come si chiamano i traderScalperDay traderSwing traderPosition trader
Lasso di tempoGrafico a tick, intervalli di tempo di 1 minuto e 5 minutiTempo da 5 minuti a un’oraOrario giornaliero e talvolta di 4 oreOrario settimanale e orario giornaliero
Requisito di tempoRichiede più tempoRichiede più tempoRichiede meno tempoRichiede il minor tempo
ApproccioA mezza giornata o a tempo pienoA tempo pienoA mezza giornataA mezza giornata

Trading con margine (trading con leva)

Il trading con margine è una situazione in cui un broker o uno scambio ti consente di portare una posizione con solo una frazione del suo valore totale. Ciò significa che stai facendo trading con la leva poiché hai automaticamente preso in prestito dal broker o dallo scambio per integrare il tuo capitale. Questo ha ricompense oltre che conseguenze.

Quando usi la leva nel trading, le tue vincite e perdite sono amplificate. Molti scambi offrono diversi gradi di leva come 10:1, 50:1, 100:1, ecc. I trader principianti dovrebbero capire come funziona la leva prima di scegliere di usarla nel loro trading.

Gestione del rischio

Il mercato delle criptovalute è più rischioso di qualsiasi altro mercato per sua natura. È noto che le criptovalute effettuano mosse percentuali a due cifre in un giorno, quindi è necessario adottare un’adeguata gestione del rischio per preservare il capitale. Dovrebbe essere considerato come e quando dovresti acquistare asset. Inoltre, l’importo del capitale da dedicare a un’attività deve essere preimpostato prima di eseguire qualsiasi operazione.

Gestire il tuo portafoglio

La gestione del portafoglio è molto importante nel trading di criptovalute. Ciò comporterà la capacità di allocare il capitale su tutte le attività che detieni.

Prima di creare un portafoglio di investimenti in criptovalute, dovresti pianificare cosa ti aspetti da un particolare asset a breve e lungo termine.

Gestire correttamente il tuo portafoglio ti garantirà rendimenti coerenti dal tuo investimento aggiungendo asset ad alte prestazioni e rimuovendo quelli con prestazioni inferiori.

Come scegliere la migliore piattaforma di scambio per criptovalute

Ci sono molte piattaforme su cui scambiare le tue criptovalute. Mentre alcune sono buone, ci sono anche uova marce tra loro. Di seguito sono riportate alcune cose a cui prestare attenzione prima di scegliere una borsa di criptovaluta.


LiquidityLiquidità: una piattaforma di scambio con elevata liquidità significa che le negoziazioni verranno riempite rapidamente e i trader possono facilmente prelevare denaro in qualsiasi momento. È improbabile che una piattaforma con elevata liquidità sia motivo di manipolazione del mercato, poiché i volumi elevati su tale borsa lo rendono affidabile per il commercio.


SecuritySicurezza: la sicurezza dovrebbe essere una priorità assoluta per qualsiasi piattaforma di scambio per criptovalute. Alcune piattaforme di scambio sono state vittime di hack in cui sono stati rubati token per un valore di centinaia di milioni di dollari. Assicurati che la piattaforma di scambio utilizzi la migliore tecnologia per proteggere il proprio sito Web e proteggere i dati dei clienti.


Transaction feesCommissioni di transazione: è necessario comprendere la struttura delle commissioni di una piattaforma di scambio prima di sceglierla poiché ciò può avere un impatto sul tipo di sistema di trading utilizzato. Se sei uno scalper o un day trader, ad esempio, pagherai più commissioni a causa delle tue posizioni frequenti e numerose.

Il tuo margine di profitto dipenderà dalle commissioni. Se le commissioni sono basse, il profitto sarà grande, ma se le commissioni sono alte, potresti anche non realizzare profitti.


Payment and withdrawal methodsMetodi di pagamento e prelievo: prima di scegliere una piattaforma di scambio, è necessario considerare la facilità di deposito e prelievo di fondi. Uno scambio con più opzioni di pagamento (carte di credito, criptovalute, PayPal, ecc.) rende più facile per gli utenti effettuare transazioni con facilità.


User experienceEsperienza utente: un’interfaccia utente di scambio dovrebbe essere facile da navigare soprattutto per i principianti. Cose come piazzare ordini di acquisto e vendita dovrebbero essere fatte facilmente.


Piattaforme consigliate per i tuoi primi scambi

Se sei un principiante alla ricerca di una piattaforma di scambio con facilità di navigazione, Coinbase è la scelta migliore. Coinbase offre l’acquisto e la vendita di base di criptovalute. Offre inoltre un elevato livello di trasparenza e sicurezza.

Tuttavia, se desideri un’esperienza di trading professionale con strumenti e risorse più avanzati per fare trading, allora Binance è la piattaforma di scambio ideale. Binance offre una commissione di trading bassa e oltre 500 criptovalute negoziabili, oltre a diversi tipi di ordine.

Passaggi per iniziare a fare trading di criptovalute

Se hai deciso di iniziare a fare trading di criptovaluta, questi sono i passaggi che potresti seguire:

  1. Raccogli il capitale: dovresti impegnare solo denaro che puoi permetterti di perdere nel trading. Non investire denaro urgente (affitto, bollette luce e acqua o fondi di emergenza) poiché tutto può succedere e puoi perdere tutto. Puoi iniziare con un piccolo capitale per testare le acque e familiarizzare con il mercato prima di impegnare grandi fondi.
  2. Crea un piano di trading: fare trading senza un piano è come navigare senza una bussola. Crea un piano di trading con tutti i tuoi criteri di trading e gestione del rischio. Ti aiuterà a evitare l’overtrading e a gestire il tuo rischio di conseguenza.
  3. Registrati su una piattaforma di scambio affidabile: ora che hai preparato tutto, dovrai aprire un conto con una piattaforma di scambio e finanziarlo per iniziare con il tuo primo scambio.
  4. Acquista la tua prima criptovaluta: ora è il momento di piazzare il tuo primo scambio. Seleziona la tua criptovaluta preferita e inizia a fare trading.

Conclusione

Il trading di criptovalute può essere gratificante se fatto correttamente. La ricerca e l’apprendimento continuo sono necessari per una carriera di trading di successo.

Inoltre, avere altre fonti di reddito aiuterà a sollevare l’onere di fare affidamento totalmente sul trading perché l’inizio può essere difficile. Ci auguriamo che questa guida sia stata di grande aiuto.